sabato 29 settembre 2012

Donuts



Chi non ha mai desiderato di assaggiare quelle ciambelline americane che si vedono in tutti i film polizieschi?? Io li ho sempre guardati con gola e le cose erano due, o andavo in america o me le facevo a casa...direi che la soluzione più economica era quella di farle in casa, così mi sono armata di pazienza e di buon mattino mi sono messa ad impastare e poi friggere. 
Che buone che sono ancora calde e con la glassa sopra.
Vediamo come ho fatto!!



INGREDIENTI:

Per l'impasto delle ciambelle:
  • 500 farina manitoba
  • 40 gr di zucchero a velo
  • 40 gr di olio
  • 10 gr di margarina
  • 1 uovo
  • 250 gr di latte
  • mezzo cubetto di lievito
  • un pizzico di sale
Per la glassa:
  • Zucchero al velo
  • colorante liquido
Per la ganache:
  • 200 gr di cioccolato a latte , fondente o bianco
  • 200 gr di panna
PREPARAZIONE:
Fare una fontana e versare gli ingredienti liquidi, aggiungere lo zucchero e un pizzico di sale, sciogliere il lievito ed impastare.
Mettere a lievitare l'impasto fino al raddoppio, circa 1 ora e mezza.
Stendere l'impasto ad uno spessore di 1 cm e con un bicchiere fare delle forme tonde, con un tappo ritagliare anche il centro formano così una ciambella.
Tagliamo dei quadrati dove andremo ad adagiare le nostre ciambelle e lasciamole lievitare per almeno un ora.
Tuffiamole quindi nell'olio caldo senza preoccuparci di staccarle dalla carta per non sgonfiarle e cuociamo due minuti circa per parte o comunque fino a che un lato non si è ben dorato.
Prepariamo la glassa sciogliendo lo zucchero al velo con un goccio d'acqua mescolando.
Prepariamo anche la ganache facendo sobollire la panna e mettendo i pezzi di cioccolato, mescoliamo fino a che il cioccolato non si è sciolto quindi immergiamo le ciambelle e lasciamo asciugare la glassa.

Torta con Crema di nocciole



Per il compleanno di mia sorella maggiore ho preparato una torta davvero speciale. Come ho già detto ho sperimentato una crema buonissima che finalmente ha il vero sapore di nocciola, dal gusto intenso come volevo io. 
Di seguito troverete la ricetta della pasta di nocciole o pralinato per eseguire questa squisita crema. 
P.s. Potrete sbizzarrivi usando qualsiasi frutta secca per creare sempre gusti nuovi e particolari, le quantità non cambiano ed il procedimento rimane invariato.



PAN  DI  SPAGNA N°2: 

  • 150 gr di farina 00
  • 50 gr di fecola
  • 200 gr di zucchero
  • 4 uova
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
PER LA BAGNA:
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 200 gr di acqua

CREMA ALLA NOCCIOLA:
  • La ricetta la potete trovare QUI
PER LA DECORAZIONE:
  • Panna montata
  • nocciole


PROCEDIMENTO:

Per il Pan di Spagna:
Montare le uova con lo zucchero in una terrina per almeno 10/15 minuti, a questo punto miscelare farina, fecola e lievito e incorporali alle uova a poco a poco con una spatola dall'alto verso il basso.
Versare su di una teglia circolare di 26 cm e cuocere a forno preriscaldato 30 minuti a 200 °C.

Per la Crema alla nocciola:
  • Il procedimento lo trovate QUI
Per la bagna:
Far bollire l'acqua e lo zucchero fino a che quest'ultimo non si sarà completamente sciolto, raffreddare ed inzuppare il pan di spagna.

COMPOSIZIONE DELLA TORTA:

Tagliare il pan di spagna in due, bagnare ogni strato con la bagna ( io per vedere se è bagnato bene pigio sul pan di spagna con i polpastrelli e vedo se questo non fa resistenza e si schiaccia un pò), poi mettiamo la crema in una sacca da pasticciere con bocchetta liscia e partendo dal centro formiamo una chiocciola, questo servirà a mettere la crema giusta nella torta torta.
Coprire con altro pan di spagna e bagnare ancora.
Decorare a piacere.



venerdì 28 settembre 2012

Crema alla nocciola



Questa estate ho comprato la gelatiera e ho potuto sperimentare vari gelati tra cui il Gelato alla nocciola con cui ho fatto la mia prima torta gelato e da lì l'dea di preparare una crema di nocciola che sapesse di nocciola come quel fantastico gelato che mi ha dato tante soddisfazioni.
Il segreto è fare la pasta di nocciole che è di una semplicità unica, non c'è bisogno di comprarla, c'è un modo casalingo per farla, è ovvio che non sarà raffinata come le paste in commercio, ma sarà genuina e di una bontà indescrivibile.
Per raffinata intendo che la vostra pasta avrà delle piccole particelle di nocciola che renderanno la crema con tanti puntini, ma sarà la particolarità a renderla speciale ed il gusto di fresco e buono.
Quindi ispirandomi a quel delizioso gelato è uscita una crema specialissima e buonissima.
PROVATELA E NON VE NE PENTIRETE!

INGREDIENTI:

Per il Pralinato o pasta di nocciole:
  • 300 gr di nocciole 
  • 300 gr di zucchero
Per la Crema di nocciole:
  • 500 gr di latte
  • 150 gr di pralinato
  • 4 tuorli
  • 50 gr di amido
  • 50 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaio di panna montata (facoltativo)
PROCEDIMENTO:

Per il Pralinato o pasta di nocciole:

Mettere  lo zucchero con un goccio d'acqua e appena si è sciolto aggiungere le nocciole, amalgamare.
Appena avrà preso un colore bruno versarlo su di un marmo ricoperto di carta forno, lasciamo raffreddare un pò e porzionarlo in modo che i pezzi possano essere inserire in un mixer.
Azionare il mixer fino a quando avremo una pasta morbida e fine.
Possiamo conservare il pralinato che ci rimane in un vasetto di vetro per usarlo quando ci occorrerà, si mantiene a lungo senza problemi. Il mio fino a che l'ho finito è durato 5 mesi.
La pasta si indurirà per via dello zucchero ma tanto la dobbiamo sciogliere nel latte.

Per la Crema di nocciola:

In un pentolino inseriamo i tuorli, lo zucchero, la vanillina e amido, aggiungiamo poco latte e mescoliamo. Dobbiamo scaldare su un altro pentolino il latte ed il pralinato in modo che si sciolga bene.
A questo punto versiamo il composto caldo sulle uova, vanillina e amido e mescolare energicamente con una frusta.
Cuocere mescolando fino a che la crema non si sia addensata.
far raffreddare e appena fredda mescolare bene con delle fruste elettriche.
Io metto un cucchiaio di panna per renderla soffice.





giovedì 27 settembre 2012

Polpettone saporito


  • 300 gr di Tritato misto bovino / suino
  • 300 gr di tritato di pollo
  • 2 uova
  • 4 cucchiai di pangrattato
  • 3 wurstel grandi
  • 10 fettine di Formaggio filante
  • Formaggio grattugiato q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Aglio q.b.
  • Aglio fresco
  • Farina 00
  • Olio evo
  • Funghi misti
  • sale 
  • pepe
  • vino bianco secco



Mescolare il primo uovo in una terrina con il tritato di bovino e maiale, aggiungere 2 cucchiai di pan grattato, una manciata di prezzemolo, formaggio q.b., sale e pepe. 
Amalgamare bene tutti gli ingredienti e mettere da parte.
Se non avere trovato il tritato di pollo potete usare il vostro mixer inserendo il petto di pollo e tritandolo voi stessi. In una terrina inserire il pollo tritato, l'altro uovo, 2 cucchiai di pangrattato, una manciata di prezzemolo, formaggio grattugiato q.b., sale e pepe. 
Mescolare fino a quando tutti gli ingredienti si sono amalgamati all'impasto. 
A questo punto prendiamo due fogli di carta forno, oliamole e mettiamoci il primo composto di macinato misto appiattendolo un pò con le mani, sopra metteremo il secondo composto di macinato di pollo, copriamo con altra carta forno e con l'aiuto di un mattarello stendiamo bene ad uno spessore di un centimetro.
Farciamo con i wurstel a  fette e il formaggio filante. 
Chiudere arrotolando con le mani e legare le estremità con uno spago.
Prendiamo una padella dai bordi alti, soffriggiamo uno spicchio d'aglio in poco olio, aggiungiamo i funghi, sale pepe, una manciata di prezzemolo e il bicchiere di vino ed una manciata fi farina 00, mescoliamo tutto ed inseriamo il polpettone. Cuociamo a coperchio chiuso per 45 minuti controllando se è necessario aggiungere acqua.
Il polpettone a questo punto è cotto, lasciamo raffreddare per qualche minuto in modo da poterlo tagliare senza disfarsi. Sul nostro piatto da portata mettiamo un letto di funghi, adagiamoci il polpettone tagliato a fette, decoriamo con erbe aromatiche e serviamo.

mercoledì 26 settembre 2012

Panini al latte sofficissimi



Oggi ho voluto fare un esperimento, prendendo una vecchia ricetta del Pane Bianco e facendo dei panini, sostituendo il latte liquido con quello in polvere il risultato è stato ottimo, panini sofficissimi, meglio il giorno dopo chiusi in un sacchetto di plastica, perfetti come panini da buffet se fatti mignon circa dai 20 ai 30 gr ciascuno. 
Potete sbizzarrirvi con le forme, che ne so facendo dei mini filoncini, baguette, chioccioline ect. ect.


