mercoledì 5 giugno 2013

Filone



Ogni tanto mi intestardisco nelle cose e allora inizio a sperimentare e sperimentare finchè non raggiungo il risultato sperato; fortunatamente in cucina sono una testarda che non molla mai. 
Una ricetta che ho provato e riprovato è stata quella dei Bingè, un impasto apparentemente semplice ma che se non vanno dosati bene gli ingredienti purtroppo rischi di non avere i risultati sperati! I primi non si gonfiavano neanche e rimanevano crudi all'interno, poi ho buttato tutto almeno 4 o 5 volte e alla fine la perseveranza mi ha premiata e guardate adesso che Bignè meravigliosi sforno http://capricciosaepasticcionaincucina.blogspot.it/2011/04/bigne-o-pasta-choux.html.
Così è stato per questo pane che sto per presentarvi, croccante fuori e morbido dentro, buono e profumato come quello della panetteria.
L'unica cosa di cui devo attrezzarmi è di una bella pietra refrattaria, noto che mi si colora molto sopra ma sotto non riesce a cuocere bene e poi quando inforno il pane che ha lievitato sulla tegliaho visto che la base rimane abbastanza piatta in cottura e questo non mi piace.
Ragazzi con una farina comprata poco più di 0,40 cent ho sfornato 5 buonissimi filoncini che non è poco!!!!
Comunque è stata una bella sfida perchè i filoncini mi son venuti proprio come volevo io all'interno, ma se non fosse stato così la mia capa tosta mi avrebbe fatto riprovare all'infinito.
Ho notato anche un'altra cosa, ho infornato due teglie contemporaneamente quindi una teglia era vicina alla resistenza e l'altra coperta e il risultato  è stato che mentre i filoncini infornati vicino alla resistenza hanno fatto fatica ad aprirsi quelli sotto invece si sono aperti benissimo, quindi suppongo che il calore che sviluppa la resistenza cuocia repentinamente il pane sopra e che quindi impedisca all'impasto di "esplodere".
Comunque nonostante l'aspetto non era proprio il massimo ( purtroppo ho anche un forno che brucia tutto quello che tocca) il sapore era ottimo come anche la consistenza.

INGREDIENTI:
  • 1 Kg di farina 0
  • 500 gr di acqua
  • 25 gr di lievito di birra
  • 1 cucchio raso di sale
  • 1 cucchiaio raso di zucchero
  • 80 gr di olio di semi di girasole
PROCEDIMENTO:
Con la farina formare una fontana e mettere al centro il lievito lo zucchero, l'acqua e l'olio e iniziare a sciogliere bene il lievito con la mano.
Aggiungere farina al centro fio a fare assorbire tutta l'acqua e lavorare bene l'impasto fino ad amalgamare tutti gli ingredienti quindi aggiungere il sale.
Formare una palla liscia ed omogenea e fare due pieghe come per la pasta sfoglia e mettere a lievitare per almeno 1 ora in forno spento con luce accesa.
Per formare i filoni io procedo così: prendo 250 gr di impasto e formo una pallina che schiaccio con il mattarello e arrotolo su se stessa poi sempre arrotolando premo un pò le estremità per formare appunto il filone quindi metto a lievitare per almeno 30 minuti.
Prima di infornare fare dei tagli diagonali come da foto

quindi cuocere per 30 minuti, ma dipende molto dal forno, fino a doratura.

1 commento:

Se hai lasciato un commento significa che la mia ricetta ti ha colpito....allora mi raccomando provala!!!

mercoledì 5 giugno 2013

Filone



Ogni tanto mi intestardisco nelle cose e allora inizio a sperimentare e sperimentare finchè non raggiungo il risultato sperato; fortunatamente in cucina sono una testarda che non molla mai. 
Una ricetta che ho provato e riprovato è stata quella dei Bingè, un impasto apparentemente semplice ma che se non vanno dosati bene gli ingredienti purtroppo rischi di non avere i risultati sperati! I primi non si gonfiavano neanche e rimanevano crudi all'interno, poi ho buttato tutto almeno 4 o 5 volte e alla fine la perseveranza mi ha premiata e guardate adesso che Bignè meravigliosi sforno http://capricciosaepasticcionaincucina.blogspot.it/2011/04/bigne-o-pasta-choux.html.
Così è stato per questo pane che sto per presentarvi, croccante fuori e morbido dentro, buono e profumato come quello della panetteria.
L'unica cosa di cui devo attrezzarmi è di una bella pietra refrattaria, noto che mi si colora molto sopra ma sotto non riesce a cuocere bene e poi quando inforno il pane che ha lievitato sulla tegliaho visto che la base rimane abbastanza piatta in cottura e questo non mi piace.
Ragazzi con una farina comprata poco più di 0,40 cent ho sfornato 5 buonissimi filoncini che non è poco!!!!
Comunque è stata una bella sfida perchè i filoncini mi son venuti proprio come volevo io all'interno, ma se non fosse stato così la mia capa tosta mi avrebbe fatto riprovare all'infinito.
Ho notato anche un'altra cosa, ho infornato due teglie contemporaneamente quindi una teglia era vicina alla resistenza e l'altra coperta e il risultato  è stato che mentre i filoncini infornati vicino alla resistenza hanno fatto fatica ad aprirsi quelli sotto invece si sono aperti benissimo, quindi suppongo che il calore che sviluppa la resistenza cuocia repentinamente il pane sopra e che quindi impedisca all'impasto di "esplodere".
Comunque nonostante l'aspetto non era proprio il massimo ( purtroppo ho anche un forno che brucia tutto quello che tocca) il sapore era ottimo come anche la consistenza.

INGREDIENTI:
  • 1 Kg di farina 0
  • 500 gr di acqua
  • 25 gr di lievito di birra
  • 1 cucchio raso di sale
  • 1 cucchiaio raso di zucchero
  • 80 gr di olio di semi di girasole
PROCEDIMENTO:
Con la farina formare una fontana e mettere al centro il lievito lo zucchero, l'acqua e l'olio e iniziare a sciogliere bene il lievito con la mano.
Aggiungere farina al centro fio a fare assorbire tutta l'acqua e lavorare bene l'impasto fino ad amalgamare tutti gli ingredienti quindi aggiungere il sale.
Formare una palla liscia ed omogenea e fare due pieghe come per la pasta sfoglia e mettere a lievitare per almeno 1 ora in forno spento con luce accesa.
Per formare i filoni io procedo così: prendo 250 gr di impasto e formo una pallina che schiaccio con il mattarello e arrotolo su se stessa poi sempre arrotolando premo un pò le estremità per formare appunto il filone quindi metto a lievitare per almeno 30 minuti.
Prima di infornare fare dei tagli diagonali come da foto

quindi cuocere per 30 minuti, ma dipende molto dal forno, fino a doratura.

1 commento:

Se hai lasciato un commento significa che la mia ricetta ti ha colpito....allora mi raccomando provala!!!

Ricevi le mie ricette per e-mail

Qualcosa di me..

La mia foto
Sono una piccola donnina classe 1979, siciliana di nascita amo tantissimo la cucina...il mio sogno è aprire una piccola trattoria ma so bene che lì non sono permessi sbagli e allora intanto faccio pratica nella mia casetta emiliana dove tra farina, uova e zucchero creo i miei piatti...amo moltissimo fare i dolci, ma non tanto mangiarli. Forse un giorno chissà anche io potrò realizzare uno dei miei sogni...del resto non è mai troppo tardi!