venerdì 30 dicembre 2011

Philadelphia fatta in casa!

Oggi ho una ricettina di una semplicità unica che vi farà fare in casa il famosissimo formaggio cremoso amato da tutti, gradi e piccini e che ultimamente hanno mischiato alla cioccolata per una merenda slurposissima!!
Il formaggio cremoso fatto in casa?? E quando mai mi sarei sognata di poterlo fare...davvero una cosa impossibile per me...ed invece girovagando in rete si trovano sempre tantissimi consigli, anche se devo dire che non tutti sono veritieri....l'altra sera mi sono imbattuta in una ricetta che è stata un vero fiasco, dopo aver sprecato ingredienti e tempo ho buttato tutto!! Ecco questo non lo sopporto....se la ricetta non va che cacchio la si pubblica a fare?? Comunque non volevo fare una polemica anzi, io le ricette che metto qui le ho eseguite tutte, è ovvio che la manualità fa moltissimo, ma gli ingredienti sono quelli, quindi prova e riprova prima o poi viene fuori!! Allora due ingredienti per un formaggio versatile, buono con la pasta, buono con il pane, buono dei dolci esempio il cheesecake insomma una volta nella vita è da provare...!!
C'è da dire che si risparmia più a comprarla che a farla.....io ne ho trovato uno all'Eurospin buonissimo, per nulla acido ad un prezzo super...


Iniziamo????


Ingredienti:





  • 250 gr di yogurt magro senza zucchero 
  • un cucchiaino raso di sale
Utensili:
  • fazzoletto
  • ciotola
  • spago o qualunque cosa per legare

Procedimento:

In una ciotola versare lo yogurt insieme al cucchiaino di sale e mescolare finchè si sarà sciolto.


Prendere un fazzoletto a maglie strette, metterlo dentro ad una ciotola e sistemarlo in modo tale da potergli versare lo yogurt mescolato al sale.



Quindi raccogliere i lembi del fazzoletto e leghiamo con uno spago, vedrete da subito che lo yogurt inizierà a perdere la sua parte di acqua grazie al sale.


Il nostro fagottino così chiuso deve essere appeso per permettere al siero di gocciolare, quindi appendiamolo e mettiamo una scodella sotto.

A questo punto dobbiamo aspettare almeno 12 ore affinchè il nostro formaggio si liberi del siero che lo compone, quindi apriremo il fagottino e raccoglieremo con un cucchiaio il formaggio che è rimasto
Io ad esempio l'ho fatto ieri sera e la mattina era già pronto, niente di più semplice vero???


Io vi dico che da 500 gr di yogurt (ho fatto doppia dose) ho ricavato 125 gr di formaggio cremoso....secondo me dipende molto dal tipo di yogurt che userete, se è già denso
ricaverete più formaggio perchè ci sarà meno siero.


Dobbiamo soltanto aspettare e vedrete che risultato!!


N.B.

  • consiglio di usare uno yogurt cremoso senza zucchero e sopratutto assaggiatelo prima, ci sono certi yogurt che hanno un livello di acidità altissimo...lo yogurt deve avere un gusto delicato e mai troppo aspro.
  • Il fazzoletto deve essere lavato senza detersivi profumati altrimenti si trasferiranno nel vostro formaggio.
  • Cercare di tenere il fagottino in frigorifero sempre sospeso così da mantenere  la temperatura abbastanza bassa.


venerdì 23 dicembre 2011

Biscotti al burro




Oggi vi voglio far conoscere una ricetta che vi lascerà veramente entusiaste....qualche tempo fa
vi avevo presentato i biscotti occhi di bue che potete trovare QUI
buonissimi e friabili, ma quelli che vi presento adesso sono una buona 
alternativa a chi non può mangiare le uova infatti questo è un impasto
con solo farina, zucchero e margarina o se vi piace burro.
La ricetta me l'ha detta mia suocera che li ha fatti circolari e rigati...
io invece che ho mille formine e ho deciso di usarle e il risultato
è stato ottimo e ne sono soddisfatta.
Raccomando di usare una margarina o burro di buona qualità , in questo modo
eviterete di aggiungere aromi perchè la margarina/burro darà già il suo buon gusto!
La suocera suggerisce la margarina Foglia D'oro e devo dire che  
quelli che ho assaggiato a casa sua erano veramente gustosi! Brava!

Iniziamo con gli ingredienti:

- 1 kg di farina 00
- 250 gr di zucchero a velo
-600 gr di margarina o burro
- Cioccolato fuso

Procedimento:

Accendere il forno a 200 °C.
Ammorbidire la margarina o burro e unirla allo zucchero ed ottenere una crema 
morbida ( lo zucchero a velo va comprato in quanto ha degli amidi particolari che accentuano
la friabilità del biscotto, quindi non frullatelo perchè non otterrete lo stesso risultato). 
Aggiungere la farina e amalgamare tutto con le mani finchè non 
si ottiene un impasto liscio e che sarà possibile stendere.
Procedere quindi a tagliare le forme 



e man mano disporle su di una
teglia foderata di carta da forno.
Cuocere i biscotti per 10 minuti a 200 °C. Ricordatevi che quando 
fate i biscotti appena usciti dal forno vi sembreranno
morbidi ma in realtà appena raffredderanno prenderanno la 
giusta consistenza friabile.
 Potete a questo punto sciogliere del cioccolato fondente a cui
aggiungerete un pò di olio di semi per renderlo più fluido
quindi immergere una parte del biscotto per renderlo bi-gusto!!
Il cioccolato dei biscotti va fatto raffreddare in frigo e comunque
se decidete di aggiungere l'olio al cioccolato dovrete tenerli in
frigorifero perchè tenderà a sciogliersi più facilmente a temperatura ambiente!


