domenica 30 dicembre 2012

TORTA TIRAMISU' N.2




Seconda versione di un dolce della tradizione italiana apprezzato in tutto il mondo eseguito con pan di spagna...sicuramente una valida alternativa alle torte classiche e anche molto bello da presentare.

Ingredienti:


  • Per il pan di spagna:
  • 250 gr di farina 00 (oppure 50% fecola e 50% farina 00)
  • 250 gr di zucchero
  • 4 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci


Per la farcitura:


  • 500 gr di mascarpone
  • 3 uova
  • 100 gr di zucchero
  • 2 cucchiaini rasi da the di caffè


Per la bagna:


  • 3 caffettiere medie senza zucchero


Per la decorazione:


  • Un pacco di savoiardi
  • Un nastro di seta o da regalo


Per lo spolvero:


  • Cacao amaro


Procedimento:

Per il pan di spagna:

Accendere il forno a 200 °C.
Mescolare uova e zucchero con lo sbattitore e se avrete pazienza di sbattere per almeno 15 minuti non ci sarà bisogno di usare il lievito per dolci perché le uova avranno incorporato abbastanza aria da permettere al composto di gonfiare da solo.
Incorporare quindi la farina poco alla volta ed eventualmente il lievito.
Imburrare ed infarinare una teglia da 26 fino a 32 cm va bene, versare il composto e metterlo in forno già caldo per circa 30 minuti. Trascorso il tempo fare la prova cottura con il classico samurai.

Per la farcitura:

Separare i tuorli dagli albumi. Montare a neve fermissima gli albumi e mettere in frigo fino all’utilizzo.
In una ciotola sbattere i tuorli con lo zucchero fino a che non saranno diventati spumosi quindi aggiungere il mascarpone e i due cucchiai rasi di caffè in polvere e mescolare fino a che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.
Prendere gli albumi e incorporarli con un cucchiaio mescolando lentamente dall’alto per non smontare gli albumi. La crema così è pronta.

Adesso passiamo al montaggio della nostra torta.

Prendiamo il pan di spagna, lo giriamo al contrario quindi per eliminare la classica pancia e lo dividiamo in due e lo porgiamo sul vassoio da noi scelto.
Con un pennello o meglio con una bottiglia forata sul tappo inzuppiamo il pan di spagna con il caffè amaro e con una sacca con bocchetta liscia spremiamo la crema di mascarpone formando una chiocciola dal centro verso l’esterno così sapremo calibrare bene la farcitura senza esagerare.

Mettiamo l’altro disco sopra e inzuppiamo bene.
Per capire quando fermarci dovremo semplicemente premere con un dito per vedere se fa resistenza, in quel caso inzuppare ancora ma con moderazione.

A questo punto avremo la crema che un po’ dai lati uscirà ma non è  un problema perché con una spatola o coltello dovremmo mettere del mascarpone su tutto l’esterno della torta in modo che i savoiardi possano aderire bene.

Adesso ci occuperemo di rifinire il sopra della nostra torta.
Io ho preso la sacca con bocchetta liscia e ho spremuti tatti piccoli ciuffi vicini che poi ho spolverato con il cacao, ma si può benissimo spalmare la crema di mascarpone  e ricoprirla con il cacao, lì è la fantasia che entra in gioco.

Fatto ciò prendiamo i nostri biscotti al cioccolato tagliati in due e li attacchiamo intorno alla torta come ho fatto io nella foto.


Con questa ricetta partecipo al contest: A Casa con estro



martedì 18 dicembre 2012

CROCCANTE AGLI ARACHIDI





Rifacendomi ad un classico dolce natalizio che si fa nella provincia di Siracusa per Natale ho pensato di fare con la stessa ricetta un croccante agli arachidi.
Ecco il croccante al sesamo:


La ricetta è semplicissima e sarà possibile sostituire agli arachidi la frutta secca che preferite.

INGREDIENTI: 

  • 200 gr di Arachidi Salati
  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr di miele
  • 1 bustina di Vanillina
PROCEDIMENTO:
In una padella versiamo il miele e lo zucchero e portiamolo a bollore, il composto dopo qualche minuti farà delle bolle, ma sarà pronto solo quando prenderà un leggero colore ambrato chiaro.
A questo punto versiamoci gli arachidi e mescoliamo velocemente.
Prepariamo della carta forno che avremmo precedentemente steso su una superficie resistente al calore, io ad esempio ho usato un pezzo di marmo e aiutandoci con un altro foglio di carta forno ed un mattarello  appiattiamo il croccante fino a raggiungere lo spessore desiderato.
Aspettiamo che si intiepidisca e porzioniamolo, io ho usato un coltello con lama liscia.


sabato 15 dicembre 2012

GELATINA di Maiale



Vi presento un piatto tipicamente siciliano che nasce dall'esigenza di utilizzare parte del maiale che normalmente verrebbero buttati come pidini, cotenna, orecchie che poi sono essenziali per la riuscita di questo piatto visto che sono proprio questi che aiutano il brodo di cottura a coagularsi diventando una gustosa gelatina.
Per realizzare questo piatto avrò speso non più di € 6,00 e se avete un macellaio di fiducia alcune cose ve le regalerà perchè in genere vanno buttate.
Io nella mia gelatina non ho messo le orecchie del maiale perchè non le ho trovate ma danno quella callosità che quando si mangia la gelatina è proprio piacevole.
Certo se pensi a quello che c'è dentro non riesci a mangiarla, almeno io, sono parti del maiale che a me impressionano parecchio e c'è chi addirittura mette anche la testa.
Una parte della carne è bovina, un pezzo da bollito che nel suo insieme ha un suo perchè.

Iniziamo!!!

INGREDIENTI:
  • 600 gr di spezzatino di Maiale
  • 500 gr di carne da Bollito
  • 1 piedino di maiale
  • 400 gr di cotenna
  • 2 orecchie di maiale
  • 8 limoni piccoli
  • Pepe
  • Sale
  • Peperoncino

PREPARAZIONE:
Mettere tutta la carne in una pentola capiente e coprire con acqua, saliamo, mettiamo abbondante pepe nero e cuociamo per almeno 4 ore o fino che la carne si sarà staccata dall'osso e si sfilaccerà con una forchetta,
A questo punto preleviamo la carne e la mettiamo dentro una ciotola e iniziamo a sfilacciarla con la forchetta eliminando le ossa.
Lasciamo sia il brodo che la carne fuori per una notte, questo servirà al brodo per rapprendersi un pò e per sgrassarlo. Il giorno seguente il brodo avrà fatto in superficie una platina bianca che non è altro che il grasso, togliamolo un pò con l'aiuto di un cucchiaio.
Spremiamo a questo punto i limoni facendo attenzione a tirarne via i semini e versiamo il succo nel brodo mescolando, vedrete che il brodo d'improvviso diventerà più chiaro.
Scaldiamo il brodo in modo che si sciolga tutto bene mentre in una pirofila a bordi alti mettiamo del peperoncino, sistemiamo la carne sfilacciata fino quasi ai bordi e versiamo brodo per coprire la carne.
A questo punto lasciamo a raffreddare per tutta la giornata, le prime due ore fuori dal frigorifero e poi mettiamo il tutto in frigo.
Quando dobbiamo sformare aiutiamoci con una spatola staccando i bordi e capovolgiamo sopra una piatto da portata.

mercoledì 12 dicembre 2012

Farfalle alla GHIOTTONA


Buonasera amiche blogger come state? In Emilia ormai dopo la nevicata di qualche giorno fa è rimasta un'arietta gelida che fa tremare le gambe e battere i denti ed io me ne sto volentieri chiusa nella mia casetta a sperimentare ricette e a guardare registrazioni di cucina che hanno ormai saturato la memoria del mio decoder. Ecco una ricetta che mi ha colpita ed entusiasmata e che vi passo volentieri anche se so che gran parte di voi la conoscerà.
E' semplice ma gustosa e di facile realizzazione e bastano pochi ingredienti.
Sarebbe un primo piatto da fine settimana visto le quantità di calorie, ma stasera abbiamo fatto un eccezione....ehmmmmmm in verità io ho resistito e ho solo assaggiato il sughino per scrupolo, ma il maritino si è leccato i baffi!

VEDIAMO COSA SERVE!!