INGREDIENTI:


  • 250 GR DI FARINA 00
  • 250 GR DI FARINA MANITOBA
  • 230 GR DI ACQUA
  • 50 GR DI LATTE IN POLVERE (oppure 50 gr di latte liquido e 200 gr di acqua)
  • 50 GR DI OLIO DI SEMI
  • 1 e 1/2 CUCCHIAINO DI SALE
  • 1 e 1/2 DI ZUCCHERO
  • 1/2 CUBETTO DI LIEVITO DI BIRRA

PROCEDIMENTO:



Sciogliere il il lievito nell'acqua, inserire lo zucchero , 
il latte in polvere e l'olio di semi.
Unire le due farine ed aggiungere il sale. 
Versare la parte liquida e iniziare ad impastare, attendere 10 minuti 
ed impastare nuovamente
in modo che il composto si lisci.
Far lievitare fino al raddoppio.
Formare delle palline di gr 50/60 bagnarle con acqua 
e passare su semi di sesamo, si lino, di papavero o di zucca.
Lasciare lievitare ancora un ora e spruzzare con acqua 
o coprire con pellicola trasparente in modo
che la superficie non si secchi.
Infornare a 180 C° per 20/25 minuti.








Crema Ricotta e Miele

                                               

Facile da fare, ideale per farcire torte leggere e soffici come Torta Paradiso, Torta Margherita ect. Buonissima e dal gusto unico.

INGREDIENTI:


- 250 gr di ricotta ( oppure mascarpone)
- 50 gr di miele
- 25 gr di zucchero
- 125 gr di panna montata
- 1 tuorlo
- buccia d'arancia
- 4 gr di colla di pesce
- vanillina
- latte

PROCEDIMENTO:


Scaldare poco latte con il miele, lo zucchero e metà bustina di vanillina. 
Aggiungere anche il tuorlo e mescolare.
In acqua freddissima ammollare la colla di pesce per 10 minuti e versarla sul miele amalgamandola bene.
Con un frullatore ad immersione frullare la ricotta fino a renderla liscia ed omogenea aggiungendo la scorza di arancia, ne basta poca. Montare la panna e unirla al composto, aggiungere il miele dove avete sciolto la gelatina e mescolare la crema fino a renderla liscia.
 Riporla in frigorifero fino a che si sarà rassodata.

Crema al cioccolato


Questa  è una crema speciale, serve per farcire qualsiasi cosa vi viene in mente, soffice e cremosa, delicata e cioccolasa farà la felicità dei vostri bambini, nipotini, amici e parenti.
Assolutamente da provare!!

INGREDIENTI:


  • 500 gr di latte
  • 60 gr di cacao 
  • 170 gr di zucchero 
  • 50 gr di amido di mais
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di cannella
  • 2 cucchiai di panna montata (facoltativa)
Procedimento:

Stemperare in un pò di latte l'amido, lo zucchero, la vanillina, un pizzico di cannella e il cacao.
Aggiungere il restante latte e mescolare.
Mettere su fiamma moderata e mescolare fino a che il composto si sarà addensato. Far raffreddare la crema e aggiungere , se si vuole, due cucchiai di panna montata e mescolare.

Crema Rocher




Questa crema prende il nome dal buonissimo cioccolatino che poi tale non è che tutti conosciamo!
E' una crema dove il gusto della crema di nocciole è molto marcato e si può utilizzare per farcire ciambelle, muffin, torte ecc.
E' semplicissima e non ha bisogno di cottura, semplice e pratica da eseguire e buonissima al gusto.
La crema ovviamente è quella dal colore più chiaro.

INGREDIENTI:


  • 250 gr di mascarpone
  • 250 gr di panna zuccherata
  • 200 gr di nutella
  • 70 gr di wafer
  • 70 gr di granella di nocciole 

Preparazione:
Montare la panna, aggiungere il mascarpone, la nutella intiepidita al microonde qualche secondo, la granella di nocciola, i wafer sbriciolati e mescolare fino a che tutti gli ingredienti non si saranno amalgamati.

Crema al latte



Altra crema che mi ha entusiasmata parecchio, ha un gusto di cioccolato bianco benché a mio avviso sia più buona, non stucchevole e si può usare per farcire qualsiasi torta, bignè e tutto quello che ci suggerisce la fantasia.

INGREDIENTI:



  • 500 gr di latte intero
  • 1 bustina di vanillina
  • 60 gr di amido o farina
  • 110 gr di zucchero
  • 125 gr di panna montata


PROCEDIMENTO:

Mettere l'amido, lo zucchero e vanillina in un pentolino, aggiungere 100 gr di latte e mescolare energicamente fino a far sciogliere tutti i grumi.
Versare il restante latte mescolare e mettere a cuocere fino a che il composto si sarà addensato.
Far raffreddare e con uno sbattitore rimescolare la crema che le frattempo sarà diventata budinosa, a questo punto incorporiamo la panna sempre con la frusta elettrica e mettiamo in frigo fino al successivo utilizzo.

Crema Pasticcera



Oggi voglio dedicare un pò di post alle varie creme che fino ad oggi ho sperimentato e che servono per farcire le nostre torte. 
Che sia un Pandispagna al cioccolato, bianco o aromatizzato una buona crema è fondamentale per la riuscita del prodotto finale.
Questa è la Crema Pasticcera che uso per farcire i miei dolci, spero vi piaccia e che proverete prestissimo!!

INGREDIENTI:

500 gr di latte
120 gr di zucchero
1 bustina di vanillina 
50 gr di amido
4 tuorli
2 cucchiai di panna montata


PROCEDIMENTO:
In casseruola mescolare i tuorli con lo zucchero, l'amido e la vanillina mescolando. Uniamo pian piano il latte e sempre mescolando lasciamo che tutto si amalgami.
Cuocere su fuoco basso fino a quando la crema non si sarà addensata mescolando con una frusta a mano.
lasciare raffreddare in frigo per qualche ore.

P.s.
C'è chi dirà che nella crema pasticcera non va messa la panna, ma a me piace alleggerita così perchè ha un gusto eccezionale, soffice come una nuvola!!

lunedì 24 settembre 2012

TORTA ROCHER






Dopo la TORTA FIESTA ecco un'altra torta golosa che ricorda il cioccolatino più conosciuto d'Italia. Ricordate la pubblicità con Ambrogio? Mamma mia quante risate e quante barzellette su Ambrogio. 
In rete ci sono tantissime ricette per eseguire questa torta, ma io ho unito la mia esperienza nel pasticciare, le ricette che mi riescono meglio e tanta pazienza per riuscire a creare una torta dal sapore eccezionale.
Provatela, la ganache improvvisata è riuscita benissimo perchè è rimasta morbida come desideravo e ho potuto tenere la torta in frigo (ricordate che le le torte ricoperte con ganache al cioccolato non devono essere conservate in frigo perchè la copertura si indurisce troppo).

Passiamo alla ricetta????

INGREDIENTI:

Per il Pandispagna al cioccolato:
  • 105 gr di farina 00
  • 105 gr di fecola o amido di mais
  • 4 uova
  • 210 gr di zucchero
  • mezza bustina di lievito per dolci  S.Martino
  • 40 gr di cacao amaro
Per la farcitura:
  • 250 gr di mascarpone
  • 250 gr di panna zuccherata
  • 200 gr di nutella
  • 70 gr di wafer
  • 70 gr di granella di nocciole 
Per la copertura Ganache al cioccolato:

  • 150 gr di cioccolato al latte
  • 150 gr di panna zuccherata
  • 80 gr di nutella
  • 50 gr di granella di nocciole
Per la Bagna:
  • 250 gr di latte
Per la decorazione:

  • Panna montata
  • Cioccolatini
PROCEDIMENTO:

Per il Pandispagna:
In una ciotola montare le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti. Mescolare insieme farina, fecola, lievito e cacao, incorporare il composto dall'alto verso il basso fino a che si è amalgamato.
Io ho usato una teglia di 20 cm perchè volevo fare una torta alta e tagliarla in 3 strati, ma va bene anche una teglia di 26 cm per tagliare il pandispagna solo a metà
Cuocere a 200 °C per 30 minuti.