Con questa ricetta partecipo alla raccolta Biscotto per la prima colazione

mercoledì 21 dicembre 2011

Biscotti per l'albero



Avrete sicuramente una ricetta di biscotti che vi piace particolarmente allora
armatevi di formine e ricavate dei biscotti che dopo la cottura farete raffreddare 
decorerete con zucchero al velo colorato con coloranti alimentari.
Io ho usato una siringa per le punturine, ho aspirato il composto di zucchero e
colorante, che non deve essere liquido ma tipo una crema, poi ho fatto delle onde
e decorato con delle palline. Potete usare anche le palline colorate che trovate
al supermercato o comunque tutto quello che vi suggerisce la fantasia.
Fateli asciugare almeno per un giorno in frigorifero!!!
Farete un figurone!


lunedì 19 dicembre 2011

Cannoli siciliani alla crema


Quando dici cannoli dici Sicilia.....questo è il dolce per eccellenza della trinacria!!!
Non è facile trovare qualcuno che faccia buoni i cannoli quando si esce dalla Sicilia
perchè non solo la crema deve essere gustosa, liscia e non sapere di uovo, ma la cialda
o come la chiamiamo noi a "scoccia" deve essere croccante.
Un piccolo trucco che usano i pasticceri siciliani  per mantenere la cialda 
croccante più a lungo è colare al suo interno uno strato sottile di cioccolato fondente
fuso, questo impermeabilizzerà la cialda impedendo all'umidità della crema di 
ammosciare il cannolo...ed un cannolo moscio fa schifo!! 
Io ho imparato a farli da quando abito oltre regione 
e il risultato mi soddisfa sempre anche se ci vuole un pò di tempo per 
eseguire questa ricetta, perchè come sapete i cannoli vanno fritti.
Volevo precisare che questa ricetta mi è stata data parecchio tempo fa 
da un pasticcere.

Iniziamo????

INGREDIENTI:

  • 500 kg di manitoba
  • 50 g di zucchero
  • 45 g margarina
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 uova
  • 200 g di vino bianco
  • Olio per friggere
Per la cialda:
  • Un uovo per spennellare
Procedimento:
 Iniziamo ad impastare tutti gli ingredienti insieme fino a formare una passa liscia ed omogenea. 
Adesso faremo riposare l'impasto in frigo almeno per 30 minuti.
A questo punto dividiamo l'impasto in due e stendiamolo sottile, ricaviamo dei dischi che dovranno
essere su per giù della grandezza delle forme quindi arrotolare il disco precedentemente
formato facendo combaciare i due estremi che spennelleremo con l'uovo sbattuto.

Tuffiamo in olio bollente le forme che cuoceranno per pochi minuti, comunque
fino a colorazione. Scolare in carta assorbente e procedere con il riempimento !
Io li ho fatti con la crema pasticcera che troverete QUI e poi li ho spolverati con 
zucchero al velo!

giovedì 8 dicembre 2011

TRONCHETTO DI NATALE








E così tra pochissimo è natale e tutto intorno si sente la magica atmosfera che accompagna questa meravigliosa festa. 
Le strade sono piene di festoni e luci che colorano la città!!
Le vetrine sono addobbate e si iniziano a comprare i doni da mettere sotto l'albero!!

Ebbene io l'albero non l'ho ancora fatto....

Il mio albero è alto quanto un giocatore di basket e per addobbarlo, io che sono bassina, ho bisogno della scala così aspetto il mio dolce marito che mi aiuti, ma questo fine settimana dovrò pensarci per forza altrimenti rischio di arrivare a Natale senza albero.

Oggi presa dall'allegria pre-natalizia ho deciso di fare un dolce da portare ai suoceri veramente semplicissimo e di sicura riuscita. 

La sua origine è francese, infatti si narra che durante la notte della vigilia si ardevano grandi falò attorno ai quali si faceva festa, si mangiava e si ballava.
Questa è stata anche una tradizione siciliana, almeno nel mio paese ricordo che per la vigilia di natale alcune strade interne venivano chiuse al traffico e si beveva e mangiava davanti a questi enormi falò che illuminavano tutto il quartiere....ma con il passare del tempo anche questa tradizione è scomparsa. 

La "Buche de Noel" o Tronchetto di natale così ricorda appunto i ceppi di legno che ardevano anche nei camini delle case quando non c'era n'è elettricità n'è riscaldamento ed esso rimane quindi simbolo di una tradizione di tempi non lontani dove tutto era più semplice.

Vediamo come si esegue questo dolce!!

GLI INGREDIENTI SONO:

Per il pan di spagna:

·        125 gr di Farina 00 
·        125 gr di zucchero
·        2 uova
·        Mezza bustina di lievito

Per la farcitura e copertura
·        400 gr di cioccolato fondente
·        400 gr di panna zuccherata

Per la bagna:
·        120 gr di acqua
·        70 gr di zucchero
·        40 gr di Cointreau

Iniziamo col sciogliere il cioccolato con panna.
Dentro una casseruola mettiamo panna e cioccolato e lasciamolo fondere.
Mescoliamo energicamente fino a che tutti gli ingredienti si siano amalgamati e mettiamo in frigo a solidificare; la consistenza deve essere di una crema spalmabile.

Montare quindi le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti, mescoliamo farina e lievito e incorporiamola poco a poco all’impasto con un cucchiaio andando dal basso verso l’alto.
 Prendiamo quindi la teglia del forno e la foderiamo di carta forno e stendiamo l’impasto precedentemente ottenuto in uno strato sottile aiutandoci con un lecca pentole.


Ho quindi cotto a 180°C con forno preriscaldato per 10 minuti ottenendo un pan di spagna sottile che ho adagiato sopra ad un canovaccio umido su cui ho messo ancora uno strato di carta forno.




Ho arrotolato ben stretto il pan di spagna e l’ho lasciato così per 5 minuti. 

Quindi ho srotolato e staccato la carta forno delicatamente senza rompere il pds.