INGREDIENTI per 3 Persone:

  • 350 gr di farfalle
  • 100 gr di pesto
  • pomodorini pachino in scatola
  • 100 gr di panna da cucina
  • olio extravergine q.b.
  • cipolla
  • peperoncino
  • parmigiano a piacere
PROCEDIMENTO:

In una padellina soffriggere la cipolla con l'olio, appena diventerà velata aggiungete i pomodorini e il peperoncino e fateli cuocere a fuoco vivace per 15 minuti avendo cura di schiacciarli con una forchetta.
Aggiungere il pesto e la panna e mescolate per amalgamare il tutto.
Cuocete per altri 5 minuti, appena la pasta sarà cotta versale dentro la salsina e mantecate con parmigiano grattugiato.

sabato 8 dicembre 2012

Minestra di legumi e FARRO facile facile


                                 


Ieri dalle mie parti ha nevicato, non tantissimo ma le strade si sono imbiancate e l'aria rinfrescata per bene...è uno spettacolo bellissimo la neve, crea paesaggi surreali e tutto diventa più luminoso.
Io essendo siciliana ma emiliana d'adozione tutte volta mi stupisco perchè dalle mie zone non nevica mai, in verità l'ultima neve risale al lontano 1986 quando io ero piccina piccina....ma ricordo ancora con emozione ei fiocchi che scendevano come zucchero a velo...che meraviglia, non l'avevo mai vista prima d'allora.
La Neve mi ricorda un aneddoto che mi fa sorridere molto...una mia amica mi raccontò che quell'anno con delle sue amichette presero delle casette di legno vuote e le riempirono stracolme di neve mettendole nel garage delle loro case perchè avessero tanta neve nei giorni avvenire; ma il mattino seguente si accorsero che la neve si era sciolta, anzi, se ne accorsero i genitori e capite che non fu una giornata proprio felice per quei poveri bambini. Che dolci i bambini però!!!
Ecco una foto del paesaggio di stamattina:
                                                  
Ma torniamo alla ricetta che voglio presentarvi, si tratta di una zuppa calda calda e bella densa come piace a me che in questi giorni di gelo è perfetta per scaldaci e rimetterci al mondo in un batter d'occhio.
Pochi ingredienti, sani e genuini e con la mia pentola a pressione la preparo in un minuto e non c'è bisogno di mettere in ammollo i legumi un giorno prima.

Ecco cosa ci serve x 2 PERSONE:

  • 250 gr legumi misti (in vendita già miscelati secchi in sacchetti)
  • 100 gr di farro
  • 1 carota
  • mezza cipolla
  • mezza costa di sedano
  • una spruzzata di pomodoro concentrato
  • olio
  • sale
  • salvia
  • pepe nero

PREPARAZIONE:

Sbucciamo e tritiamo con l'aiuto di un mixer la carota, la cipolla ed il sedano, versiamo il tutto nella nostra pentola  a pressione, aggiungiamo il misto di legumi ed il farro e copriamo con acqua che dovrà essere il doppio dei legumi. Spruzziamo un pò di concentrato, io uso quello nel tubetto, e mescoliamo. Saliamo, pepiamo, mettiamo la salvia, un filo d'olio e mescoliamo ancora. Facciamo cuocere per 40 minuti dal fischio.
Se non avete la pentola a pressione dovete far cuocere il doppio dei minuti.

sabato 1 dicembre 2012

TORTA GANACHE Ciocco-Latte




Questa torta, stasera, l'ho fatta per i miei vicini che sono sempre così carini con me. 
E' bellissimo quando incontri persone cordiali e generose nel percorso della vita che ti fanno capire che infondo l'essere umano sa ancora avere dei rapporti di fratellanza con il suo prossimo basati su stima e sincerità, almeno questo è quello che percepisco io e spero tanto di non sbagliarmi!!!!

La torta, in realtà, l'avevo già fatta qualche tempo fa e chiamata  TORTA FIESTA quindi diciamo che la ricetta è uguale tranne che per la decorazione e la ganache che questa volta è per metà cioccolato al latte e per metà fondente.

INGREDIENTI:

Per il Pan di Spagna



  • 200 gr di farina
  • 50 gr di amido o fecola
  • 4 uova
  • 250 gr di zucchero
  • una bustina di lievito per dolci

Per la crema al latte:


  • 500 gr di latte 
  • 60 gr di amido 
  • 110 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 100 gr di panna montata


Per la bagna:

  • 80 gr di liquore all'arancia
  • 200 gr di acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero al velo
Per la Ganache:
  • 100 gr di cioccolato al latte
  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 50 gr di panna 

PROCEDIMENTO



Per il Pan di Spagna:

In una terrina spaccare le uova, aggiungere lo zucchero e iniziare a sbattere fino a che diventa spumoso e si sbianca un pò, dovranno passare all'incirca da 15 ai 20 minuti
Aggiungo le due farine setacciate che ho riunito con il lievito e mescolo dall'alto verso il basso fino al completo assorbimento.
Verso nella tortiera, livello e cuocio a 200 °C forno preriscaldato per 30 minuti.

Per la crema al latte:

Mettere l'amido, lo zucchero e vanillina in un pentolino, aggiungere 100 gr di latte e mescolare energicamente fino a far sciogliere tutti i grumi.
Versare il restante latte mescolare e mettere a cuocere fino a che il composto si sarà addensato.
Far raffreddare e con uno sbattitore rimescolare la crema che le frattempo sarà diventata budinosa e aggiungere la panna montata mescolando ancora.

Bagna:

Mescolare semplicemente acqua, liquore  e zucchero al velo.

Per la Ganache al cioccolato:

Portare quasi ad ebollizione la panna, aggiungere il cioccolato e mescolare fino a che quest'ultimo non si è sciolto.
Far raffreddare per 10 minuti.

MONTAGGIO DELLA TORTA:


Dividere il pds in due parti e adagiarlo sul piatto di portata della torta dove avevo già messo 4 strisce di carta forno. 
A questo punto con mettiamo l'anello della nostra tortiera sul pds. Bagniamo con la miscela di liquore e acqua, versiamo la crema e la livelliamo bene, inseriamo l'altro pds e bagniamo ancora. 
Lasciamo in frigo tutta la notte e la mattina o il pomeriggio prepariamo la ganache che faremo raffreddare per una decina di minuti.


Versiamola sopra la torta e con una spatola o un coltello facciamola cadere anche nei lati.
La torta non va tenuta in frigo, lasciatela 30 minuti con la ganache sopra il tempo che si solidifichi un pò per permettervi anche di decorarla.
Tirate delicatamente la carta forno così da avere un vassoio pulito.

Se volete fare la decorazione che ho fatto io vi basterà prendere del cioccolato bianco, fonderlo e metterlo dentro un cono di carta forno. Fare dei cerchi partendo dal centro della torta e con uno stuzzicadenti andare su e poi ritornando giù formando dei triangoli.






giovedì 29 novembre 2012

LECCA LECCA di parmigiano







AGGIORNAMENTO DEL 02/12/2012

Grazie all'aiuto della mia amica blogger http://www.nidaleaeilgiardinodeilimoni.it/ la ragazza si è ravveduta cancellando le mie foto. Ottimo direi!!


Stamattina sono un pò arrabbiata perchè trovo che questo blog sia davvero il mio angolino, che curo e a cui tengo moltissimo e vedere certe cose mi fa davvero incazzare. 
Qui io spendo il mio tempo e constatare che certa gente se ne sbatte lo trovo veramente ingiusto nonché fastidiosissimo.
Ho trovato a quest'indirizzo: http://gruppi.chatta.it/amici-per-caso/forum/dolce-salato/1262291/panzerotti-catanesi/tutti.aspx le mie foto tagliate per eliminare il nome del mio blog, la cosa sconvolgente è che QUESTA ha preso non solo la foto iniziale, ma addirittura tutto il procedimento e le ha proposte come foto di sua produzione.
Ecco invece il mio link originale: http://capricciosaepasticcionaincucina.blogspot.it/2012/10/panzerotti-catanesi.html

Dalla prossima ricetta mi vedrò costretta, mio malgrado, a mettere il logo del mio blog sulle foto in trasparenza affinché certa gente non possa fare del mio "lavoro" quello che vuole.

Ma passiamo alla ricetta!!

Volete preparare un aperitivo sfizioso, fantasioso e di sicuro effetto???
Questi lecca lecca sono molto carini da vedere e sopratutto spiritosi da portare in tavola.
Velocissimi da preparare!!!!


INGREDIENTI:


  • 80 gr di parmigiano
  • 1 cucchiaino di semi di papavero
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo
  • 1 coppa pasta
  • samurai 

PROCEDIMENTO:

Disporre della carta da forno su una teglia e poggiarvi il samurai. Aiutati da un coppa pasta porre al all'apice del vostro samurai una spolverata di parmigiano, far cadere qualche semino di sesamo o di papavero e cuocere per 5 minuti alla massima temperatura.



Far raffreddare per avere un lecca lecca croccante al punto giusto.
Attenzione a non far bruciare il composto.

martedì 27 novembre 2012

Cestini di cioccolato FAI-DA-TE




Questo fine settimana mi sono sbizzarrita! Avevo in mente un sacco di dolci e così tra sabato e domenica sono riuscita a realizzare un pò di pasticcini diversi, dal bignè alle tartellette alla frutta. 
Sono stati due giorni intensi ma rilassanti ma alla fine il risultato è stato ottimo, sono piaciuti a tutti anche a me.
Inizio con il presentarvi dei simpaticissimi cestini di cioccolata non solo belli da vedere ma anche buonissimi e con la possibilità di riempirli con tante creme diverse.
Io ho messo solo panna e decorato con lamponi e granella di nocciola.



Vediamo come ho fatto!!