Per la farcitura:
Montare la panna, aggiungere il mascarpone, la nutella intiepidita al microonde qualche secondo, la granella di nocciola, e i wafer sbriciolati.

Per la copertura alla Ganache al cioccolato:
Scaldare la panna senza portarla a bollore, aggiungere nutella, il cioccolato al latte fatto a pezzi e mescolare, aggiungere la granella di nocciole. La Ganache va fatta per ultima in modo da poterla colare sulla torta ancora calda. 


P.s. Per evitare di sporcare il piatto da portata con la ganache inserire delle strisce di carta intorno alla torta in modo che la cioccolata possa essere raccolta e rimossa senza sporcare.


mercoledì 19 settembre 2012

Rotolo di pasta bignè o Porchetta dolce




E'già  passato il compleanno del mio nipotino ed io per non farlo passare inosservato ho preparato un rotolo buonissimo pieno zeppo di crema pasticcera e fragole.
Sono passati i tempi in cui festeggiavamo insieme, adesso lo trascorre con gli amici e ahimè ci dobbiamo rassegnare alle cose che cambiano...comunque abbiamo festeggiato al volo con le pizzette che troverete al seguito di questo post!!!

Questo è un dolce particolare che nel siracusano, luogo di cui sono originaria, si trova in tutti i bar ed è molto apprezzato dai siracusani per la leggerezza della crema con cui è fatto unito alla frutta fresca di stagione; io ad esempio ho preferito mettere solo fragole, ma generalmente in quello che acquistiamo possiamo trovare: Kiwi, Ananas, Pesca. 
E' possibile farlo anche a forma di torta per regalare o regalarsi una torta diversa ma pur sempre buonissima!

La FARINA 00 che ho usato per questa ricetta è del Molino Chiavazza.

INGREDIENTI:

PASTA BIGNE':
  •   QUI la ricetta

CREMA PASTICCERA:
  • QUI la ricetta
DECORAZIONE:
  • Fragole 
  • Panna
  • Granella di nocciole

PROCEDIMENTO:

Fatto l'impasto della pasta bignè procedete come segue:

Inserire l'impasto in una sacca da pasticcere con bocchetta liscia, rivestite una placca con carta da forno e formate delle strisce unite della larghezza e lunghezza della teglia.

Con una spatola tirate le strisce formando un composto omogeneo.


Cuocete e coprite con un canovaccio.
Appena la crema sarà fredda e quindi utilizzabile stendete un abbondante strato di crema pasticcera, 



disponetevi le fragole a pezzi e richiudete il rotolo.



Spalmate con la panna, guarnite con le fragole e con le nocciole in granella.







Simil Pasta Sfoglia



Chi si è cimentato con la pasta sfoglia sa quanto essa può essere difficoltosa. Io ad esempio prima di fare una pasta sfoglia decente ho buttato una marea di impasti. Il burro tendeva sempre a sciogliersi trasbordando da tutte le parti, l'impasto diventava impossibile da lavorare.
Insomma questa ricetta è una di quelle che riesce al primo colpo, molto più semplice e veloce della pasta sfoglia ed anche un tantino più leggera avendo meno burro rispetto alla Pasta Sfoglia tradizionale.

La prima volta che ho visto questa ricetta è stata in un sito che parla di cucina Cookaround non so se lo conoscete, ma per anni è stato un mio punto di riferimento, la ricetta prevedeva l'uso della ricotta. 
Io che conoscevo la pasta sfoglia e l'importanza delle pieghe con il burro l'ho sempre ignorata pensando che fosse una ricetta flop ed invece mi sono dovuta ricredere.

E' una sfoglia friabile, adatta sia alla realizzazione di roba dolce che salata.
Provare per credere!!!

INGREDIENTI:

  • 250 gr farina 00 Dolci e Sfoglie  Molino Rosignoli
  • 250 gr formaggio spalmabile o ricotta
  • 170 gr burro o margarina 
  • un pizzico di sale


Procedimento:

In una ciotola mettiamo la margarina, il formaggio spalmabile, la farina e il sale. Aiutandovi con un cucchiaio di legno schiacciate tutti gli ingredienti fino a che la farina si sia amalgamata.
Il composto rimarrà granuloso ma è così che dovrà essere. NON DOVRETE USARE LE MANI PER IMPASTARE.

Stendete il composto tra due fogli di pellicola e compattatelo con un mattarello dandogli una forma rettangolare.



Riponete in frigorifero per 12 ore.
A questo punto riprendete l'impasto e iniziate a tirarlo facendo le pieghe a libro come per la pasta sfoglia classica. All'inizio risulterà pieno di grumi ma man mano farete le pieghe questo si liscerà.




Dovranno essere fatte tre pieghe e per ogni piega si consiglia un riposo in frigo di 20 minuti.

Il risultato finale sarà una pasta liscia ed omogenea.


Potete usarla subito oppure conservarla avvolta in carta da forno fino all'utilizzo. Riporla in un sacchetto!!





domenica 16 settembre 2012

TORTA FIESTA


Questa torta nasce per dar una copiata alla famosissima merendina che tanto piace ai grandi!!
Buona, liquorosa, soffice e cioccolosa per un appagamento totale del corpo e della mente. Facilissima da fare e che figura vi farà fare!!

La torta si fa in due tempi, quindi è meglio preparare il pan di spagna e la crema la sera prima e appena si sono raffreddati montare la torta così tutta la notte il pds assorbirà la bagna e diventerà morbidissimo che si scioglierà in bocca.


INGREDIENTI:

Per il Pan di Spagna:
  • 125 gr di farina 00
  • 125 gr di fecola di patate o di amido
  • 4 uova
  • 250 gr di zucchero
  • Mezza bustina di lievito per dolci
Per la crema al Latte:
  • 500 gr di latte intero
  • 1 bustina di vanillina
  • 60 gr di amido o farina
  • 110 gr di zucchero
Per la bagna:
  • 200 gr di acqua
  • 80 gr di cointreau 
Per la Ganache morbida:
  • 300 gr di cioccolato fondente (oppure 50% latte e 50% fondente)
  • 300 gr di panna per dolci
PROCEDIMENTO:


Per il Pan di Spagna:


In una terrina spaccare le uova, aggiungere lo zucchero e iniziare a sbattere fino a che diventa spumoso e si sbianca un pò, dovranno passare all'incirca da 15 ai 20 minuti
Aggiungo le due farine setacciate che ho riunito con il lievito e mescolo dall'alto verso il basso fino al completo assorbimento.
Verso nella tortiera, livello e cuocio a 200 °C forno preriscaldato per 30 minuti.



Per la crema al latte:


Mettere l'amido, lo zucchero e vanillina in un pentolino, aggiungere 100 gr di latte e mescolare energicamente fino a far sciogliere tutti i grumi.


Versare il restante latte mescolare e mettere a cuocere fino a che il composto si sarà addensato.


Far raffreddare e con uno sbattitore rimescolare la crema che le frattempo sarà diventata budinosa e aggiungere la panna montata.


Bagna:


Mescolare semplicemente acqua e liquore.


Per la Ganache al cioccolato:


Portare quasi ad ebollizione la panna, aggiungere il cioccolato e mescolare fino a che quest'ultimo non si è sciolto.

Far raffreddare per 10 minuti.

Montaggio torta:



Dividere il pds in due parti e adagiarlo sul piatto di portata della torta dove avevo già messo 4 strisce di carta forno. 
A questo punto con mettiamo l'anello della nostra tortiera sul pds. Bagniamo con la miscela di liquore e acqua, versiamo la crema e la livelliamo bene, inseriamo l'altro pds e bagniamo ancora. 



Lasciamo in frigo tutta la notte e la mattina o il pomeriggio prepariamo la ganache che faremo raffreddare per una decina di minuti.
Versiamola sopra la torta e con una spatola o un coltello facciamola cadere anche nei lati.
La torta non va tenuta in frigo, lasciatela 30 minuti con la ganache sopra il tempo che si solidifichi un pò per permettervi anche di decorarla.



Tirate delicatamente la carta forno così da avere un vassoio pulito.
Alla Ganache che mi era rimasta ho messo un pò di panna e l'ho usata per decorare, avevo anche dei cioccolatini e li ho messi sopra.






mercoledì 12 settembre 2012

Foccaccine Rosmarino e Origano




Qualcuno si ricorderà il mio contest vero??
Ha collaborato con me nella scelta della vincitrice Nidalea e il giardino di limoni, una ragazza conosciuta su il profilo FB di Alessandro Borghese e così è iniziata una bellissima amicizia che dura da più di un anno e proprio questa estate, finalmente, ci siamo conosciute!!
Quando l'ho vista l'ho riconosciuta subito ed è stata una bellissima emozione, sembrava di frequentarla da sempre, CHE BELLA ESPERIENZA, non la dimenticherò mai!!