Ho preso la mia ganache, che nel frattempo si era solidificata, e l’ho spalmata sopra tutta la superficie del pds ed ho iniziato ad arrotolare, ho spennellato man mano con la bagna al Cointreau e arrotolato fino a chiuderlo.
Non preoccupatevi se il vostro pds si romperà un po’, è normale e comunque ci sarà la ganache a coprire eventuali imperfezioni o rotture.



Ho rifilato le due estremità e tagliato un pezzo trasversalmente in modo da creare l’attaccatura dei due tronchi.




Ho inserito la ganache rimasta in una sacca da pasticcere e ho ricoperto tutto il tronchetto con delle strisce.


P.S. Questo tronchetto può essere farcito con qualsiasi crema vi venga in mente, dalla crema pasticcera alla crema di pistacchi e la copertura può essere di cioccolato fondente, cioccolato al latte o bianco secondo i vostri gusti.

Che ne dite??

Con questa ricetta partecipo al contest del Molino Chiavazza Mani in pasta






E ai contest di  Zucchero & Farina

 Greta's Corner Merry Christmas Merry Food





Il mio 1° contest: dall'antipasto.... al dolce scadenza 30/01/2012

mercoledì 7 dicembre 2011

Le Meringhe


Questa è una ricetta che piacerà soprattutto ai bambini!!!
Le meringhe sono così spumose che piacciono a tutti e la loro scrocchiosità
fa venire voglia di mangiarne una dietro l’altra.
Questa è la prima volta che mi vengono così bianche, 
perfette nella forma e soprattutto sciuttissime dentro!
Di fatti una buona meringa deve essere bianca fuori , 
ma dentro molto secca e che si sbriciola in bocca.

Ovviamente con un po’ di fantasia si possono creare meringhe
 colorate usando coloranti alimentari, si può fondere del cioccolato e colarlo 
sopra e sbriciolando delle nocciole, o cospargerle di codette colorate.

Ecco la ricetta:

INGREDIENTI:

-         100 di albumi
-         200 gr di zucchero
-         Vanillina
-         gocce di limone

PROCEDIMENTO:

Versare gli albumi in una terrina e aggiungere ½ di zucchero,
qualche goccia di limone che servirà per sbiancare le meringhe e un po’ di vanillina.

Iniziare a montare con lo sbattitore alla massima velocità
Incorporando  pian piano lo zucchero rimasto.

L'impasto sarà pronto quando capovolgendo la ciotola
non scivolerà verso il basso ma rimarrà fermo.

Con una tasca da pasticcere formare dei mucchietti su carta
Forno ed infornare a 80°C x 4 ore.



TORTA DI MELE SOFFICE


Questa Torta di Mele è stata fatta con una ricetta presa dal blog, ma siccome io non amo particolarmente il sapore del burro e quindi ho fatto qualche piccola modifica considerando che l'olio di semi è, per me, il sostituto migliore del burro perchè le torte vengono lo stesso morbidissime e sicuramente meno calorico del burro.
la cosa che mi è piaciuta di questa torta è stata la sua sofficità cosa che in una torta di mele e difficile da trovare in quanto l'interno è sempre abbastanza umido.
E' ovvio che dove ci sono le mele sarà sempre leggermente umido, ma dove l'impasto della torta risulterà brioschioso e soffice.
Non ho nessuna intenzione di convincervi con le mie parole, provate e mi darete ragione!!!

INGREDIENTI:

·       200 gr di farina 00
·       50 gr di fecola
·       125 gr di zucchero
·       2 uova
·       100 gr di olio di semi
·       1 tazzina da caffè di latte
·       1 bustina di vanillina
·       1 pizzico di sale
·       1 bustina di lievito x dolci

DECORAZIONE:

·       2 mele
·       Succo di limone
·       Zucchero a velo

Procedimento:

Sbucciare le mele e togliere il torsolo. Tagliarle in due e ricavare delle fettine sottili che raggrupperemo in un piatto.
Per non farle annerire le cospargeremo con mezzo succo di un limone e un cucchiaio di zucchero, quindi li mescoleremo.
Adesso passiamo all’impasto.
Sbattere le uova e lo zucchero in una terrina fino a che diventano bianchi e spumosi. Aggiungere l’olio, il latte e la vanillina e mescolare ancora.
Miscelare le ferine con il lievito e setacciarle con un colino nell’impasto mescolando continuamente ed aggiungere un pizzico do sale.
Si possono usare le fruste elettrica, ma usatele a bassa velocità.
L’impasto alla fine deve risultare ben sodo. Imburrare una terrina da 22 o al massimo 24 cm e infarinarla, versate l’impasto e livellatelo con un lecca pentole. Iniziate ad inserire le fettine di mela inserendo tutte a giro partendo dall’esterno verso l’interno fino a quando non arriveremo al centro della nostra torta, vedrete che le mele non affonderanno ma rimarranno per metà in superficie.
Cuocete in forno preriscaldato per 40 minuti a 200 °C, ma controllate con un samurai perché dipende comunque dai forni.
Quando si sarà raffreddata sfornatela e cospargetela di zucchero a velo!!!


P.S. Sostituendo le mele con delle rondelle di ananas sciroppate farete una buonissimi torta all'ananas!

martedì 6 dicembre 2011

Sugo di salsiccia


Un semplicissimo sugo di salsiccia per condire una pasta che rallegrerà il vostro palato!!!

INGREDIENTI x 2 persone:
  • 200 gr di pasta ( formato a piacere)
  • 300 gr di passata di pomodoro
  • 2 salsicce
  • Mezza cipolla
  • Mezzo bicchiere di vino rosso
  • olio Evo
  • Pepe 
  • Sale

Procedimento:
Soffriggere la cipolla in poco olio extravergine d'oliva, aggiungere la salsiccia tagliata a pezzettini e farla rosolare un pò. Aggiungere quindi il vino rosso e farlo sfumare, unire la passata di pomodoro, 1 bicchiere d'acqua, salare e pepare.
Cuocere per 30' e condire la pasta secondo il vostro gusto! 