INGREDIENTI:
  • Tavolette di cioccolata al latte
  • Panna
  • Lamponi
  • Granella di nocciole
  • Palloncini
PROCEDIMENTO:
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato, lavare e lasciare asciugare i palloncini, poi gonfiarli senza esagerare ma all'incirca quanto il pugno di una mano. Immergere la base del palloncino velocemente dentro il cioccolato (potrebbe esplodere se perdiamo tempo) e mettere ad asciugare su un foglio di carta forno e mettere per 10/15 minuti in frigorifero.
Ripetere l'operazione una seconda volta in modo che il nostro cestino diventi rigido pronto ad ospitare le creme.


Minuti di tanta pazienza forare il palloncino e staccarlo delicatamente dal guscio appena formato.
Riempire con la crema scelta e decorare!



lunedì 19 novembre 2012

Pizza al volo: Prosciutto, funghi, cotto e wurstell - Tonno e cipolla









Oggi vi voglio presentare una pizza rapidissima da fare ma davvero buona, dai bordi croccanti come piace a me...in un'ora avevo già condito e infornato nel mio fornetto FERRARI.

In genere faccio la lunga lievitazione usando una parte di manitoba e pochissimo lievito, ma ieri è stata una cosa improvvisata e così ho voluto fare a modo mio, devo dire che il risultato mi ha soddisfatto comunque!
Occhio a mettere i wurstell solo a metà cottura perchè altrimenti si bruciaccheranno un pò come i miei e non ho potuto cuocerla molto perchè altrimenti i condimenti si carbonizzavano...ma la tonno e cipolla era una fantastica mini-pizza croccante ai bordi, morbidissima dentro. Buonaa!
Mi raccomando di allargare l'impasto rigorosamente a mano.

INGREDIENTI:

  • 400 GR DI FARINA 00
  • 100 GR DI FARINA DI GRANO DURO
  • 12 gr  gr di lievito
  • 300 gr di acqua
  • 10 gr di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
CONDIMENTO:
  • Pomodoro (condito con origano olio e sale), mozzarella, wurstell, prosciutto e funghi
  • Pomodoro , mozzarella, tonno e cipolla
PROCEDIMENTO:

Impastare tutti gli ingredienti e mettere a lievitare già dividendo in palline da 250  gr. Trascorsa un oretta prendere della semola di grano duro e adagiarvi il panetto che sarà morbido e malleabile.
Schiacciar con i polpastrelli ed allargare.
Condire e infornare 5 minuti esatti sul fornetto FERRARI.


Ecco il maritino che ha gradito.


domenica 18 novembre 2012

Vellutata di zucca con cuore di besciamella


Nelle sere fredde non c'è nulla di meglio che una calda e avvolgente vellutata di zucca con cuore di besciamella. In realtà la ricetta prevedeva la panna ma per mantenermi sul leggero ho pensato di preparare una besciamella light al volo che, secondo me, ci stava benissimo...l'unico tocco verde che avevo era il finocchio che dentro la vellutata però non c'è.
Facile facile da realizzare e servita in questo modo fa anche la sua figura.
Se vorrete potrete servire con cubetti di pane tostato.

INGREDIENTI:

  • ZUCCA 
  • DADO
  • CIPOLLA
  • OLIO EVO
  • ACQUA 
  • PEPE NERO
  • PEPERONCINO
PER LA BESCIAMELLA:
  • 250 GR DI LATTE
  • 15 GR DI FARINA
  • NOCE MOSCATA
  • SALE
PROCEDIMENTO:

Per facilitare l'estrazione della polpa della zucca io l'ho tagliata in due e l'ho messa in forno per una mezzoretta fino a quando la forchetta si infilzava perfettamente.
Poi ho scavato la polpa con un cucchiaio, ho fatto un soffritto di cipolla, aggiunto la zucca, l'acqua fino a coprirla e il dado, ho macinato un pò di pepe nero.
Ho fatto bollire per 30 minuti fino a che i gusti si sono amalgamati e frullato con un minipnner.
Ho preparato la besciamella mescolando la farina con poco latte per farla sciogliere, aggiunto il restante latte e fatta addensare sul fuoco medio.
Ho messo la vellutata dentro una ciotola , con un cucchiaio versato al centro la besciamella, cosparso ancora pepe nero e peperoncino fresco tagliato a lamelle, infine ho decorato con un pò di finocchio.



martedì 13 novembre 2012

Torta a Scacchi



In questo fine settimana sono stata super impegnata a preparare il compleanno del piccolo Giuseppe. Abbiamo deciso con la sua mamma di preparare un piccolo buffet casalingo e muniti di tanta pazienza siamo riusciti in poche a preparare pizzette, calzoni, sfoglia farcita, muffin, torta!!
Io la sera sono andata a letto sfinita ma siamo stati felici di vedere che il nostro lavoro è stato apprezzato.
La torta principale era ricoperta con la pasta di zucchero e per quella è venuta una nostra amica....la mia idea, visto che il tema era il mondo di "CARS", era di creare una torta a scacchi che riprendesse le bandierine nere e bianche.
Pensavo fosse difficile ed invece con un pò di ingegno e con una spesa minima mi sono costruita degli anelli che dividessero i due impasti e il risultato è stato perfetto!
Purtroppo con le decorazioni non sono molto brava, ma l'idea è pienamente riuscita e mi posso ritenere soddisfatta!





Vediamo come ho fatto!!

PER IL PAN DI SPAGNA teglia tonda 26 cm:
  • 300 gr di farina 00
  • 75 gr di frumina
  • 375 gr di zucchero
  • 6 uova
  • 1 bustina e mezza di lievito per dolci
  • cacao
PER LA FARCITURA:
  • Crema al latte la ricetta la trovate QUI
  • Crema al cioccolato eccola QUI
PER LA COPERTURA:
  • 400 gr di cioccolato fondente
  • 400 gr di panna
  • fiori di pasta di zucchero
PER CREARE I CERCHI:
  • fogli di plastica rigida flessibile
  • pinzatrice
  • sacca da pasticcere
PROCEDIMENTO:

In una terrina sbattere le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti. In un recipiente aggiungere farina, frumina e lievito e mescolare.
Appena le uova saranno diventate spumose e chiare aggiungere la farina poco alla volta mescolando dal basso verso l'alto.
Dividere in due l'impasto e al secondo aggiungere due cucchiai rasi di cacao setacciato mescolando. Se l'impasto dovesse risultare troppo denso aggiungere un pò d'acqua.

Prendiamo adesso i fogli di plastica rigida e tagliamoli a strisce alte 5 cm e con una pinzatrice puntiamo le estremità fino a creare il primo cerchio che adageremo sulla teglia.
In tutto i cerchi saranno due.





Il primo avrà  uno spazio tra la teglia e il cerchio in modo che possiate riempirlo con la sacca da pasticcere e anche il secondo cerchio che sarà più piccolo del primo creerà uno spazio tra il primo cerchio e ovviamente ci sarà una parte centrale.
Mettete il composto al cioccolato in una sacca ed iniziate a riempire alternatamente i cerchi che si sono creati quindi riempite anche gli spazi rimasti con l'impasto bianco e appena avrete finito questa operazione potrete sfilare gli anelli.
L'impasto rimarrà perfettamente separato.
Cuocete il primo disco a 200 °C per 10 minuti e ripetete l'operazione usando la stessa teglia, imburrandola e partendo con l'impasto del colore inverso a quello che avete usato prima.





In tutto dovrete fare tre dischi come da foto e sovrapporli così:


Farcite con la crema che più vi piace, io ho optato per la crema al cioccolato e la crema al latte!!
Appena avrete finito preparate la ganache scaldando la panna, aggiungendo il cioccolato a pezzi e mescolando fino al completo scioglimento. La ganache va messa in frigo per qualche per in modo che si possa solidificare e così poter essere spatolata sopra la torta.

Ecco i Muffin con crema al latte colorata per la festa QUI la ricetta!






giovedì 8 novembre 2012

CAKE POPS



Ciao Bloggerine/i come state?? Io mi sento uno straccio, sarà che sono reduce da una influenza che mi ha lasciato tosse a gogo, sarà che anche se c'è il sole il freddo diventa tagliente giorno dopo giorno e il buon umore lo ha portato via l'estate già da un pò!! L'unica cosa che mi solleva sono le foto scattate oggi, merito della mia nuova fotocamera NIKON D3100, una reflex che, se saputa usare, può dare enormi soddisfazioni ed io purtroppo ancora ho tanto da imparare.
E' ovvio che bisogna studiarla e provare e riprovare, ma la fotocamera, per quelle imbranate come me, ha una funzione guida che ti aiuta a scegliere le impostazioni migliori in base alla foto che vuoi fare, anzi diciamo che fa tutto lei e così imparo anche qualcosina in più
Logico che l'impostazione manuale è tutt'altra....ma prima o poi mi ci metto ben bene, studio e voglio capire tutto quello che c'è da capire; forse non sarò mai una fotografa ma qualcosa di sicuro imparerò.