Passiamo ora alla ricetta!
La ricetta è stata creata per fare delle pizzette da rosticcerie, avete presente quelle morbidissime che troviamo nei bar??? Ma nessuno vi vieta di farci delle focaccine che saranno morbide e potranno essere farcite ad esempio per un buffet con salumi vari, sono uno spettacolo!!
Le focaccine le potrete condire come volete, io le ho fatte bianche ma potete mettere pomodori pachino ed origano ad esempio, oppure olive verdi o nere, o quello che la vostra fantasia vi suggerisce. 
L'esempio delle pizzette lo potete trovare cliccando QUI
Questa è una super ricetta delle inimitabili sorelle Simili che hanno fatto della panificazione una missione di vita. Queste due donnine bolognesi ex panettiere tengono dei corsi di panificazione in tutta Italia ove parteciparvi non solo è un miracolo ma un'esperienza unica!!
Spero un giorno di riuscire a parteciparvi.

INGREDIENTI:

  • 500 gr di farina 00 ( io ho fatto 50% 00 e 50% manitoba)
  • 250 gr di acqua
  • 25 gr di lievito ( a  mio avviso vanno anche bene 12 gr e allungate la lievitazione)
  • 40 gr di burro ( io ho usato margarina)
  • 1 cucchiaio di zucchero ( io ne ho messo 1 cucchiaino)
  • 1 cucchiaio di olio ( io uso quello di semi)
  • 1 cucchiaino di sale
EMULSIONE:
  • 50 gr di olio Extra vergine di Oliva
  • 50 gr di acqua
Sale
Origano
Rosmarino 

PROCEDIMENTO:

Impastiamo tutti gli ingredienti fino a formare una palla liscia ed omogenea.
Io consiglio sempre di impastare per 5 minuti in modo da amalgamare tutto, poi di lasciare l'impasto coperto per 10 minuti e rilavorarlo, fate per due volte questa operazione e vedrete che senza troppa fatica il vosto impasto si liscerà.

Guardate il mio composto com'era appena impastato


Ho lasciato riposare per 10 minuti e rimpastato e già si presentava così


Con l'ultima impastata si presentava liscio e quindi l'ho messo a lievitare per almeno 1 ora o comunque fino al raddoppio.


A questo punto prendete l'impasto e rovesciatelo sulla spianatoia e iniziate ad appiattirlo con il mattarello dello spessore di 1 cm , con un coppapasta o semplicemente con un bicchiere ricavate dei dischi premendo sull'impasto 


e riponeteli su una teglia foderata di carta forno. In genere io spennello con olio di semi la superficie per evitare che si secchi.



Lasciare lievitare per ancora 1 ora .

A questo punto con due dita dare 4 buchi su ogni disco, mescolare l'emulsione di acqua e olio e versarla con un cucchiaio, aggiungere a piacere rosmarino e origano e lasciare lievitare per altri 30 minuti.

Le focaccine si presenteranno così prima di essere infornate


Aggiungete solo adesso il sale e infornate a 250 °C per 15 minuti mettendo la teglia a metà forno.
 La cottura dipende molto dai forni, il mio è statico e cuoce velocemente.
Controllate il suolo prima di sfornare che sia ben dorato.

P.S. Ringrazio Roberta che mi ha dato dei consigli su come fotografare il cibo, purtroppo non ho una reflex ed è un miracolo che le foto siano venute così...Roby sei ingambissima, grazie per tutte le dritte che mi hai dato sei stata eccezionale!! Visitate il suo sito, è bellissimo e con tantissime ricette interessanti e vedrete che foto sa fare...Ecco il link: Il senso gusto















sabato 8 settembre 2012

MILLEFOGLIE con Crema Pasticcera e Fragole


Dopo il DIPLOMATICO  ecco un altro dolce facile facile, buono e sopratutto di grande effetto!!
Tornata dalle vacanze mi sento troppo ispirata...che bello ritornare a pasticciare in cucina, nella mia cucina!! Sono stata bene al mare, 15 giorni di meritato relax ma quando si ritorna a casa tiri quel sospirone e finalmente  dormi serena.
Un dolce davvero veloce, l'unica cosa da fare ovviamente è la crema e bisogna cuocere la pasta sfoglia, ma se devo scegliere scelgo il DIPLOMATICO perchè ha quel tocco di morbido e di croccante che fa la differenza.


Allora vediamo la ricetta:

  • 2 ROTOLI DI PASTA SFOGLIA
  • CREMA PASTICCERA ( Clicca  QUI )
  • ZUCCHERO A VELO
  • FRAGOLE
PREPARAZIONE:

Srotolate la pasta sfoglia e cospargetela con dello zucchero semolato. Fate dei buchini con la forchetta ed infornatela per circa 20 minuti a 170 °C affinchè lo zucchero non si bruci ( questa tecnica impermeabilizza la sfoglia e quando metteremo la crema essa . Cuocete entrambi i dischi con questa tecnica e gli ultimi 10 minuti rigiratela a pancia sotto in modo che la sfoglia sotto possa cuocere.
La pasta sfoglia sicuramente andrà rifilata perchè i dischi sono molto grandi generalmente.
Mettete le sfoglie così cotte da parte a raffreddate. La mia sfoglia era rettangolare, basterà quindi dividere ogni sfoglia in 2 pezzi per poi creare 4 strati.
Farcire gli strati con la crema sistemando le fragole tagliate a fette.
Spolverare di zucchero a velo.

E questa è la versione senza fragole che piace al mio amore!!!




lunedì 3 settembre 2012

DIPLOMATICO



Un dolce che nella pasticceria siciliana non può mancare, ma pare che venne chiamato "Diplomatico" perchè una torta simile fu inviata in dono da un diplomatico del ducato di Parma nel 1454 a Francesco Sforza, duca di Milano. Fatta a forma di torta o tagliato a quadrettoni per essere servito a mò di pasticcino monoporzione è sempre una delizia assaggiarne un pezzo perchè coniuga la delicatezza e sofficità del Pan di Spagna con la croccantezza della pasta sfoglia.
Un dolce di facile realizzo e alla portata di tutti a mio avviso.

Vediamo come è fatto!!

Intanto per eseguirlo dovrete procurarvi:

  • 2 dischi o rettangoli di pasta foglia
  • Pan di Spagna ( ecco  QUI ricetta)
  • Crema pasticcera ( ecco  QUI la ricetta fare doppia dose)
  • 80 gr di Alchermes +200 gr di acqua 
  • zucchero al velo
  • cioccolato fuso per decorare
PROCEDIMENTO:

Srotolate la pasta sfoglia e cospargetela con dello zucchero semolato. Fate dei buchini con la forchetta ed infornatela per circa 20 minuti a 170 °C affinchè lo zucchero non si bruci ( questa tecnica impermeabilizza la sfoglia e quando metteremo la crema essa . Cuocete entrambi i dischi con questa tecnica e gli ultimi 10 minuti rigiratela a pancia sotto in modo che la sfoglia sotto possa cuocere.
La pasta sfoglia sicuramente andrà rifilata perchè i dischi sono molto grandi generalmente.
Mettete le sfoglie così cotte da parte a raffreddate e dedicatevi al pan di spagna come da ricetta.
Raffreddatelo e tagliatelo in due parti, anche in tre se vi è venuto alto( la terza parte conservatela perchè non servirà).
Preparate dunque la crema pasticcera, io la chiamo pasticcera ma in realtà è una crema chantilly o crema appunto chiamata diplomatica, lasciate che essa si freddi ben bene in frigo.
Adesso siamo pronti per montare il nostro DIPLOMATICO.
Poggiamo una delle due sfoglia alla base del nostro piatto dal lato dove abbiamo cosparso lo zucchero e con una sac a poche facciamo delle strisce vicine di crema, se la pasta sfoglia è circolare facciamo una chiocciolina dal centro verso l'esterno.
Poggiamo quindi uno strato di pan di spagna e a questo punto lo bagniamo con la miscela di Alchermes e acqua fino all'inzuppo.
Ricopriamo con altra crema, poggiamo l'altro disco di pan di spagna e inzuppiamolo ancora e mettiamo altra crema. 
Per finire copriamo con l'ultimo strato di pasta sfoglia ma questa volta la paste con lo zucchero andrà messa a contatto con la crema.
Il DIPLOMATICO è pronto, cospargiamo di zucchero al velo e poniamo in frigorifero per almeno 3 ore.

sabato 29 settembre 2012

Donuts



Chi non ha mai desiderato di assaggiare quelle ciambelline americane che si vedono in tutti i film polizieschi?? Io li ho sempre guardati con gola e le cose erano due, o andavo in america o me le facevo a casa...direi che la soluzione più economica era quella di farle in casa, così mi sono armata di pazienza e di buon mattino mi sono messa ad impastare e poi friggere. 
Che buone che sono ancora calde e con la glassa sopra.
Vediamo come ho fatto!!