  



lunedì 5 dicembre 2011

La bagna per torte



Una cosa fondamentale quando facciamo una torta è la bagna perchè ci permette di esaltare il gusto delle creme  e quindi è saggio sceglierla bene!! La mia preferita è la bagna all'Alchermes , sarà per il suo colore rosso, sarà perchè mi ricorda le torte che mangiavo da bambina.


 Allora vediamo come possiamo bagnare il pan di spagna quando facciamo una torta!! Dividerò la bagna alcolica da quella analcolica perchè quando facciamo una torta per dei bambini è importantissimo non usare alcool in quanto per loro è davvero pericoloso. 


Per tutte le bagne che seguiranno sarà importante fare uno sciroppo con acqua e zucchero e successivamente quando quest'ultimo sarà diventato freddo unire la parte alcolica.

Bagna analcolica:

Bagna all'Alchermes: - 100 gr di acqua - 2 cucchiaini colmi di zucchero - 40 gr di Alchermes.
Bagna al rum - Al Maraschino - Al cointreau - Al  Gran Marnier -  Strega - Al Krisch: - 120 gr di acqua - 2 cucchiaini colmi  di zucchero  - 40 gr di alcool prescelto.
Bagna al limoncello: - 80 gr di acqua - 2 cucchiaini colmi di zucchero - 25 gr di limoncello

Bagna alancolica

AGLI AGRUMI O alla vaniglia

-160 gr di acqua - 50 gr di zucchero - buccia di limone o arance( mi raccomando di non prendere la parte bianca che è amara).

Portare ad ebollizione l'acqua., lo zucchero e la buccia scelta spegnere dopo 5 minuti e lasciare raffreddare coperta da un coperchio.
Nel caso della vaniglia aggiungere invece delle bucce degli agrumi  un baccello di vaniglia quindi filtrare.
Potrete utilizzare anche il latte o il caffè, o ancora i succhi di frutta, oppure gli sciroppi diluiti o comunque qualsiasi cosa la vostra fantasia vi suggerisce.

Spero di esservi stata utile!!

sabato 3 dicembre 2011

Torta compleanno marito e suocero sopranominata "C'è Crisi"


Oggi è il compleanno del capo famiglia e non poteva
 mancare una torta....
..anche suo papà nonchè mio suocero
compie gli anni lo stesso giorno e così non potevo 
non fare una torta!!
Ancora con la decorazione non sono molto 
brava e anche a scrivere mi viene sempre
 male, ma pian piano si migliora.
La ricetta è sempre la solita!

venerdì 2 dicembre 2011

Julia Child Reine de Saba ( Regina di Saba )




Per questa torta che ho realizzato stasera in vista del

 compleanno di mio marito vi rimando al sito


da cui ho copiato la ricetta!! 


BELLA vero???







Coppe cioccolato e crema pasticcera

























Le coppe che troviamo al supermercato senza fare nomi sono spesso piene di conservanti coloranti e ho sentito che qualcuno ha una vera intolleranza.

Sono buone non metto in dubbio questo, ma sicuramente troppo complesse per il nostro organismo e siccome si possono fare a casa buonissimi dessert velocemente perchè comprarli??

E poi vuoi mettere la soddisfazione quando si fa una cosa con le proprie mani?!!

Oggi non ho fatto queste coppette di proposito, ma avendo preparato una torta mi è avanzata della crema così ho pensato di metterla in coppa cospargendola di gocce di cioccolato per mangiarla stasera dopo cena.

La ricetta della crema pasticcera è QUI
La della crema al cioccolato è QUI

Pan di Spagna


Fare un buon Pan di Spagna è una degna partenza per avere una torta buona, che si scioglie in bocca.
Il Pan di Spagna originale non prevede l'aggiunta del lievito per dolci, ma se non si vuole rischiare si può aggiungerne una bustina.

Come ho già detto il segreto è sbattere le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti fino a che il composto
non avrà incorporato tantissima aria  e sopratutto aggiungere la farina in un secondo momento setacciandola e mescolando dal basso verso l'alto per non smontare il composto.

Io mi sono accorta che se mescolo tutto con la frusta il composto è del tipo liquido, invece se monto prima lo zucchero con le uova e poi incorporo la farina l'impasto cambia consistenza risultando  leggermente più denso e quando si andrà a versare nella teglia necessiterà di essere livellato e la cosa più bella è che il vostro Pan di Spagna non avrà la pancia.

Questo che vedete l'ho capovolto subito quando ancora era caldo come da consiglio della mia amica bloggerina Nidalea e il giardino di limoni , in modo che se avesse qualche pancetta essa 
possa appiattirsi.

In conclusione per fare un buon Pan di Spagna ci si deve armare di pazienza, altrimenti non vi verrà mai bene e sopratutto rispettare i tempi....montare montare montare per almeno 15 minuti!


INGREDIENTI:

  • 125 gr fi farina 00 (vanno bene anche 250 gr di farina 00, senza fecola)
  • 125 gr di fecola
  • 250 gr di zucchero
  • 4 uova
  • una bustina di lievito
PROCEDIMENTO:

In una terrina spaccare le uova, aggiungere lo zucchero e iniziare a sbattere fino a che diventa spumoso e si sbianca un pò, dovranno passare all'incirca da 15 ai 20 minuti
Aggiungo le due farine setacciate che ho riunito con il lievito e mescolo dall'alto verso il basso fino al completo assorbimento.
Verso nella tortiera, livello e cuocio a 200 °C forno preriscaldato per 30 minuti.

venerdì 30 dicembre 2011

Philadelphia fatta in casa!