I dolcetti di oggi sono facilissimi da fare e così buoni che i bimbi ne andranno matti!!
Nascono dall'esigenza di riciclare il pan di spagna avanzato dai ritagli delle torte fatte con la pasta di zucchero, un'idea direi fantastica!!!
Io per esempio ho avuto l'idea di legare due fogli A4 stampati con alcuni disegni da colorare, confezionare il cake pop e legare il tutto con un nastrino, in effetti è un modo carino per ringraziare i bambini che parteciperanno ai compleanni dei vostri figli e siccome noi festeggeremo tra poco il compleanno del mio nipotino abbiamo pensato di farne tanti tanti da regalare ai partecipanti.



CAKE POPS

  • Pan di Spagna ( o savoiardi)
  • marmellata di albicocche, fragole ect.. ( nutella, miele)
  • Cioccolato fondente e a latte
  • Codette colorate
  • Gocce di cioccolata
  • Samurai
INGREDIENTI:

Inserire il pan di spagna mixer e ridurli in briciole. Se non avete voglia di fare il pan di spagna comprate una confezione di savoiardi e sempre aiutandovi con il mixer tritateli finemente.
 Aggiungere qualche cucchiaio di miele o di nutella o la marmellata ed iniziare ad impastare con le mani. L'impasto vede risultare morbido ma consistente in modo da consentirvi di fare delle palline.
Fate le palline e mettetele in freezer per almeno 1 paio di ore, questo vi aiuterà a far aderire bene la pallina allo stecco.
Sciogliere il cioccolato fondente in misura uguale a quello a latte, cercate di usare una ciotolina alta nei bordi in modo da immergere la pallina.
Trascorso il tempo di riposo, prendete i samurai infilzate le palline

e immergetele nel cioccolato fuso, cospargete di codette colorate e usando una base di polistirolo mettete ad asciugare.
Io per esempio ho confezionato così:


Per decorare i cake pops potete usare anche il cocco grattugiato e disidratato, granella di zucchero, frutta secca in granella, frutta candita ect ect.


sabato 3 novembre 2012

Crema pasticcera alla Nutella


Buongiorno!! Finalmente riesco a pubblicare un'altra ricetta...avrei voluto farvi una foto golosa ma al momento sono sprovvista di fotocamera visto che l'ho venduta per comprare, finalmente, una fantastica reflex...Per chi fosse interessato l'ho acquistata in un sito nuovissimo che ha dei prezzi concorrenziali  ecco il link http://www.fornitureconti.it e tra pochissimi giorni mi arriverà a casa, spero mi dia delle soddisfazioni e spero di imparare il più possibile!!
Passiamo alla crema!!

Buona, buonissima direi ..... quel tocco in più che rende ogni cosa magica, ci fa ritornare bambini quando pane casereccio e Nutella erano la merenda della mattina e perchè non farcirci una bella torta????
 Beh, spalmata così la Nutella rischia di avere una consistenza, per così dire, da panino, ma se ne facciamo una buonissima crema allora tutto cambia.
Bene, vediamo come procedere!

INGREDIENTI:
  • 500 GR DI LATTE
  • 60 GR DI AMIDO
  • 4 TUORLI
  • 1 BUSTINA DI VANILLINA
  • 90 GR DI ZUCCHERO
  • 160 GR DI NUTELLA
  • 1 cucchiaio di panna montata
Procedimento:
In una casseruola sciogliere la vanillina, l'amido, lo zucchero e le uova in poco latte mescolando. Aggiungere il restante latte e mescolare fino a che si sarà addensato completamente.
A questo punto dobbiamo inserire la Nutella che mescoleremo energicamente con la frusta fino a quando non si sarà ben amalgamata al composto.
Quando la crema sarà ben fredda aggiungere un cucchiaio di panna e mescolare fino a che tutti i grumi saranno spariti.
In quella che vedete qui la panna non l'ho aggiunta perchè era ancora calda.
Vi ricordo che la panna è facoltativa  e che la crema si può lasciare anche così, ma quando sarà completamente fredda dovrete mescolarla con le fruste elettriche per qualche minuto per renderla nuovamente cremosa.






mercoledì 24 ottobre 2012

Super Ciambella al cioccolato glassata



Non è la classica ciambella, ma qualcosa di più goloso, compatta ma che si sbriciola in bocca, una ciambellina che è ottima per colazione ma con la ganache sopra diventa un buonissimo dessert da portare ad amici e parenti, magari accompagnata da un ricciolo di crema al latte o al cioccolato.
Io vi consiglio di farla, anche perchè avendo il cioccolato come ingrediente e non il cacao ha un gusto irresistibile, poi mi direte!

INGREDIENTI:

  • 275 GR DI ZUCCHERO
  • 120 GR DI CIOCCOLATO FONDENTE
  • 250 GR DI FARINA 00
  • 50 GR DI FRUMINA
  • 150 DI MARGARINA 
  • 150 GR DI LATTE
  • 4 UOVA
  • 1 BUSTINA DI LIEVITO
  • 1 BUSTINA DI VANILLINA
  • 1 PIZZICO DI SALE
GANACHE AL CIOCCOLATO FONDENTE:

  • 100 GR DI CIOCCOLATO FONDENTE (OPPURE 50% FONDENTE-50% AL LATTE)
  • 100 GR DI PANNA
PER LA DECORAZIONE:
  • GRANELLA DI ZUCCHERO
PROCEDIMENTO:

In una terrina sbattere le uova e lo zucchero fino a che diventino spumosi, aggiungere il latte e mescolare, sciogliere il cioccolato con la margarina far raffreddare un pò ed aggiungerlo alle uova, latte e zucchero.
Con la fruste in movimento inserire le due farine che avremmo miscelato col il lievito e con la vanillina ed un pizzico di sale.
Mescolare ottenendo un impasto senso e cremoso che rovesceremo in una teglia con il buco e cuoceremo 30 minuti a 180 °C facendo la prova stecchino.

PER LA GANACHE:
Scaldare la panna portandola quasi a bollore, inserire il cioccolato rotto a quadretti e mescolare fino a che si sarà sciolto.
Versare sopra la ciambella.


Con questa ricetta partecipo al contest Pret a manger


Aggiungi didascalia


PANCAKE colazione all'americana



Di tanto in tanto mi stuzzica l'idea di trovarmi catapultata in luoghi diversi dal mio...questa è stata una delle mattine in cui presa dalla voglia di una vera colazione al'americana mi sono cimentata con le pancakes.
Sono semplicissimi da fare ed anche molto buone! Non le avevo mai mangiate ma ricordano il sapore delle crepes solo che sono molto più alte grazie al lievito per dolci che hanno come ingrediente.
Il segreto sta nel prepararli qualche ora prima o addirittura un giorno prima e riporle in frigo perchè l'impasto deve riposare.
La ricetta è della insuperabile Nigella che mi piace tantissimo, anche se delle volte fa piatti che onestamente non replicherei, io adoro molto i classici piatti italiani ed è difficile che mi cimenti con ricette straniere, mi devono proprio colpire.
La Pancake l'ho fatta con metà farina integrale farcita con marmellata di fragole.

INGREDIENTI:

  • 112 FARINA 00
  • 112 FARINA INTEGRALE
  • 1 BUSTINA DI LIEVITO
  • 2 CUCCHIAI DI ZUCCHERO
  • 2 UOVA
  • 300 ML DI LATTE
  • 1 BUSTINA DI VANILLINA
PER LA FARCITURA:
  • Marmellata di Fragole
PROCEDIMENTO:

In una ciotola inserire la farina, il lievito e la vanillina, versare il latte e rompere le due uova mescolando fino ad ottenere una pastella omogenea.
Versare l'impasto aiutandosi con un mestolo in un padellino dove abbiamo precedentemente sciolto una noce di burro. Cuocere fino a che nella superficie non compariranno le prime bolle quindi rigirare.
Farcire con Nutella, marmellata, sciroppo d'acero o miele.

martedì 23 ottobre 2012

Pinguini stuzzicosì


Salve gente, questo post mi entusiasma perchè con poco si riescono a creare cose da lasciare tutti a bocca aperta!! E' un secolo che volevo fare questa ricetta, dire ricetta è anche troppo perchè diciamo che se si hanno tutti gli ingredienti si devono solo montare, non vanno cotti, sbattuti, spremuti...basta munirsi di tanta pazienza e iniziare a comporre i pezzi.
Sono degli ottimi stuzzichi da accompagnare a salumi vari e sono molto carini, sembrano dei soldatini tutti in fila, che dire... chapeau a chi li ha inventati .

INGREDIENTI:
  • OLIVE NERE denocciolate
  • MOZZARELLA 
  • CAROTE
  • stuzzicadenti
PROCEDIMENTO:

Pelare una carota e tagliare tante rotelline dello spessore di 2 mm.
Ad ogni rotellina di carota bisogna fare un taglietto a V, quelli saranno i piedini del nostro pinguino.
Con il pezzo di carota che ci è avanzata facciamo il becco. Io la taglio ulteriormente in due e la inserisco nel buchino della prima oliva.
Poi prendo una seconda oliva e faccio un taglio solo da una parte, inserisco la mozzarella e richiudo.
A questo punto inserisco uno stuzzicadenti nella prima oliva dove ho messo il becco fatto con la carota, inserisco l'oliva con la mozzarella e poggio tutto sulla rondella di carota.