INGREDIENTI:

Per l'impasto delle ciambelle:
  • 500 farina manitoba
  • 40 gr di zucchero a velo
  • 40 gr di olio
  • 10 gr di margarina
  • 1 uovo
  • 250 gr di latte
  • mezzo cubetto di lievito
  • un pizzico di sale
Per la glassa:
  • Zucchero al velo
  • colorante liquido
Per la ganache:
  • 200 gr di cioccolato a latte , fondente o bianco
  • 200 gr di panna
PREPARAZIONE:
Fare una fontana e versare gli ingredienti liquidi, aggiungere lo zucchero e un pizzico di sale, sciogliere il lievito ed impastare.
Mettere a lievitare l'impasto fino al raddoppio, circa 1 ora e mezza.
Stendere l'impasto ad uno spessore di 1 cm e con un bicchiere fare delle forme tonde, con un tappo ritagliare anche il centro formano così una ciambella.
Tagliamo dei quadrati dove andremo ad adagiare le nostre ciambelle e lasciamole lievitare per almeno un ora.
Tuffiamole quindi nell'olio caldo senza preoccuparci di staccarle dalla carta per non sgonfiarle e cuociamo due minuti circa per parte o comunque fino a che un lato non si è ben dorato.
Prepariamo la glassa sciogliendo lo zucchero al velo con un goccio d'acqua mescolando.
Prepariamo anche la ganache facendo sobollire la panna e mettendo i pezzi di cioccolato, mescoliamo fino a che il cioccolato non si è sciolto quindi immergiamo le ciambelle e lasciamo asciugare la glassa.

Torta con Crema di nocciole



Per il compleanno di mia sorella maggiore ho preparato una torta davvero speciale. Come ho già detto ho sperimentato una crema buonissima che finalmente ha il vero sapore di nocciola, dal gusto intenso come volevo io. 
Di seguito troverete la ricetta della pasta di nocciole o pralinato per eseguire questa squisita crema. 
P.s. Potrete sbizzarrivi usando qualsiasi frutta secca per creare sempre gusti nuovi e particolari, le quantità non cambiano ed il procedimento rimane invariato.



PAN  DI  SPAGNA N°2: 

  • 150 gr di farina 00
  • 50 gr di fecola
  • 200 gr di zucchero
  • 4 uova
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
PER LA BAGNA:
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 200 gr di acqua

CREMA ALLA NOCCIOLA:
  • La ricetta la potete trovare QUI
PER LA DECORAZIONE:
  • Panna montata
  • nocciole


PROCEDIMENTO:

Per il Pan di Spagna:
Montare le uova con lo zucchero in una terrina per almeno 10/15 minuti, a questo punto miscelare farina, fecola e lievito e incorporali alle uova a poco a poco con una spatola dall'alto verso il basso.
Versare su di una teglia circolare di 26 cm e cuocere a forno preriscaldato 30 minuti a 200 °C.

Per la Crema alla nocciola:
  • Il procedimento lo trovate QUI
Per la bagna:
Far bollire l'acqua e lo zucchero fino a che quest'ultimo non si sarà completamente sciolto, raffreddare ed inzuppare il pan di spagna.

COMPOSIZIONE DELLA TORTA:

Tagliare il pan di spagna in due, bagnare ogni strato con la bagna ( io per vedere se è bagnato bene pigio sul pan di spagna con i polpastrelli e vedo se questo non fa resistenza e si schiaccia un pò), poi mettiamo la crema in una sacca da pasticciere con bocchetta liscia e partendo dal centro formiamo una chiocciola, questo servirà a mettere la crema giusta nella torta torta.
Coprire con altro pan di spagna e bagnare ancora.
Decorare a piacere.



venerdì 28 settembre 2012

Crema alla nocciola



Questa estate ho comprato la gelatiera e ho potuto sperimentare vari gelati tra cui il Gelato alla nocciola con cui ho fatto la mia prima torta gelato e da lì l'dea di preparare una crema di nocciola che sapesse di nocciola come quel fantastico gelato che mi ha dato tante soddisfazioni.
Il segreto è fare la pasta di nocciole che è di una semplicità unica, non c'è bisogno di comprarla, c'è un modo casalingo per farla, è ovvio che non sarà raffinata come le paste in commercio, ma sarà genuina e di una bontà indescrivibile.
Per raffinata intendo che la vostra pasta avrà delle piccole particelle di nocciola che renderanno la crema con tanti puntini, ma sarà la particolarità a renderla speciale ed il gusto di fresco e buono.
Quindi ispirandomi a quel delizioso gelato è uscita una crema specialissima e buonissima.
PROVATELA E NON VE NE PENTIRETE!

INGREDIENTI:

Per il Pralinato o pasta di nocciole:
  • 300 gr di nocciole 
  • 300 gr di zucchero
Per la Crema di nocciole:
  • 500 gr di latte
  • 150 gr di pralinato
  • 4 tuorli
  • 50 gr di amido
  • 50 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaio di panna montata (facoltativo)
PROCEDIMENTO:

Per il Pralinato o pasta di nocciole:

Mettere  lo zucchero con un goccio d'acqua e appena si è sciolto aggiungere le nocciole, amalgamare.
Appena avrà preso un colore bruno versarlo su di un marmo ricoperto di carta forno, lasciamo raffreddare un pò e porzionarlo in modo che i pezzi possano essere inserire in un mixer.
Azionare il mixer fino a quando avremo una pasta morbida e fine.
Possiamo conservare il pralinato che ci rimane in un vasetto di vetro per usarlo quando ci occorrerà, si mantiene a lungo senza problemi. Il mio fino a che l'ho finito è durato 5 mesi.
La pasta si indurirà per via dello zucchero ma tanto la dobbiamo sciogliere nel latte.

Per la Crema di nocciola:

In un pentolino inseriamo i tuorli, lo zucchero, la vanillina e amido, aggiungiamo poco latte e mescoliamo. Dobbiamo scaldare su un altro pentolino il latte ed il pralinato in modo che si sciolga bene.
A questo punto versiamo il composto caldo sulle uova, vanillina e amido e mescolare energicamente con una frusta.
Cuocere mescolando fino a che la crema non si sia addensata.
far raffreddare e appena fredda mescolare bene con delle fruste elettriche.
Io metto un cucchiaio di panna per renderla soffice.





giovedì 27 settembre 2012

Polpettone saporito


  • 300 gr di Tritato misto bovino / suino
  • 300 gr di tritato di pollo
  • 2 uova
  • 4 cucchiai di pangrattato
  • 3 wurstel grandi
  • 10 fettine di Formaggio filante
  • Formaggio grattugiato q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Aglio q.b.
  • Aglio fresco
  • Farina 00
  • Olio evo
  • Funghi misti
  • sale 
  • pepe
  • vino bianco secco



Mescolare il primo uovo in una terrina con il tritato di bovino e maiale, aggiungere 2 cucchiai di pan grattato, una manciata di prezzemolo, formaggio q.b., sale e pepe. 
Amalgamare bene tutti gli ingredienti e mettere da parte.
Se non avere trovato il tritato di pollo potete usare il vostro mixer inserendo il petto di pollo e tritandolo voi stessi. In una terrina inserire il pollo tritato, l'altro uovo, 2 cucchiai di pangrattato, una manciata di prezzemolo, formaggio grattugiato q.b., sale e pepe. 
Mescolare fino a quando tutti gli ingredienti si sono amalgamati all'impasto. 
A questo punto prendiamo due fogli di carta forno, oliamole e mettiamoci il primo composto di macinato misto appiattendolo un pò con le mani, sopra metteremo il secondo composto di macinato di pollo, copriamo con altra carta forno e con l'aiuto di un mattarello stendiamo bene ad uno spessore di un centimetro.
Farciamo con i wurstel a  fette e il formaggio filante. 
Chiudere arrotolando con le mani e legare le estremità con uno spago.
Prendiamo una padella dai bordi alti, soffriggiamo uno spicchio d'aglio in poco olio, aggiungiamo i funghi, sale pepe, una manciata di prezzemolo e il bicchiere di vino ed una manciata fi farina 00, mescoliamo tutto ed inseriamo il polpettone. Cuociamo a coperchio chiuso per 45 minuti controllando se è necessario aggiungere acqua.
Il polpettone a questo punto è cotto, lasciamo raffreddare per qualche minuto in modo da poterlo tagliare senza disfarsi. Sul nostro piatto da portata mettiamo un letto di funghi, adagiamoci il polpettone tagliato a fette, decoriamo con erbe aromatiche e serviamo.

mercoledì 26 settembre 2012

Panini al latte sofficissimi



Oggi ho voluto fare un esperimento, prendendo una vecchia ricetta del Pane Bianco e facendo dei panini, sostituendo il latte liquido con quello in polvere il risultato è stato ottimo, panini sofficissimi, meglio il giorno dopo chiusi in un sacchetto di plastica, perfetti come panini da buffet se fatti mignon circa dai 20 ai 30 gr ciascuno. 
Potete sbizzarrirvi con le forme, che ne so facendo dei mini filoncini, baguette, chioccioline ect. ect.