Oggi ho una ricettina di una semplicità unica che vi farà fare in casa il famosissimo formaggio cremoso amato da tutti, gradi e piccini e che ultimamente hanno mischiato alla cioccolata per una merenda slurposissima!!
Il formaggio cremoso fatto in casa?? E quando mai mi sarei sognata di poterlo fare...davvero una cosa impossibile per me...ed invece girovagando in rete si trovano sempre tantissimi consigli, anche se devo dire che non tutti sono veritieri....l'altra sera mi sono imbattuta in una ricetta che è stata un vero fiasco, dopo aver sprecato ingredienti e tempo ho buttato tutto!! Ecco questo non lo sopporto....se la ricetta non va che cacchio la si pubblica a fare?? Comunque non volevo fare una polemica anzi, io le ricette che metto qui le ho eseguite tutte, è ovvio che la manualità fa moltissimo, ma gli ingredienti sono quelli, quindi prova e riprova prima o poi viene fuori!! Allora due ingredienti per un formaggio versatile, buono con la pasta, buono con il pane, buono dei dolci esempio il cheesecake insomma una volta nella vita è da provare...!!
C'è da dire che si risparmia più a comprarla che a farla.....io ne ho trovato uno all'Eurospin buonissimo, per nulla acido ad un prezzo super...


Iniziamo????


Ingredienti:





  • 250 gr di yogurt magro senza zucchero 
  • un cucchiaino raso di sale
Utensili:
  • fazzoletto
  • ciotola
  • spago o qualunque cosa per legare

Procedimento:

In una ciotola versare lo yogurt insieme al cucchiaino di sale e mescolare finchè si sarà sciolto.


Prendere un fazzoletto a maglie strette, metterlo dentro ad una ciotola e sistemarlo in modo tale da potergli versare lo yogurt mescolato al sale.



Quindi raccogliere i lembi del fazzoletto e leghiamo con uno spago, vedrete da subito che lo yogurt inizierà a perdere la sua parte di acqua grazie al sale.


Il nostro fagottino così chiuso deve essere appeso per permettere al siero di gocciolare, quindi appendiamolo e mettiamo una scodella sotto.

A questo punto dobbiamo aspettare almeno 12 ore affinchè il nostro formaggio si liberi del siero che lo compone, quindi apriremo il fagottino e raccoglieremo con un cucchiaio il formaggio che è rimasto
Io ad esempio l'ho fatto ieri sera e la mattina era già pronto, niente di più semplice vero???


Io vi dico che da 500 gr di yogurt (ho fatto doppia dose) ho ricavato 125 gr di formaggio cremoso....secondo me dipende molto dal tipo di yogurt che userete, se è già denso
ricaverete più formaggio perchè ci sarà meno siero.


Dobbiamo soltanto aspettare e vedrete che risultato!!


N.B.

  • consiglio di usare uno yogurt cremoso senza zucchero e sopratutto assaggiatelo prima, ci sono certi yogurt che hanno un livello di acidità altissimo...lo yogurt deve avere un gusto delicato e mai troppo aspro.
  • Il fazzoletto deve essere lavato senza detersivi profumati altrimenti si trasferiranno nel vostro formaggio.
  • Cercare di tenere il fagottino in frigorifero sempre sospeso così da mantenere  la temperatura abbastanza bassa.


venerdì 23 dicembre 2011

Biscotti al burro




Oggi vi voglio far conoscere una ricetta che vi lascerà veramente entusiaste....qualche tempo fa
vi avevo presentato i biscotti occhi di bue che potete trovare QUI
buonissimi e friabili, ma quelli che vi presento adesso sono una buona 
alternativa a chi non può mangiare le uova infatti questo è un impasto
con solo farina, zucchero e margarina o se vi piace burro.
La ricetta me l'ha detta mia suocera che li ha fatti circolari e rigati...
io invece che ho mille formine e ho deciso di usarle e il risultato
è stato ottimo e ne sono soddisfatta.
Raccomando di usare una margarina o burro di buona qualità , in questo modo
eviterete di aggiungere aromi perchè la margarina/burro darà già il suo buon gusto!
La suocera suggerisce la margarina Foglia D'oro e devo dire che  
quelli che ho assaggiato a casa sua erano veramente gustosi! Brava!

Iniziamo con gli ingredienti:

- 1 kg di farina 00
- 250 gr di zucchero a velo
-600 gr di margarina o burro
- Cioccolato fuso

Procedimento:

Accendere il forno a 200 °C.
Ammorbidire la margarina o burro e unirla allo zucchero ed ottenere una crema 
morbida ( lo zucchero a velo va comprato in quanto ha degli amidi particolari che accentuano
la friabilità del biscotto, quindi non frullatelo perchè non otterrete lo stesso risultato). 
Aggiungere la farina e amalgamare tutto con le mani finchè non 
si ottiene un impasto liscio e che sarà possibile stendere.
Procedere quindi a tagliare le forme 



e man mano disporle su di una
teglia foderata di carta da forno.
Cuocere i biscotti per 10 minuti a 200 °C. Ricordatevi che quando 
fate i biscotti appena usciti dal forno vi sembreranno
morbidi ma in realtà appena raffredderanno prenderanno la 
giusta consistenza friabile.
 Potete a questo punto sciogliere del cioccolato fondente a cui
aggiungerete un pò di olio di semi per renderlo più fluido
quindi immergere una parte del biscotto per renderlo bi-gusto!!
Il cioccolato dei biscotti va fatto raffreddare in frigo e comunque
se decidete di aggiungere l'olio al cioccolato dovrete tenerli in
frigorifero perchè tenderà a sciogliersi più facilmente a temperatura ambiente!