AGGIUNGO FOTO DELLA MIA BANDIERINA CARS FAI DA TE!


martedì 16 ottobre 2012

MUFFIN SOFFICISSIMI AL DOPPIO CIOCCOLATO

                                         



                   
                                     
Questa ricetta è frutto di un mix di ricette viste sul web, ho aggiunto e tolto fino a creare la mia personale super ricetta che mi ha soddisfatto al 100% e che rifarò sempre.
I muffin finalmente sono soffici soffici, non induriscono come quelli che ho provato fino ad oggi e con la crema al cioccolato sopra non sono solo fantastici da vedere,lo spuntino pomeridiano ideale per voi o per i vostri bambini, finalmente gli darete una merenda sanissima oltre che deliziosa e abbandonerete tutte quelle merendine confezionate!!
La mia personale opinione è che somigliano a quelli che si comprano negli autogrill anzi sono ancora megliooooooo, PROVATELI E NON VE NE PENTIRETE!

Eccola la mia personale ricetta PERFETTA:

INGREDIENTI:
  • 200 GR DI ZUCCHERO
  • 160 GR DI FARINA 00
  • 60 GR DI FRUMINA
  • 70 GR DI OLIO DI SEMI ( OPPURE BURRO O MARGARINA)
  • 50 GR DI CACAO
  • 3 UOVA
  • 200 GR DI YOGURT BIANCO MAGRO SENZA ZUCCHERO
  • 1 BUSTINA DI LIEVITO
  • 1 BUSTINA DI VANILLINA
  • 1 PIZZICO DI SALE
  • 1 PIZZICO DI BICARBONATO
CREMA AL CIOCCOLATO:
  • La ricetta la trovate QUI

PROCEDIMENTO:

In una terrina sbattere le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti.
In un altra ciotola unire farina 00, la fecola, il lievito, la vanillina, il cacao, un pizzico di sale e il bicarbonato.
Unire alle uova e zucchero lo yogurt e l'olio di semi e mescolare bene.
Aggiungere le farine precedentemente mescolate dando un'amalgamata veloce fino a completo assorbimento ma cercando di non mescolare per troppo tempo ( si dice che il segreto della morbidezza dei muffin stia proprio nel non mescolarli troppo).
Versare negli stampi, devono essere pieni quasi fino all'orlo così si formerà la cupoletta.

Considerate che è un'impasto denso e che potete benissimo prenderlo con un cucchiaio.

Cuocete a 180°C per 20 minuti.

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI ricette sbagliate











domenica 30 dicembre 2012

TORTA TIRAMISU' N.2




Seconda versione di un dolce della tradizione italiana apprezzato in tutto il mondo eseguito con pan di spagna...sicuramente una valida alternativa alle torte classiche e anche molto bello da presentare.

Ingredienti:


  • Per il pan di spagna:
  • 250 gr di farina 00 (oppure 50% fecola e 50% farina 00)
  • 250 gr di zucchero
  • 4 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci


Per la farcitura:


  • 500 gr di mascarpone
  • 3 uova
  • 100 gr di zucchero
  • 2 cucchiaini rasi da the di caffè


Per la bagna:


  • 3 caffettiere medie senza zucchero


Per la decorazione:


  • Un pacco di savoiardi
  • Un nastro di seta o da regalo


Per lo spolvero:


  • Cacao amaro


Procedimento:

Per il pan di spagna:

Accendere il forno a 200 °C.
Mescolare uova e zucchero con lo sbattitore e se avrete pazienza di sbattere per almeno 15 minuti non ci sarà bisogno di usare il lievito per dolci perché le uova avranno incorporato abbastanza aria da permettere al composto di gonfiare da solo.
Incorporare quindi la farina poco alla volta ed eventualmente il lievito.
Imburrare ed infarinare una teglia da 26 fino a 32 cm va bene, versare il composto e metterlo in forno già caldo per circa 30 minuti. Trascorso il tempo fare la prova cottura con il classico samurai.

Per la farcitura:

Separare i tuorli dagli albumi. Montare a neve fermissima gli albumi e mettere in frigo fino all’utilizzo.
In una ciotola sbattere i tuorli con lo zucchero fino a che non saranno diventati spumosi quindi aggiungere il mascarpone e i due cucchiai rasi di caffè in polvere e mescolare fino a che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.
Prendere gli albumi e incorporarli con un cucchiaio mescolando lentamente dall’alto per non smontare gli albumi. La crema così è pronta.

Adesso passiamo al montaggio della nostra torta.

Prendiamo il pan di spagna, lo giriamo al contrario quindi per eliminare la classica pancia e lo dividiamo in due e lo porgiamo sul vassoio da noi scelto.
Con un pennello o meglio con una bottiglia forata sul tappo inzuppiamo il pan di spagna con il caffè amaro e con una sacca con bocchetta liscia spremiamo la crema di mascarpone formando una chiocciola dal centro verso l’esterno così sapremo calibrare bene la farcitura senza esagerare.

Mettiamo l’altro disco sopra e inzuppiamo bene.
Per capire quando fermarci dovremo semplicemente premere con un dito per vedere se fa resistenza, in quel caso inzuppare ancora ma con moderazione.

A questo punto avremo la crema che un po’ dai lati uscirà ma non è  un problema perché con una spatola o coltello dovremmo mettere del mascarpone su tutto l’esterno della torta in modo che i savoiardi possano aderire bene.

Adesso ci occuperemo di rifinire il sopra della nostra torta.
Io ho preso la sacca con bocchetta liscia e ho spremuti tatti piccoli ciuffi vicini che poi ho spolverato con il cacao, ma si può benissimo spalmare la crema di mascarpone  e ricoprirla con il cacao, lì è la fantasia che entra in gioco.

Fatto ciò prendiamo i nostri biscotti al cioccolato tagliati in due e li attacchiamo intorno alla torta come ho fatto io nella foto.


Con questa ricetta partecipo al contest: A Casa con estro



martedì 18 dicembre 2012

CROCCANTE AGLI ARACHIDI





Rifacendomi ad un classico dolce natalizio che si fa nella provincia di Siracusa per Natale ho pensato di fare con la stessa ricetta un croccante agli arachidi.
Ecco il croccante al sesamo:


La ricetta è semplicissima e sarà possibile sostituire agli arachidi la frutta secca che preferite.

INGREDIENTI: 

  • 200 gr di Arachidi Salati
  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr di miele
  • 1 bustina di Vanillina
PROCEDIMENTO:
In una padella versiamo il miele e lo zucchero e portiamolo a bollore, il composto dopo qualche minuti farà delle bolle, ma sarà pronto solo quando prenderà un leggero colore ambrato chiaro.
A questo punto versiamoci gli arachidi e mescoliamo velocemente.
Prepariamo della carta forno che avremmo precedentemente steso su una superficie resistente al calore, io ad esempio ho usato un pezzo di marmo e aiutandoci con un altro foglio di carta forno ed un mattarello  appiattiamo il croccante fino a raggiungere lo spessore desiderato.
Aspettiamo che si intiepidisca e porzioniamolo, io ho usato un coltello con lama liscia.


sabato 15 dicembre 2012

GELATINA di Maiale



Vi presento un piatto tipicamente siciliano che nasce dall'esigenza di utilizzare parte del maiale che normalmente verrebbero buttati come pidini, cotenna, orecchie che poi sono essenziali per la riuscita di questo piatto visto che sono proprio questi che aiutano il brodo di cottura a coagularsi diventando una gustosa gelatina.
Per realizzare questo piatto avrò speso non più di € 6,00 e se avete un macellaio di fiducia alcune cose ve le regalerà perchè in genere vanno buttate.
Io nella mia gelatina non ho messo le orecchie del maiale perchè non le ho trovate ma danno quella callosità che quando si mangia la gelatina è proprio piacevole.
Certo se pensi a quello che c'è dentro non riesci a mangiarla, almeno io, sono parti del maiale che a me impressionano parecchio e c'è chi addirittura mette anche la testa.
Una parte della carne è bovina, un pezzo da bollito che nel suo insieme ha un suo perchè.

Iniziamo!!!