INGREDIENTI:


  • 250 GR DI FARINA 00
  • 250 GR DI FARINA MANITOBA
  • 230 GR DI ACQUA
  • 50 GR DI LATTE IN POLVERE (oppure 50 gr di latte liquido e 200 gr di acqua)
  • 50 GR DI OLIO DI SEMI
  • 1 e 1/2 CUCCHIAINO DI SALE
  • 1 e 1/2 DI ZUCCHERO
  • 1/2 CUBETTO DI LIEVITO DI BIRRA

PROCEDIMENTO:



Sciogliere il il lievito nell'acqua, inserire lo zucchero , 
il latte in polvere e l'olio di semi.
Unire le due farine ed aggiungere il sale. 
Versare la parte liquida e iniziare ad impastare, attendere 10 minuti 
ed impastare nuovamente
in modo che il composto si lisci.
Far lievitare fino al raddoppio.
Formare delle palline di gr 50/60 bagnarle con acqua 
e passare su semi di sesamo, si lino, di papavero o di zucca.
Lasciare lievitare ancora un ora e spruzzare con acqua 
o coprire con pellicola trasparente in modo
che la superficie non si secchi.
Infornare a 180 C° per 20/25 minuti.








Crema Ricotta e Miele

                                               

Facile da fare, ideale per farcire torte leggere e soffici come Torta Paradiso, Torta Margherita ect. Buonissima e dal gusto unico.

INGREDIENTI:


- 250 gr di ricotta ( oppure mascarpone)
- 50 gr di miele
- 25 gr di zucchero
- 125 gr di panna montata
- 1 tuorlo
- buccia d'arancia
- 4 gr di colla di pesce
- vanillina
- latte

PROCEDIMENTO:


Scaldare poco latte con il miele, lo zucchero e metà bustina di vanillina. 
Aggiungere anche il tuorlo e mescolare.
In acqua freddissima ammollare la colla di pesce per 10 minuti e versarla sul miele amalgamandola bene.
Con un frullatore ad immersione frullare la ricotta fino a renderla liscia ed omogenea aggiungendo la scorza di arancia, ne basta poca. Montare la panna e unirla al composto, aggiungere il miele dove avete sciolto la gelatina e mescolare la crema fino a renderla liscia.
 Riporla in frigorifero fino a che si sarà rassodata.

Crema al cioccolato


Questa  è una crema speciale, serve per farcire qualsiasi cosa vi viene in mente, soffice e cremosa, delicata e cioccolasa farà la felicità dei vostri bambini, nipotini, amici e parenti.
Assolutamente da provare!!

INGREDIENTI:


  • 500 gr di latte
  • 60 gr di cacao 
  • 170 gr di zucchero 
  • 50 gr di amido di mais
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 pizzico di cannella
  • 2 cucchiai di panna montata (facoltativa)
Procedimento:

Stemperare in un pò di latte l'amido, lo zucchero, la vanillina, un pizzico di cannella e il cacao.
Aggiungere il restante latte e mescolare.
Mettere su fiamma moderata e mescolare fino a che il composto si sarà addensato. Far raffreddare la crema e aggiungere , se si vuole, due cucchiai di panna montata e mescolare.

Crema Rocher




Questa crema prende il nome dal buonissimo cioccolatino che poi tale non è che tutti conosciamo!
E' una crema dove il gusto della crema di nocciole è molto marcato e si può utilizzare per farcire ciambelle, muffin, torte ecc.
E' semplicissima e non ha bisogno di cottura, semplice e pratica da eseguire e buonissima al gusto.
La crema ovviamente è quella dal colore più chiaro.

INGREDIENTI:


  • 250 gr di mascarpone
  • 250 gr di panna zuccherata
  • 200 gr di nutella
  • 70 gr di wafer
  • 70 gr di granella di nocciole 

Preparazione:
Montare la panna, aggiungere il mascarpone, la nutella intiepidita al microonde qualche secondo, la granella di nocciola, i wafer sbriciolati e mescolare fino a che tutti gli ingredienti non si saranno amalgamati.

Crema al latte



Altra crema che mi ha entusiasmata parecchio, ha un gusto di cioccolato bianco benché a mio avviso sia più buona, non stucchevole e si può usare per farcire qualsiasi torta, bignè e tutto quello che ci suggerisce la fantasia.

INGREDIENTI:



  • 500 gr di latte intero
  • 1 bustina di vanillina
  • 60 gr di amido o farina
  • 110 gr di zucchero
  • 125 gr di panna montata


PROCEDIMENTO:

Mettere l'amido, lo zucchero e vanillina in un pentolino, aggiungere 100 gr di latte e mescolare energicamente fino a far sciogliere tutti i grumi.
Versare il restante latte mescolare e mettere a cuocere fino a che il composto si sarà addensato.
Far raffreddare e con uno sbattitore rimescolare la crema che le frattempo sarà diventata budinosa, a questo punto incorporiamo la panna sempre con la frusta elettrica e mettiamo in frigo fino al successivo utilizzo.

Crema Pasticcera



Oggi voglio dedicare un pò di post alle varie creme che fino ad oggi ho sperimentato e che servono per farcire le nostre torte. 
Che sia un Pandispagna al cioccolato, bianco o aromatizzato una buona crema è fondamentale per la riuscita del prodotto finale.
Questa è la Crema Pasticcera che uso per farcire i miei dolci, spero vi piaccia e che proverete prestissimo!!

INGREDIENTI:

500 gr di latte
120 gr di zucchero
1 bustina di vanillina 
50 gr di amido
4 tuorli
2 cucchiai di panna montata


PROCEDIMENTO:
In casseruola mescolare i tuorli con lo zucchero, l'amido e la vanillina mescolando. Uniamo pian piano il latte e sempre mescolando lasciamo che tutto si amalgami.
Cuocere su fuoco basso fino a quando la crema non si sarà addensata mescolando con una frusta a mano.
lasciare raffreddare in frigo per qualche ore.

P.s.
C'è chi dirà che nella crema pasticcera non va messa la panna, ma a me piace alleggerita così perchè ha un gusto eccezionale, soffice come una nuvola!!

lunedì 24 settembre 2012

TORTA ROCHER






Dopo la TORTA FIESTA ecco un'altra torta golosa che ricorda il cioccolatino più conosciuto d'Italia. Ricordate la pubblicità con Ambrogio? Mamma mia quante risate e quante barzellette su Ambrogio. 
In rete ci sono tantissime ricette per eseguire questa torta, ma io ho unito la mia esperienza nel pasticciare, le ricette che mi riescono meglio e tanta pazienza per riuscire a creare una torta dal sapore eccezionale.
Provatela, la ganache improvvisata è riuscita benissimo perchè è rimasta morbida come desideravo e ho potuto tenere la torta in frigo (ricordate che le le torte ricoperte con ganache al cioccolato non devono essere conservate in frigo perchè la copertura si indurisce troppo).

Passiamo alla ricetta????

INGREDIENTI:

Per il Pandispagna al cioccolato:
  • 105 gr di farina 00
  • 105 gr di fecola o amido di mais
  • 4 uova
  • 210 gr di zucchero
  • mezza bustina di lievito per dolci  S.Martino
  • 40 gr di cacao amaro
Per la farcitura:
  • 250 gr di mascarpone
  • 250 gr di panna zuccherata
  • 200 gr di nutella
  • 70 gr di wafer
  • 70 gr di granella di nocciole 
Per la copertura Ganache al cioccolato:

  • 150 gr di cioccolato al latte
  • 150 gr di panna zuccherata
  • 80 gr di nutella
  • 50 gr di granella di nocciole
Per la Bagna:
  • 250 gr di latte
Per la decorazione:

  • Panna montata
  • Cioccolatini
PROCEDIMENTO:

Per il Pandispagna:
In una ciotola montare le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti. Mescolare insieme farina, fecola, lievito e cacao, incorporare il composto dall'alto verso il basso fino a che si è amalgamato.
Io ho usato una teglia di 20 cm perchè volevo fare una torta alta e tagliarla in 3 strati, ma va bene anche una teglia di 26 cm per tagliare il pandispagna solo a metà
Cuocere a 200 °C per 30 minuti.

Per la farcitura:
Montare la panna, aggiungere il mascarpone, la nutella intiepidita al microonde qualche secondo, la granella di nocciola, e i wafer sbriciolati.