Con questa ricetta partecipo alla raccolta Biscotto per la prima colazione

mercoledì 21 dicembre 2011

Biscotti per l'albero



Avrete sicuramente una ricetta di biscotti che vi piace particolarmente allora
armatevi di formine e ricavate dei biscotti che dopo la cottura farete raffreddare 
decorerete con zucchero al velo colorato con coloranti alimentari.
Io ho usato una siringa per le punturine, ho aspirato il composto di zucchero e
colorante, che non deve essere liquido ma tipo una crema, poi ho fatto delle onde
e decorato con delle palline. Potete usare anche le palline colorate che trovate
al supermercato o comunque tutto quello che vi suggerisce la fantasia.
Fateli asciugare almeno per un giorno in frigorifero!!!
Farete un figurone!


lunedì 19 dicembre 2011

Cannoli siciliani alla crema


Quando dici cannoli dici Sicilia.....questo è il dolce per eccellenza della trinacria!!!
Non è facile trovare qualcuno che faccia buoni i cannoli quando si esce dalla Sicilia
perchè non solo la crema deve essere gustosa, liscia e non sapere di uovo, ma la cialda
o come la chiamiamo noi a "scoccia" deve essere croccante.
Un piccolo trucco che usano i pasticceri siciliani  per mantenere la cialda 
croccante più a lungo è colare al suo interno uno strato sottile di cioccolato fondente
fuso, questo impermeabilizzerà la cialda impedendo all'umidità della crema di 
ammosciare il cannolo...ed un cannolo moscio fa schifo!! 
Io ho imparato a farli da quando abito oltre regione 
e il risultato mi soddisfa sempre anche se ci vuole un pò di tempo per 
eseguire questa ricetta, perchè come sapete i cannoli vanno fritti.
Volevo precisare che questa ricetta mi è stata data parecchio tempo fa 
da un pasticcere.

Iniziamo????

INGREDIENTI:

  • 500 kg di manitoba
  • 50 g di zucchero
  • 45 g margarina
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 uova
  • 200 g di vino bianco
  • Olio per friggere
Per la cialda:
  • Un uovo per spennellare
Procedimento:
 Iniziamo ad impastare tutti gli ingredienti insieme fino a formare una passa liscia ed omogenea. 
Adesso faremo riposare l'impasto in frigo almeno per 30 minuti.
A questo punto dividiamo l'impasto in due e stendiamolo sottile, ricaviamo dei dischi che dovranno
essere su per giù della grandezza delle forme quindi arrotolare il disco precedentemente
formato facendo combaciare i due estremi che spennelleremo con l'uovo sbattuto.

Tuffiamo in olio bollente le forme che cuoceranno per pochi minuti, comunque
fino a colorazione. Scolare in carta assorbente e procedere con il riempimento !
Io li ho fatti con la crema pasticcera che troverete QUI e poi li ho spolverati con 
zucchero al velo!

giovedì 8 dicembre 2011

TRONCHETTO DI NATALE








E così tra pochissimo è natale e tutto intorno si sente la magica atmosfera che accompagna questa meravigliosa festa. 
Le strade sono piene di festoni e luci che colorano la città!!
Le vetrine sono addobbate e si iniziano a comprare i doni da mettere sotto l'albero!!

Ebbene io l'albero non l'ho ancora fatto....

Il mio albero è alto quanto un giocatore di basket e per addobbarlo, io che sono bassina, ho bisogno della scala così aspetto il mio dolce marito che mi aiuti, ma questo fine settimana dovrò pensarci per forza altrimenti rischio di arrivare a Natale senza albero.

Oggi presa dall'allegria pre-natalizia ho deciso di fare un dolce da portare ai suoceri veramente semplicissimo e di sicura riuscita. 

La sua origine è francese, infatti si narra che durante la notte della vigilia si ardevano grandi falò attorno ai quali si faceva festa, si mangiava e si ballava.
Questa è stata anche una tradizione siciliana, almeno nel mio paese ricordo che per la vigilia di natale alcune strade interne venivano chiuse al traffico e si beveva e mangiava davanti a questi enormi falò che illuminavano tutto il quartiere....ma con il passare del tempo anche questa tradizione è scomparsa. 

La "Buche de Noel" o Tronchetto di natale così ricorda appunto i ceppi di legno che ardevano anche nei camini delle case quando non c'era n'è elettricità n'è riscaldamento ed esso rimane quindi simbolo di una tradizione di tempi non lontani dove tutto era più semplice.

Vediamo come si esegue questo dolce!!

GLI INGREDIENTI SONO:

Per il pan di spagna:

·        125 gr di Farina 00 
·        125 gr di zucchero
·        2 uova
·        Mezza bustina di lievito

Per la farcitura e copertura
·        400 gr di cioccolato fondente
·        400 gr di panna zuccherata

Per la bagna:
·        120 gr di acqua
·        70 gr di zucchero
·        40 gr di Cointreau

Iniziamo col sciogliere il cioccolato con panna.
Dentro una casseruola mettiamo panna e cioccolato e lasciamolo fondere.
Mescoliamo energicamente fino a che tutti gli ingredienti si siano amalgamati e mettiamo in frigo a solidificare; la consistenza deve essere di una crema spalmabile.

Montare quindi le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti, mescoliamo farina e lievito e incorporiamola poco a poco all’impasto con un cucchiaio andando dal basso verso l’alto.
 Prendiamo quindi la teglia del forno e la foderiamo di carta forno e stendiamo l’impasto precedentemente ottenuto in uno strato sottile aiutandoci con un lecca pentole.


Ho quindi cotto a 180°C con forno preriscaldato per 10 minuti ottenendo un pan di spagna sottile che ho adagiato sopra ad un canovaccio umido su cui ho messo ancora uno strato di carta forno.




Ho arrotolato ben stretto il pan di spagna e l’ho lasciato così per 5 minuti. 

Quindi ho srotolato e staccato la carta forno delicatamente senza rompere il pds.




Ho preso la mia ganache, che nel frattempo si era solidificata, e l’ho spalmata sopra tutta la superficie del pds ed ho iniziato ad arrotolare, ho spennellato man mano con la bagna al Cointreau e arrotolato fino a chiuderlo.
Non preoccupatevi se il vostro pds si romperà un po’, è normale e comunque ci sarà la ganache a coprire eventuali imperfezioni o rotture.