INGREDIENTI:
  • 600 gr di spezzatino di Maiale
  • 500 gr di carne da Bollito
  • 1 piedino di maiale
  • 400 gr di cotenna
  • 2 orecchie di maiale
  • 8 limoni piccoli
  • Pepe
  • Sale
  • Peperoncino

PREPARAZIONE:
Mettere tutta la carne in una pentola capiente e coprire con acqua, saliamo, mettiamo abbondante pepe nero e cuociamo per almeno 4 ore o fino che la carne si sarà staccata dall'osso e si sfilaccerà con una forchetta,
A questo punto preleviamo la carne e la mettiamo dentro una ciotola e iniziamo a sfilacciarla con la forchetta eliminando le ossa.
Lasciamo sia il brodo che la carne fuori per una notte, questo servirà al brodo per rapprendersi un pò e per sgrassarlo. Il giorno seguente il brodo avrà fatto in superficie una platina bianca che non è altro che il grasso, togliamolo un pò con l'aiuto di un cucchiaio.
Spremiamo a questo punto i limoni facendo attenzione a tirarne via i semini e versiamo il succo nel brodo mescolando, vedrete che il brodo d'improvviso diventerà più chiaro.
Scaldiamo il brodo in modo che si sciolga tutto bene mentre in una pirofila a bordi alti mettiamo del peperoncino, sistemiamo la carne sfilacciata fino quasi ai bordi e versiamo brodo per coprire la carne.
A questo punto lasciamo a raffreddare per tutta la giornata, le prime due ore fuori dal frigorifero e poi mettiamo il tutto in frigo.
Quando dobbiamo sformare aiutiamoci con una spatola staccando i bordi e capovolgiamo sopra una piatto da portata.

mercoledì 12 dicembre 2012

Farfalle alla GHIOTTONA


Buonasera amiche blogger come state? In Emilia ormai dopo la nevicata di qualche giorno fa è rimasta un'arietta gelida che fa tremare le gambe e battere i denti ed io me ne sto volentieri chiusa nella mia casetta a sperimentare ricette e a guardare registrazioni di cucina che hanno ormai saturato la memoria del mio decoder. Ecco una ricetta che mi ha colpita ed entusiasmata e che vi passo volentieri anche se so che gran parte di voi la conoscerà.
E' semplice ma gustosa e di facile realizzazione e bastano pochi ingredienti.
Sarebbe un primo piatto da fine settimana visto le quantità di calorie, ma stasera abbiamo fatto un eccezione....ehmmmmmm in verità io ho resistito e ho solo assaggiato il sughino per scrupolo, ma il maritino si è leccato i baffi!

VEDIAMO COSA SERVE!!

INGREDIENTI per 3 Persone:

  • 350 gr di farfalle
  • 100 gr di pesto
  • pomodorini pachino in scatola
  • 100 gr di panna da cucina
  • olio extravergine q.b.
  • cipolla
  • peperoncino
  • parmigiano a piacere
PROCEDIMENTO:

In una padellina soffriggere la cipolla con l'olio, appena diventerà velata aggiungete i pomodorini e il peperoncino e fateli cuocere a fuoco vivace per 15 minuti avendo cura di schiacciarli con una forchetta.
Aggiungere il pesto e la panna e mescolate per amalgamare il tutto.
Cuocete per altri 5 minuti, appena la pasta sarà cotta versale dentro la salsina e mantecate con parmigiano grattugiato.

sabato 8 dicembre 2012

Minestra di legumi e FARRO facile facile


                                 


Ieri dalle mie parti ha nevicato, non tantissimo ma le strade si sono imbiancate e l'aria rinfrescata per bene...è uno spettacolo bellissimo la neve, crea paesaggi surreali e tutto diventa più luminoso.
Io essendo siciliana ma emiliana d'adozione tutte volta mi stupisco perchè dalle mie zone non nevica mai, in verità l'ultima neve risale al lontano 1986 quando io ero piccina piccina....ma ricordo ancora con emozione ei fiocchi che scendevano come zucchero a velo...che meraviglia, non l'avevo mai vista prima d'allora.
La Neve mi ricorda un aneddoto che mi fa sorridere molto...una mia amica mi raccontò che quell'anno con delle sue amichette presero delle casette di legno vuote e le riempirono stracolme di neve mettendole nel garage delle loro case perchè avessero tanta neve nei giorni avvenire; ma il mattino seguente si accorsero che la neve si era sciolta, anzi, se ne accorsero i genitori e capite che non fu una giornata proprio felice per quei poveri bambini. Che dolci i bambini però!!!
Ecco una foto del paesaggio di stamattina:
                                                  
Ma torniamo alla ricetta che voglio presentarvi, si tratta di una zuppa calda calda e bella densa come piace a me che in questi giorni di gelo è perfetta per scaldaci e rimetterci al mondo in un batter d'occhio.
Pochi ingredienti, sani e genuini e con la mia pentola a pressione la preparo in un minuto e non c'è bisogno di mettere in ammollo i legumi un giorno prima.

Ecco cosa ci serve x 2 PERSONE:

  • 250 gr legumi misti (in vendita già miscelati secchi in sacchetti)
  • 100 gr di farro
  • 1 carota
  • mezza cipolla
  • mezza costa di sedano
  • una spruzzata di pomodoro concentrato
  • olio
  • sale
  • salvia
  • pepe nero

PREPARAZIONE:

Sbucciamo e tritiamo con l'aiuto di un mixer la carota, la cipolla ed il sedano, versiamo il tutto nella nostra pentola  a pressione, aggiungiamo il misto di legumi ed il farro e copriamo con acqua che dovrà essere il doppio dei legumi. Spruzziamo un pò di concentrato, io uso quello nel tubetto, e mescoliamo. Saliamo, pepiamo, mettiamo la salvia, un filo d'olio e mescoliamo ancora. Facciamo cuocere per 40 minuti dal fischio.
Se non avete la pentola a pressione dovete far cuocere il doppio dei minuti.

sabato 1 dicembre 2012

TORTA GANACHE Ciocco-Latte




Questa torta, stasera, l'ho fatta per i miei vicini che sono sempre così carini con me. 
E' bellissimo quando incontri persone cordiali e generose nel percorso della vita che ti fanno capire che infondo l'essere umano sa ancora avere dei rapporti di fratellanza con il suo prossimo basati su stima e sincerità, almeno questo è quello che percepisco io e spero tanto di non sbagliarmi!!!!

La torta, in realtà, l'avevo già fatta qualche tempo fa e chiamata  TORTA FIESTA quindi diciamo che la ricetta è uguale tranne che per la decorazione e la ganache che questa volta è per metà cioccolato al latte e per metà fondente.

INGREDIENTI:

Per il Pan di Spagna



  • 200 gr di farina
  • 50 gr di amido o fecola
  • 4 uova
  • 250 gr di zucchero
  • una bustina di lievito per dolci

Per la crema al latte:


  • 500 gr di latte 
  • 60 gr di amido 
  • 110 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 100 gr di panna montata


Per la bagna:

  • 80 gr di liquore all'arancia
  • 200 gr di acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero al velo
Per la Ganache:
  • 100 gr di cioccolato al latte
  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 50 gr di panna 

PROCEDIMENTO



Per il Pan di Spagna:

In una terrina spaccare le uova, aggiungere lo zucchero e iniziare a sbattere fino a che diventa spumoso e si sbianca un pò, dovranno passare all'incirca da 15 ai 20 minuti
Aggiungo le due farine setacciate che ho riunito con il lievito e mescolo dall'alto verso il basso fino al completo assorbimento.
Verso nella tortiera, livello e cuocio a 200 °C forno preriscaldato per 30 minuti.

Per la crema al latte:

Mettere l'amido, lo zucchero e vanillina in un pentolino, aggiungere 100 gr di latte e mescolare energicamente fino a far sciogliere tutti i grumi.
Versare il restante latte mescolare e mettere a cuocere fino a che il composto si sarà addensato.
Far raffreddare e con uno sbattitore rimescolare la crema che le frattempo sarà diventata budinosa e aggiungere la panna montata mescolando ancora.

Bagna:

Mescolare semplicemente acqua, liquore  e zucchero al velo.

Per la Ganache al cioccolato:

Portare quasi ad ebollizione la panna, aggiungere il cioccolato e mescolare fino a che quest'ultimo non si è sciolto.
Far raffreddare per 10 minuti.

MONTAGGIO DELLA TORTA:


Dividere il pds in due parti e adagiarlo sul piatto di portata della torta dove avevo già messo 4 strisce di carta forno. 
A questo punto con mettiamo l'anello della nostra tortiera sul pds. Bagniamo con la miscela di liquore e acqua, versiamo la crema e la livelliamo bene, inseriamo l'altro pds e bagniamo ancora. 
Lasciamo in frigo tutta la notte e la mattina o il pomeriggio prepariamo la ganache che faremo raffreddare per una decina di minuti.


Versiamola sopra la torta e con una spatola o un coltello facciamola cadere anche nei lati.
La torta non va tenuta in frigo, lasciatela 30 minuti con la ganache sopra il tempo che si solidifichi un pò per permettervi anche di decorarla.
Tirate delicatamente la carta forno così da avere un vassoio pulito.

Se volete fare la decorazione che ho fatto io vi basterà prendere del cioccolato bianco, fonderlo e metterlo dentro un cono di carta forno. Fare dei cerchi partendo dal centro della torta e con uno stuzzicadenti andare su e poi ritornando giù formando dei triangoli.






giovedì 29 novembre 2012

LECCA LECCA di parmigiano







AGGIORNAMENTO DEL 02/12/2012

Grazie all'aiuto della mia amica blogger http://www.nidaleaeilgiardinodeilimoni.it/ la ragazza si è ravveduta cancellando le mie foto. Ottimo direi!!