Per la copertura alla Ganache al cioccolato:
Scaldare la panna senza portarla a bollore, aggiungere nutella, il cioccolato al latte fatto a pezzi e mescolare, aggiungere la granella di nocciole. La Ganache va fatta per ultima in modo da poterla colare sulla torta ancora calda. 


P.s. Per evitare di sporcare il piatto da portata con la ganache inserire delle strisce di carta intorno alla torta in modo che la cioccolata possa essere raccolta e rimossa senza sporcare.


mercoledì 19 settembre 2012

Rotolo di pasta bignè o Porchetta dolce




E'già  passato il compleanno del mio nipotino ed io per non farlo passare inosservato ho preparato un rotolo buonissimo pieno zeppo di crema pasticcera e fragole.
Sono passati i tempi in cui festeggiavamo insieme, adesso lo trascorre con gli amici e ahimè ci dobbiamo rassegnare alle cose che cambiano...comunque abbiamo festeggiato al volo con le pizzette che troverete al seguito di questo post!!!

Questo è un dolce particolare che nel siracusano, luogo di cui sono originaria, si trova in tutti i bar ed è molto apprezzato dai siracusani per la leggerezza della crema con cui è fatto unito alla frutta fresca di stagione; io ad esempio ho preferito mettere solo fragole, ma generalmente in quello che acquistiamo possiamo trovare: Kiwi, Ananas, Pesca. 
E' possibile farlo anche a forma di torta per regalare o regalarsi una torta diversa ma pur sempre buonissima!

La FARINA 00 che ho usato per questa ricetta è del Molino Chiavazza.

INGREDIENTI:

PASTA BIGNE':
  •   QUI la ricetta

CREMA PASTICCERA:
  • QUI la ricetta
DECORAZIONE:
  • Fragole 
  • Panna
  • Granella di nocciole

PROCEDIMENTO:

Fatto l'impasto della pasta bignè procedete come segue:

Inserire l'impasto in una sacca da pasticcere con bocchetta liscia, rivestite una placca con carta da forno e formate delle strisce unite della larghezza e lunghezza della teglia.

Con una spatola tirate le strisce formando un composto omogeneo.


Cuocete e coprite con un canovaccio.
Appena la crema sarà fredda e quindi utilizzabile stendete un abbondante strato di crema pasticcera, 



disponetevi le fragole a pezzi e richiudete il rotolo.



Spalmate con la panna, guarnite con le fragole e con le nocciole in granella.







Simil Pasta Sfoglia



Chi si è cimentato con la pasta sfoglia sa quanto essa può essere difficoltosa. Io ad esempio prima di fare una pasta sfoglia decente ho buttato una marea di impasti. Il burro tendeva sempre a sciogliersi trasbordando da tutte le parti, l'impasto diventava impossibile da lavorare.
Insomma questa ricetta è una di quelle che riesce al primo colpo, molto più semplice e veloce della pasta sfoglia ed anche un tantino più leggera avendo meno burro rispetto alla Pasta Sfoglia tradizionale.

La prima volta che ho visto questa ricetta è stata in un sito che parla di cucina Cookaround non so se lo conoscete, ma per anni è stato un mio punto di riferimento, la ricetta prevedeva l'uso della ricotta. 
Io che conoscevo la pasta sfoglia e l'importanza delle pieghe con il burro l'ho sempre ignorata pensando che fosse una ricetta flop ed invece mi sono dovuta ricredere.

E' una sfoglia friabile, adatta sia alla realizzazione di roba dolce che salata.
Provare per credere!!!

INGREDIENTI:

  • 250 gr farina 00 Dolci e Sfoglie  Molino Rosignoli
  • 250 gr formaggio spalmabile o ricotta
  • 170 gr burro o margarina 
  • un pizzico di sale


Procedimento:

In una ciotola mettiamo la margarina, il formaggio spalmabile, la farina e il sale. Aiutandovi con un cucchiaio di legno schiacciate tutti gli ingredienti fino a che la farina si sia amalgamata.
Il composto rimarrà granuloso ma è così che dovrà essere. NON DOVRETE USARE LE MANI PER IMPASTARE.

Stendete il composto tra due fogli di pellicola e compattatelo con un mattarello dandogli una forma rettangolare.



Riponete in frigorifero per 12 ore.
A questo punto riprendete l'impasto e iniziate a tirarlo facendo le pieghe a libro come per la pasta sfoglia classica. All'inizio risulterà pieno di grumi ma man mano farete le pieghe questo si liscerà.




Dovranno essere fatte tre pieghe e per ogni piega si consiglia un riposo in frigo di 20 minuti.

Il risultato finale sarà una pasta liscia ed omogenea.


Potete usarla subito oppure conservarla avvolta in carta da forno fino all'utilizzo. Riporla in un sacchetto!!





domenica 16 settembre 2012

TORTA FIESTA


Questa torta nasce per dar una copiata alla famosissima merendina che tanto piace ai grandi!!
Buona, liquorosa, soffice e cioccolosa per un appagamento totale del corpo e della mente. Facilissima da fare e che figura vi farà fare!!

La torta si fa in due tempi, quindi è meglio preparare il pan di spagna e la crema la sera prima e appena si sono raffreddati montare la torta così tutta la notte il pds assorbirà la bagna e diventerà morbidissimo che si scioglierà in bocca.


INGREDIENTI:

Per il Pan di Spagna:
  • 125 gr di farina 00
  • 125 gr di fecola di patate o di amido
  • 4 uova
  • 250 gr di zucchero
  • Mezza bustina di lievito per dolci
Per la crema al Latte:
  • 500 gr di latte intero
  • 1 bustina di vanillina
  • 60 gr di amido o farina
  • 110 gr di zucchero
Per la bagna:
  • 200 gr di acqua
  • 80 gr di cointreau 
Per la Ganache morbida:
  • 300 gr di cioccolato fondente (oppure 50% latte e 50% fondente)
  • 300 gr di panna per dolci
PROCEDIMENTO:


Per il Pan di Spagna:


In una terrina spaccare le uova, aggiungere lo zucchero e iniziare a sbattere fino a che diventa spumoso e si sbianca un pò, dovranno passare all'incirca da 15 ai 20 minuti
Aggiungo le due farine setacciate che ho riunito con il lievito e mescolo dall'alto verso il basso fino al completo assorbimento.
Verso nella tortiera, livello e cuocio a 200 °C forno preriscaldato per 30 minuti.



Per la crema al latte:


Mettere l'amido, lo zucchero e vanillina in un pentolino, aggiungere 100 gr di latte e mescolare energicamente fino a far sciogliere tutti i grumi.


Versare il restante latte mescolare e mettere a cuocere fino a che il composto si sarà addensato.


Far raffreddare e con uno sbattitore rimescolare la crema che le frattempo sarà diventata budinosa e aggiungere la panna montata.


Bagna:


Mescolare semplicemente acqua e liquore.


Per la Ganache al cioccolato:


Portare quasi ad ebollizione la panna, aggiungere il cioccolato e mescolare fino a che quest'ultimo non si è sciolto.

Far raffreddare per 10 minuti.

Montaggio torta:



Dividere il pds in due parti e adagiarlo sul piatto di portata della torta dove avevo già messo 4 strisce di carta forno. 
A questo punto con mettiamo l'anello della nostra tortiera sul pds. Bagniamo con la miscela di liquore e acqua, versiamo la crema e la livelliamo bene, inseriamo l'altro pds e bagniamo ancora. 



Lasciamo in frigo tutta la notte e la mattina o il pomeriggio prepariamo la ganache che faremo raffreddare per una decina di minuti.
Versiamola sopra la torta e con una spatola o un coltello facciamola cadere anche nei lati.
La torta non va tenuta in frigo, lasciatela 30 minuti con la ganache sopra il tempo che si solidifichi un pò per permettervi anche di decorarla.



Tirate delicatamente la carta forno così da avere un vassoio pulito.
Alla Ganache che mi era rimasta ho messo un pò di panna e l'ho usata per decorare, avevo anche dei cioccolatini e li ho messi sopra.






mercoledì 12 settembre 2012

Foccaccine Rosmarino e Origano




Qualcuno si ricorderà il mio contest vero??
Ha collaborato con me nella scelta della vincitrice Nidalea e il giardino di limoni, una ragazza conosciuta su il profilo FB di Alessandro Borghese e così è iniziata una bellissima amicizia che dura da più di un anno e proprio questa estate, finalmente, ci siamo conosciute!!
Quando l'ho vista l'ho riconosciuta subito ed è stata una bellissima emozione, sembrava di frequentarla da sempre, CHE BELLA ESPERIENZA, non la dimenticherò mai!!