Ho rifilato le due estremità e tagliato un pezzo trasversalmente in modo da creare l’attaccatura dei due tronchi.




Ho inserito la ganache rimasta in una sacca da pasticcere e ho ricoperto tutto il tronchetto con delle strisce.


P.S. Questo tronchetto può essere farcito con qualsiasi crema vi venga in mente, dalla crema pasticcera alla crema di pistacchi e la copertura può essere di cioccolato fondente, cioccolato al latte o bianco secondo i vostri gusti.

Che ne dite??

Con questa ricetta partecipo al contest del Molino Chiavazza Mani in pasta






E ai contest di  Zucchero & Farina

 Greta's Corner Merry Christmas Merry Food





Il mio 1° contest: dall'antipasto.... al dolce scadenza 30/01/2012

mercoledì 7 dicembre 2011

Le Meringhe


Questa è una ricetta che piacerà soprattutto ai bambini!!!
Le meringhe sono così spumose che piacciono a tutti e la loro scrocchiosità
fa venire voglia di mangiarne una dietro l’altra.
Questa è la prima volta che mi vengono così bianche, 
perfette nella forma e soprattutto sciuttissime dentro!
Di fatti una buona meringa deve essere bianca fuori , 
ma dentro molto secca e che si sbriciola in bocca.

Ovviamente con un po’ di fantasia si possono creare meringhe
 colorate usando coloranti alimentari, si può fondere del cioccolato e colarlo 
sopra e sbriciolando delle nocciole, o cospargerle di codette colorate.

Ecco la ricetta:

INGREDIENTI:

-         100 di albumi
-         200 gr di zucchero
-         Vanillina
-         gocce di limone

PROCEDIMENTO:

Versare gli albumi in una terrina e aggiungere ½ di zucchero,
qualche goccia di limone che servirà per sbiancare le meringhe e un po’ di vanillina.

Iniziare a montare con lo sbattitore alla massima velocità
Incorporando  pian piano lo zucchero rimasto.

L'impasto sarà pronto quando capovolgendo la ciotola
non scivolerà verso il basso ma rimarrà fermo.

Con una tasca da pasticcere formare dei mucchietti su carta
Forno ed infornare a 80°C x 4 ore.



TORTA DI MELE SOFFICE


Questa Torta di Mele è stata fatta con una ricetta presa dal blog, ma siccome io non amo particolarmente il sapore del burro e quindi ho fatto qualche piccola modifica considerando che l'olio di semi è, per me, il sostituto migliore del burro perchè le torte vengono lo stesso morbidissime e sicuramente meno calorico del burro.
la cosa che mi è piaciuta di questa torta è stata la sua sofficità cosa che in una torta di mele e difficile da trovare in quanto l'interno è sempre abbastanza umido.
E' ovvio che dove ci sono le mele sarà sempre leggermente umido, ma dove l'impasto della torta risulterà brioschioso e soffice.
Non ho nessuna intenzione di convincervi con le mie parole, provate e mi darete ragione!!!

INGREDIENTI:

·       200 gr di farina 00
·       50 gr di fecola
·       125 gr di zucchero
·       2 uova
·       100 gr di olio di semi
·       1 tazzina da caffè di latte
·       1 bustina di vanillina
·       1 pizzico di sale
·       1 bustina di lievito x dolci

DECORAZIONE:

·       2 mele
·       Succo di limone
·       Zucchero a velo

Procedimento:

Sbucciare le mele e togliere il torsolo. Tagliarle in due e ricavare delle fettine sottili che raggrupperemo in un piatto.
Per non farle annerire le cospargeremo con mezzo succo di un limone e un cucchiaio di zucchero, quindi li mescoleremo.
Adesso passiamo all’impasto.
Sbattere le uova e lo zucchero in una terrina fino a che diventano bianchi e spumosi. Aggiungere l’olio, il latte e la vanillina e mescolare ancora.
Miscelare le ferine con il lievito e setacciarle con un colino nell’impasto mescolando continuamente ed aggiungere un pizzico do sale.
Si possono usare le fruste elettrica, ma usatele a bassa velocità.
L’impasto alla fine deve risultare ben sodo. Imburrare una terrina da 22 o al massimo 24 cm e infarinarla, versate l’impasto e livellatelo con un lecca pentole. Iniziate ad inserire le fettine di mela inserendo tutte a giro partendo dall’esterno verso l’interno fino a quando non arriveremo al centro della nostra torta, vedrete che le mele non affonderanno ma rimarranno per metà in superficie.
Cuocete in forno preriscaldato per 40 minuti a 200 °C, ma controllate con un samurai perché dipende comunque dai forni.
Quando si sarà raffreddata sfornatela e cospargetela di zucchero a velo!!!


P.S. Sostituendo le mele con delle rondelle di ananas sciroppate farete una buonissimi torta all'ananas!

martedì 6 dicembre 2011

Sugo di salsiccia


Un semplicissimo sugo di salsiccia per condire una pasta che rallegrerà il vostro palato!!!

INGREDIENTI x 2 persone:
  • 200 gr di pasta ( formato a piacere)
  • 300 gr di passata di pomodoro
  • 2 salsicce
  • Mezza cipolla
  • Mezzo bicchiere di vino rosso
  • olio Evo
  • Pepe 
  • Sale

Procedimento:
Soffriggere la cipolla in poco olio extravergine d'oliva, aggiungere la salsiccia tagliata a pezzettini e farla rosolare un pò. Aggiungere quindi il vino rosso e farlo sfumare, unire la passata di pomodoro, 1 bicchiere d'acqua, salare e pepare.
Cuocere per 30' e condire la pasta secondo il vostro gusto! 