Stamattina sono un pò arrabbiata perchè trovo che questo blog sia davvero il mio angolino, che curo e a cui tengo moltissimo e vedere certe cose mi fa davvero incazzare. 
Qui io spendo il mio tempo e constatare che certa gente se ne sbatte lo trovo veramente ingiusto nonché fastidiosissimo.
Ho trovato a quest'indirizzo: http://gruppi.chatta.it/amici-per-caso/forum/dolce-salato/1262291/panzerotti-catanesi/tutti.aspx le mie foto tagliate per eliminare il nome del mio blog, la cosa sconvolgente è che QUESTA ha preso non solo la foto iniziale, ma addirittura tutto il procedimento e le ha proposte come foto di sua produzione.
Ecco invece il mio link originale: http://capricciosaepasticcionaincucina.blogspot.it/2012/10/panzerotti-catanesi.html

Dalla prossima ricetta mi vedrò costretta, mio malgrado, a mettere il logo del mio blog sulle foto in trasparenza affinché certa gente non possa fare del mio "lavoro" quello che vuole.

Ma passiamo alla ricetta!!

Volete preparare un aperitivo sfizioso, fantasioso e di sicuro effetto???
Questi lecca lecca sono molto carini da vedere e sopratutto spiritosi da portare in tavola.
Velocissimi da preparare!!!!


INGREDIENTI:


  • 80 gr di parmigiano
  • 1 cucchiaino di semi di papavero
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo
  • 1 coppa pasta
  • samurai 

PROCEDIMENTO:

Disporre della carta da forno su una teglia e poggiarvi il samurai. Aiutati da un coppa pasta porre al all'apice del vostro samurai una spolverata di parmigiano, far cadere qualche semino di sesamo o di papavero e cuocere per 5 minuti alla massima temperatura.



Far raffreddare per avere un lecca lecca croccante al punto giusto.
Attenzione a non far bruciare il composto.

martedì 27 novembre 2012

Cestini di cioccolato FAI-DA-TE




Questo fine settimana mi sono sbizzarrita! Avevo in mente un sacco di dolci e così tra sabato e domenica sono riuscita a realizzare un pò di pasticcini diversi, dal bignè alle tartellette alla frutta. 
Sono stati due giorni intensi ma rilassanti ma alla fine il risultato è stato ottimo, sono piaciuti a tutti anche a me.
Inizio con il presentarvi dei simpaticissimi cestini di cioccolata non solo belli da vedere ma anche buonissimi e con la possibilità di riempirli con tante creme diverse.
Io ho messo solo panna e decorato con lamponi e granella di nocciola.



Vediamo come ho fatto!!

INGREDIENTI:
  • Tavolette di cioccolata al latte
  • Panna
  • Lamponi
  • Granella di nocciole
  • Palloncini
PROCEDIMENTO:
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato, lavare e lasciare asciugare i palloncini, poi gonfiarli senza esagerare ma all'incirca quanto il pugno di una mano. Immergere la base del palloncino velocemente dentro il cioccolato (potrebbe esplodere se perdiamo tempo) e mettere ad asciugare su un foglio di carta forno e mettere per 10/15 minuti in frigorifero.
Ripetere l'operazione una seconda volta in modo che il nostro cestino diventi rigido pronto ad ospitare le creme.


Minuti di tanta pazienza forare il palloncino e staccarlo delicatamente dal guscio appena formato.
Riempire con la crema scelta e decorare!



lunedì 19 novembre 2012

Pizza al volo: Prosciutto, funghi, cotto e wurstell - Tonno e cipolla









Oggi vi voglio presentare una pizza rapidissima da fare ma davvero buona, dai bordi croccanti come piace a me...in un'ora avevo già condito e infornato nel mio fornetto FERRARI.

In genere faccio la lunga lievitazione usando una parte di manitoba e pochissimo lievito, ma ieri è stata una cosa improvvisata e così ho voluto fare a modo mio, devo dire che il risultato mi ha soddisfatto comunque!
Occhio a mettere i wurstell solo a metà cottura perchè altrimenti si bruciaccheranno un pò come i miei e non ho potuto cuocerla molto perchè altrimenti i condimenti si carbonizzavano...ma la tonno e cipolla era una fantastica mini-pizza croccante ai bordi, morbidissima dentro. Buonaa!
Mi raccomando di allargare l'impasto rigorosamente a mano.

INGREDIENTI:

  • 400 GR DI FARINA 00
  • 100 GR DI FARINA DI GRANO DURO
  • 12 gr  gr di lievito
  • 300 gr di acqua
  • 10 gr di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
CONDIMENTO:
  • Pomodoro (condito con origano olio e sale), mozzarella, wurstell, prosciutto e funghi
  • Pomodoro , mozzarella, tonno e cipolla
PROCEDIMENTO:

Impastare tutti gli ingredienti e mettere a lievitare già dividendo in palline da 250  gr. Trascorsa un oretta prendere della semola di grano duro e adagiarvi il panetto che sarà morbido e malleabile.
Schiacciar con i polpastrelli ed allargare.
Condire e infornare 5 minuti esatti sul fornetto FERRARI.


Ecco il maritino che ha gradito.


domenica 18 novembre 2012

Vellutata di zucca con cuore di besciamella


Nelle sere fredde non c'è nulla di meglio che una calda e avvolgente vellutata di zucca con cuore di besciamella. In realtà la ricetta prevedeva la panna ma per mantenermi sul leggero ho pensato di preparare una besciamella light al volo che, secondo me, ci stava benissimo...l'unico tocco verde che avevo era il finocchio che dentro la vellutata però non c'è.
Facile facile da realizzare e servita in questo modo fa anche la sua figura.
Se vorrete potrete servire con cubetti di pane tostato.

INGREDIENTI:

  • ZUCCA 
  • DADO
  • CIPOLLA
  • OLIO EVO
  • ACQUA 
  • PEPE NERO
  • PEPERONCINO
PER LA BESCIAMELLA:
  • 250 GR DI LATTE
  • 15 GR DI FARINA
  • NOCE MOSCATA
  • SALE
PROCEDIMENTO:

Per facilitare l'estrazione della polpa della zucca io l'ho tagliata in due e l'ho messa in forno per una mezzoretta fino a quando la forchetta si infilzava perfettamente.
Poi ho scavato la polpa con un cucchiaio, ho fatto un soffritto di cipolla, aggiunto la zucca, l'acqua fino a coprirla e il dado, ho macinato un pò di pepe nero.
Ho fatto bollire per 30 minuti fino a che i gusti si sono amalgamati e frullato con un minipnner.
Ho preparato la besciamella mescolando la farina con poco latte per farla sciogliere, aggiunto il restante latte e fatta addensare sul fuoco medio.
Ho messo la vellutata dentro una ciotola , con un cucchiaio versato al centro la besciamella, cosparso ancora pepe nero e peperoncino fresco tagliato a lamelle, infine ho decorato con un pò di finocchio.



martedì 13 novembre 2012

Torta a Scacchi



In questo fine settimana sono stata super impegnata a preparare il compleanno del piccolo Giuseppe. Abbiamo deciso con la sua mamma di preparare un piccolo buffet casalingo e muniti di tanta pazienza siamo riusciti in poche a preparare pizzette, calzoni, sfoglia farcita, muffin, torta!!
Io la sera sono andata a letto sfinita ma siamo stati felici di vedere che il nostro lavoro è stato apprezzato.
La torta principale era ricoperta con la pasta di zucchero e per quella è venuta una nostra amica....la mia idea, visto che il tema era il mondo di "CARS", era di creare una torta a scacchi che riprendesse le bandierine nere e bianche.
Pensavo fosse difficile ed invece con un pò di ingegno e con una spesa minima mi sono costruita degli anelli che dividessero i due impasti e il risultato è stato perfetto!
Purtroppo con le decorazioni non sono molto brava, ma l'idea è pienamente riuscita e mi posso ritenere soddisfatta!





Vediamo come ho fatto!!

PER IL PAN DI SPAGNA teglia tonda 26 cm:
  • 300 gr di farina 00
  • 75 gr di frumina
  • 375 gr di zucchero
  • 6 uova
  • 1 bustina e mezza di lievito per dolci
  • cacao
PER LA FARCITURA:
  • Crema al latte la ricetta la trovate QUI
  • Crema al cioccolato eccola QUI
PER LA COPERTURA:
  • 400 gr di cioccolato fondente
  • 400 gr di panna
  • fiori di pasta di zucchero
PER CREARE I CERCHI:
  • fogli di plastica rigida flessibile
  • pinzatrice
  • sacca da pasticcere
PROCEDIMENTO:

In una terrina sbattere le uova con lo zucchero per almeno 15 minuti. In un recipiente aggiungere farina, frumina e lievito e mescolare.
Appena le uova saranno diventate spumose e chiare aggiungere la farina poco alla volta mescolando dal basso verso l'alto.
Dividere in due l'impasto e al secondo aggiungere due cucchiai rasi di cacao setacciato mescolando. Se l'impasto dovesse risultare troppo denso aggiungere un pò d'acqua.