Passiamo ora alla ricetta!
La ricetta è stata creata per fare delle pizzette da rosticcerie, avete presente quelle morbidissime che troviamo nei bar??? Ma nessuno vi vieta di farci delle focaccine che saranno morbide e potranno essere farcite ad esempio per un buffet con salumi vari, sono uno spettacolo!!
Le focaccine le potrete condire come volete, io le ho fatte bianche ma potete mettere pomodori pachino ed origano ad esempio, oppure olive verdi o nere, o quello che la vostra fantasia vi suggerisce. 
L'esempio delle pizzette lo potete trovare cliccando QUI
Questa è una super ricetta delle inimitabili sorelle Simili che hanno fatto della panificazione una missione di vita. Queste due donnine bolognesi ex panettiere tengono dei corsi di panificazione in tutta Italia ove parteciparvi non solo è un miracolo ma un'esperienza unica!!
Spero un giorno di riuscire a parteciparvi.

INGREDIENTI:

  • 500 gr di farina 00 ( io ho fatto 50% 00 e 50% manitoba)
  • 250 gr di acqua
  • 25 gr di lievito ( a  mio avviso vanno anche bene 12 gr e allungate la lievitazione)
  • 40 gr di burro ( io ho usato margarina)
  • 1 cucchiaio di zucchero ( io ne ho messo 1 cucchiaino)
  • 1 cucchiaio di olio ( io uso quello di semi)
  • 1 cucchiaino di sale
EMULSIONE:
  • 50 gr di olio Extra vergine di Oliva
  • 50 gr di acqua
Sale
Origano
Rosmarino 

PROCEDIMENTO:

Impastiamo tutti gli ingredienti fino a formare una palla liscia ed omogenea.
Io consiglio sempre di impastare per 5 minuti in modo da amalgamare tutto, poi di lasciare l'impasto coperto per 10 minuti e rilavorarlo, fate per due volte questa operazione e vedrete che senza troppa fatica il vosto impasto si liscerà.

Guardate il mio composto com'era appena impastato


Ho lasciato riposare per 10 minuti e rimpastato e già si presentava così


Con l'ultima impastata si presentava liscio e quindi l'ho messo a lievitare per almeno 1 ora o comunque fino al raddoppio.


A questo punto prendete l'impasto e rovesciatelo sulla spianatoia e iniziate ad appiattirlo con il mattarello dello spessore di 1 cm , con un coppapasta o semplicemente con un bicchiere ricavate dei dischi premendo sull'impasto 


e riponeteli su una teglia foderata di carta forno. In genere io spennello con olio di semi la superficie per evitare che si secchi.



Lasciare lievitare per ancora 1 ora .

A questo punto con due dita dare 4 buchi su ogni disco, mescolare l'emulsione di acqua e olio e versarla con un cucchiaio, aggiungere a piacere rosmarino e origano e lasciare lievitare per altri 30 minuti.

Le focaccine si presenteranno così prima di essere infornate


Aggiungete solo adesso il sale e infornate a 250 °C per 15 minuti mettendo la teglia a metà forno.
 La cottura dipende molto dai forni, il mio è statico e cuoce velocemente.
Controllate il suolo prima di sfornare che sia ben dorato.

P.S. Ringrazio Roberta che mi ha dato dei consigli su come fotografare il cibo, purtroppo non ho una reflex ed è un miracolo che le foto siano venute così...Roby sei ingambissima, grazie per tutte le dritte che mi hai dato sei stata eccezionale!! Visitate il suo sito, è bellissimo e con tantissime ricette interessanti e vedrete che foto sa fare...Ecco il link: Il senso gusto















sabato 8 settembre 2012

MILLEFOGLIE con Crema Pasticcera e Fragole


Dopo il DIPLOMATICO  ecco un altro dolce facile facile, buono e sopratutto di grande effetto!!
Tornata dalle vacanze mi sento troppo ispirata...che bello ritornare a pasticciare in cucina, nella mia cucina!! Sono stata bene al mare, 15 giorni di meritato relax ma quando si ritorna a casa tiri quel sospirone e finalmente  dormi serena.
Un dolce davvero veloce, l'unica cosa da fare ovviamente è la crema e bisogna cuocere la pasta sfoglia, ma se devo scegliere scelgo il DIPLOMATICO perchè ha quel tocco di morbido e di croccante che fa la differenza.


Allora vediamo la ricetta:

  • 2 ROTOLI DI PASTA SFOGLIA
  • CREMA PASTICCERA ( Clicca  QUI )
  • ZUCCHERO A VELO
  • FRAGOLE
PREPARAZIONE:

Srotolate la pasta sfoglia e cospargetela con dello zucchero semolato. Fate dei buchini con la forchetta ed infornatela per circa 20 minuti a 170 °C affinchè lo zucchero non si bruci ( questa tecnica impermeabilizza la sfoglia e quando metteremo la crema essa . Cuocete entrambi i dischi con questa tecnica e gli ultimi 10 minuti rigiratela a pancia sotto in modo che la sfoglia sotto possa cuocere.
La pasta sfoglia sicuramente andrà rifilata perchè i dischi sono molto grandi generalmente.
Mettete le sfoglie così cotte da parte a raffreddate. La mia sfoglia era rettangolare, basterà quindi dividere ogni sfoglia in 2 pezzi per poi creare 4 strati.
Farcire gli strati con la crema sistemando le fragole tagliate a fette.
Spolverare di zucchero a velo.

E questa è la versione senza fragole che piace al mio amore!!!




lunedì 3 settembre 2012

DIPLOMATICO



Un dolce che nella pasticceria siciliana non può mancare, ma pare che venne chiamato "Diplomatico" perchè una torta simile fu inviata in dono da un diplomatico del ducato di Parma nel 1454 a Francesco Sforza, duca di Milano. Fatta a forma di torta o tagliato a quadrettoni per essere servito a mò di pasticcino monoporzione è sempre una delizia assaggiarne un pezzo perchè coniuga la delicatezza e sofficità del Pan di Spagna con la croccantezza della pasta sfoglia.
Un dolce di facile realizzo e alla portata di tutti a mio avviso.

Vediamo come è fatto!!

Intanto per eseguirlo dovrete procurarvi:

  • 2 dischi o rettangoli di pasta foglia
  • Pan di Spagna ( ecco  QUI ricetta)
  • Crema pasticcera ( ecco  QUI la ricetta fare doppia dose)
  • 80 gr di Alchermes +200 gr di acqua 
  • zucchero al velo
  • cioccolato fuso per decorare
PROCEDIMENTO:

Srotolate la pasta sfoglia e cospargetela con dello zucchero semolato. Fate dei buchini con la forchetta ed infornatela per circa 20 minuti a 170 °C affinchè lo zucchero non si bruci ( questa tecnica impermeabilizza la sfoglia e quando metteremo la crema essa . Cuocete entrambi i dischi con questa tecnica e gli ultimi 10 minuti rigiratela a pancia sotto in modo che la sfoglia sotto possa cuocere.
La pasta sfoglia sicuramente andrà rifilata perchè i dischi sono molto grandi generalmente.
Mettete le sfoglie così cotte da parte a raffreddate e dedicatevi al pan di spagna come da ricetta.
Raffreddatelo e tagliatelo in due parti, anche in tre se vi è venuto alto( la terza parte conservatela perchè non servirà).
Preparate dunque la crema pasticcera, io la chiamo pasticcera ma in realtà è una crema chantilly o crema appunto chiamata diplomatica, lasciate che essa si freddi ben bene in frigo.
Adesso siamo pronti per montare il nostro DIPLOMATICO.
Poggiamo una delle due sfoglia alla base del nostro piatto dal lato dove abbiamo cosparso lo zucchero e con una sac a poche facciamo delle strisce vicine di crema, se la pasta sfoglia è circolare facciamo una chiocciolina dal centro verso l'esterno.
Poggiamo quindi uno strato di pan di spagna e a questo punto lo bagniamo con la miscela di Alchermes e acqua fino all'inzuppo.
Ricopriamo con altra crema, poggiamo l'altro disco di pan di spagna e inzuppiamolo ancora e mettiamo altra crema. 
Per finire copriamo con l'ultimo strato di pasta sfoglia ma questa volta la paste con lo zucchero andrà messa a contatto con la crema.
Il DIPLOMATICO è pronto, cospargiamo di zucchero al velo e poniamo in frigorifero per almeno 3 ore.

Ricevi le mie ricette per e-mail

Qualcosa di me..

La mia foto
Sono una piccola donnina classe 1979, siciliana di nascita amo tantissimo la cucina...il mio sogno è aprire una piccola trattoria ma so bene che lì non sono permessi sbagli e allora intanto faccio pratica nella mia casetta emiliana dove tra farina, uova e zucchero creo i miei piatti...amo moltissimo fare i dolci, ma non tanto mangiarli. Forse un giorno chissà anche io potrò realizzare uno dei miei sogni...del resto non è mai troppo tardi!