  



lunedì 5 dicembre 2011

La bagna per torte



Una cosa fondamentale quando facciamo una torta è la bagna perchè ci permette di esaltare il gusto delle creme  e quindi è saggio sceglierla bene!! La mia preferita è la bagna all'Alchermes , sarà per il suo colore rosso, sarà perchè mi ricorda le torte che mangiavo da bambina.


 Allora vediamo come possiamo bagnare il pan di spagna quando facciamo una torta!! Dividerò la bagna alcolica da quella analcolica perchè quando facciamo una torta per dei bambini è importantissimo non usare alcool in quanto per loro è davvero pericoloso. 


Per tutte le bagne che seguiranno sarà importante fare uno sciroppo con acqua e zucchero e successivamente quando quest'ultimo sarà diventato freddo unire la parte alcolica.

Bagna analcolica:

Bagna all'Alchermes: - 100 gr di acqua - 2 cucchiaini colmi di zucchero - 40 gr di Alchermes.
Bagna al rum - Al Maraschino - Al cointreau - Al  Gran Marnier -  Strega - Al Krisch: - 120 gr di acqua - 2 cucchiaini colmi  di zucchero  - 40 gr di alcool prescelto.
Bagna al limoncello: - 80 gr di acqua - 2 cucchiaini colmi di zucchero - 25 gr di limoncello

Bagna alancolica

AGLI AGRUMI O alla vaniglia

-160 gr di acqua - 50 gr di zucchero - buccia di limone o arance( mi raccomando di non prendere la parte bianca che è amara).

Portare ad ebollizione l'acqua., lo zucchero e la buccia scelta spegnere dopo 5 minuti e lasciare raffreddare coperta da un coperchio.
Nel caso della vaniglia aggiungere invece delle bucce degli agrumi  un baccello di vaniglia quindi filtrare.
Potrete utilizzare anche il latte o il caffè, o ancora i succhi di frutta, oppure gli sciroppi diluiti o comunque qualsiasi cosa la vostra fantasia vi suggerisce.

Spero di esservi stata utile!!

sabato 3 dicembre 2011

Torta compleanno marito e suocero sopranominata "C'è Crisi"


Oggi è il compleanno del capo famiglia e non poteva
 mancare una torta....
..anche suo papà nonchè mio suocero
compie gli anni lo stesso giorno e così non potevo 
non fare una torta!!
Ancora con la decorazione non sono molto 
brava e anche a scrivere mi viene sempre
 male, ma pian piano si migliora.
La ricetta è sempre la solita!

venerdì 2 dicembre 2011

Julia Child Reine de Saba ( Regina di Saba )




Per questa torta che ho realizzato stasera in vista del

 compleanno di mio marito vi rimando al sito


da cui ho copiato la ricetta!! 


BELLA vero???







Coppe cioccolato e crema pasticcera

























Le coppe che troviamo al supermercato senza fare nomi sono spesso piene di conservanti coloranti e ho sentito che qualcuno ha una vera intolleranza.

Sono buone non metto in dubbio questo, ma sicuramente troppo complesse per il nostro organismo e siccome si possono fare a casa buonissimi dessert velocemente perchè comprarli??

E poi vuoi mettere la soddisfazione quando si fa una cosa con le proprie mani?!!

Oggi non ho fatto queste coppette di proposito, ma avendo preparato una torta mi è avanzata della crema così ho pensato di metterla in coppa cospargendola di gocce di cioccolato per mangiarla stasera dopo cena.

La ricetta della crema pasticcera è QUI
La della crema al cioccolato è QUI

Pan di Spagna


Fare un buon Pan di Spagna è una degna partenza per avere una torta buona, che si scioglie in bocca.
Il Pan di Spagna originale non prevede l'aggiunta del lievito per dolci, ma se non si vuole rischiare si può aggiungerne una bustina.

Come ho già detto il segreto è sbattere le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti fino a che il composto
non avrà incorporato tantissima aria  e sopratutto aggiungere la farina in un secondo momento setacciandola e mescolando dal basso verso l'alto per non smontare il composto.

Io mi sono accorta che se mescolo tutto con la frusta il composto è del tipo liquido, invece se monto prima lo zucchero con le uova e poi incorporo la farina l'impasto cambia consistenza risultando  leggermente più denso e quando si andrà a versare nella teglia necessiterà di essere livellato e la cosa più bella è che il vostro Pan di Spagna non avrà la pancia.

Questo che vedete l'ho capovolto subito quando ancora era caldo come da consiglio della mia amica bloggerina Nidalea e il giardino di limoni , in modo che se avesse qualche pancetta essa 
possa appiattirsi.

In conclusione per fare un buon Pan di Spagna ci si deve armare di pazienza, altrimenti non vi verrà mai bene e sopratutto rispettare i tempi....montare montare montare per almeno 15 minuti!


INGREDIENTI:

  • 125 gr fi farina 00 (vanno bene anche 250 gr di farina 00, senza fecola)
  • 125 gr di fecola
  • 250 gr di zucchero
  • 4 uova
  • una bustina di lievito
PROCEDIMENTO:

In una terrina spaccare le uova, aggiungere lo zucchero e iniziare a sbattere fino a che diventa spumoso e si sbianca un pò, dovranno passare all'incirca da 15 ai 20 minuti
Aggiungo le due farine setacciate che ho riunito con il lievito e mescolo dall'alto verso il basso fino al completo assorbimento.
Verso nella tortiera, livello e cuocio a 200 °C forno preriscaldato per 30 minuti.

Ricevi le mie ricette per e-mail

Qualcosa di me..

La mia foto
Sono una piccola donnina classe 1979, siciliana di nascita amo tantissimo la cucina...il mio sogno è aprire una piccola trattoria ma so bene che lì non sono permessi sbagli e allora intanto faccio pratica nella mia casetta emiliana dove tra farina, uova e zucchero creo i miei piatti...amo moltissimo fare i dolci, ma non tanto mangiarli. Forse un giorno chissà anche io potrò realizzare uno dei miei sogni...del resto non è mai troppo tardi!