Prendiamo adesso i fogli di plastica rigida e tagliamoli a strisce alte 5 cm e con una pinzatrice puntiamo le estremità fino a creare il primo cerchio che adageremo sulla teglia.
In tutto i cerchi saranno due.





Il primo avrà  uno spazio tra la teglia e il cerchio in modo che possiate riempirlo con la sacca da pasticcere e anche il secondo cerchio che sarà più piccolo del primo creerà uno spazio tra il primo cerchio e ovviamente ci sarà una parte centrale.
Mettete il composto al cioccolato in una sacca ed iniziate a riempire alternatamente i cerchi che si sono creati quindi riempite anche gli spazi rimasti con l'impasto bianco e appena avrete finito questa operazione potrete sfilare gli anelli.
L'impasto rimarrà perfettamente separato.
Cuocete il primo disco a 200 °C per 10 minuti e ripetete l'operazione usando la stessa teglia, imburrandola e partendo con l'impasto del colore inverso a quello che avete usato prima.





In tutto dovrete fare tre dischi come da foto e sovrapporli così:


Farcite con la crema che più vi piace, io ho optato per la crema al cioccolato e la crema al latte!!
Appena avrete finito preparate la ganache scaldando la panna, aggiungendo il cioccolato a pezzi e mescolando fino al completo scioglimento. La ganache va messa in frigo per qualche per in modo che si possa solidificare e così poter essere spatolata sopra la torta.

Ecco i Muffin con crema al latte colorata per la festa QUI la ricetta!






giovedì 8 novembre 2012

CAKE POPS



Ciao Bloggerine/i come state?? Io mi sento uno straccio, sarà che sono reduce da una influenza che mi ha lasciato tosse a gogo, sarà che anche se c'è il sole il freddo diventa tagliente giorno dopo giorno e il buon umore lo ha portato via l'estate già da un pò!! L'unica cosa che mi solleva sono le foto scattate oggi, merito della mia nuova fotocamera NIKON D3100, una reflex che, se saputa usare, può dare enormi soddisfazioni ed io purtroppo ancora ho tanto da imparare.
E' ovvio che bisogna studiarla e provare e riprovare, ma la fotocamera, per quelle imbranate come me, ha una funzione guida che ti aiuta a scegliere le impostazioni migliori in base alla foto che vuoi fare, anzi diciamo che fa tutto lei e così imparo anche qualcosina in più
Logico che l'impostazione manuale è tutt'altra....ma prima o poi mi ci metto ben bene, studio e voglio capire tutto quello che c'è da capire; forse non sarò mai una fotografa ma qualcosa di sicuro imparerò.

I dolcetti di oggi sono facilissimi da fare e così buoni che i bimbi ne andranno matti!!
Nascono dall'esigenza di riciclare il pan di spagna avanzato dai ritagli delle torte fatte con la pasta di zucchero, un'idea direi fantastica!!!
Io per esempio ho avuto l'idea di legare due fogli A4 stampati con alcuni disegni da colorare, confezionare il cake pop e legare il tutto con un nastrino, in effetti è un modo carino per ringraziare i bambini che parteciperanno ai compleanni dei vostri figli e siccome noi festeggeremo tra poco il compleanno del mio nipotino abbiamo pensato di farne tanti tanti da regalare ai partecipanti.



CAKE POPS

  • Pan di Spagna ( o savoiardi)
  • marmellata di albicocche, fragole ect.. ( nutella, miele)
  • Cioccolato fondente e a latte
  • Codette colorate
  • Gocce di cioccolata
  • Samurai
INGREDIENTI:

Inserire il pan di spagna mixer e ridurli in briciole. Se non avete voglia di fare il pan di spagna comprate una confezione di savoiardi e sempre aiutandovi con il mixer tritateli finemente.
 Aggiungere qualche cucchiaio di miele o di nutella o la marmellata ed iniziare ad impastare con le mani. L'impasto vede risultare morbido ma consistente in modo da consentirvi di fare delle palline.
Fate le palline e mettetele in freezer per almeno 1 paio di ore, questo vi aiuterà a far aderire bene la pallina allo stecco.
Sciogliere il cioccolato fondente in misura uguale a quello a latte, cercate di usare una ciotolina alta nei bordi in modo da immergere la pallina.
Trascorso il tempo di riposo, prendete i samurai infilzate le palline

e immergetele nel cioccolato fuso, cospargete di codette colorate e usando una base di polistirolo mettete ad asciugare.
Io per esempio ho confezionato così:


Per decorare i cake pops potete usare anche il cocco grattugiato e disidratato, granella di zucchero, frutta secca in granella, frutta candita ect ect.


sabato 3 novembre 2012

Crema pasticcera alla Nutella


Buongiorno!! Finalmente riesco a pubblicare un'altra ricetta...avrei voluto farvi una foto golosa ma al momento sono sprovvista di fotocamera visto che l'ho venduta per comprare, finalmente, una fantastica reflex...Per chi fosse interessato l'ho acquistata in un sito nuovissimo che ha dei prezzi concorrenziali  ecco il link http://www.fornitureconti.it e tra pochissimi giorni mi arriverà a casa, spero mi dia delle soddisfazioni e spero di imparare il più possibile!!
Passiamo alla crema!!

Buona, buonissima direi ..... quel tocco in più che rende ogni cosa magica, ci fa ritornare bambini quando pane casereccio e Nutella erano la merenda della mattina e perchè non farcirci una bella torta????
 Beh, spalmata così la Nutella rischia di avere una consistenza, per così dire, da panino, ma se ne facciamo una buonissima crema allora tutto cambia.
Bene, vediamo come procedere!

INGREDIENTI:
  • 500 GR DI LATTE
  • 60 GR DI AMIDO
  • 4 TUORLI
  • 1 BUSTINA DI VANILLINA
  • 90 GR DI ZUCCHERO
  • 160 GR DI NUTELLA
  • 1 cucchiaio di panna montata
Procedimento:
In una casseruola sciogliere la vanillina, l'amido, lo zucchero e le uova in poco latte mescolando. Aggiungere il restante latte e mescolare fino a che si sarà addensato completamente.
A questo punto dobbiamo inserire la Nutella che mescoleremo energicamente con la frusta fino a quando non si sarà ben amalgamata al composto.
Quando la crema sarà ben fredda aggiungere un cucchiaio di panna e mescolare fino a che tutti i grumi saranno spariti.
In quella che vedete qui la panna non l'ho aggiunta perchè era ancora calda.
Vi ricordo che la panna è facoltativa  e che la crema si può lasciare anche così, ma quando sarà completamente fredda dovrete mescolarla con le fruste elettriche per qualche minuto per renderla nuovamente cremosa.






mercoledì 24 ottobre 2012

Super Ciambella al cioccolato glassata



Non è la classica ciambella, ma qualcosa di più goloso, compatta ma che si sbriciola in bocca, una ciambellina che è ottima per colazione ma con la ganache sopra diventa un buonissimo dessert da portare ad amici e parenti, magari accompagnata da un ricciolo di crema al latte o al cioccolato.
Io vi consiglio di farla, anche perchè avendo il cioccolato come ingrediente e non il cacao ha un gusto irresistibile, poi mi direte!

INGREDIENTI:

  • 275 GR DI ZUCCHERO
  • 120 GR DI CIOCCOLATO FONDENTE
  • 250 GR DI FARINA 00
  • 50 GR DI FRUMINA
  • 150 DI MARGARINA 
  • 150 GR DI LATTE
  • 4 UOVA
  • 1 BUSTINA DI LIEVITO
  • 1 BUSTINA DI VANILLINA
  • 1 PIZZICO DI SALE
GANACHE AL CIOCCOLATO FONDENTE:

  • 100 GR DI CIOCCOLATO FONDENTE (OPPURE 50% FONDENTE-50% AL LATTE)
  • 100 GR DI PANNA
PER LA DECORAZIONE:
  • GRANELLA DI ZUCCHERO
PROCEDIMENTO:

In una terrina sbattere le uova e lo zucchero fino a che diventino spumosi, aggiungere il latte e mescolare, sciogliere il cioccolato con la margarina far raffreddare un pò ed aggiungerlo alle uova, latte e zucchero.
Con la fruste in movimento inserire le due farine che avremmo miscelato col il lievito e con la vanillina ed un pizzico di sale.
Mescolare ottenendo un impasto senso e cremoso che rovesceremo in una teglia con il buco e cuoceremo 30 minuti a 180 °C facendo la prova stecchino.

PER LA GANACHE:
Scaldare la panna portandola quasi a bollore, inserire il cioccolato rotto a quadretti e mescolare fino a che si sarà sciolto.
Versare sopra la ciambella.


Con questa ricetta partecipo al contest Pret a manger


Aggiungi didascalia


PANCAKE colazione all'americana



Di tanto in tanto mi stuzzica l'idea di trovarmi catapultata in luoghi diversi dal mio...questa è stata una delle mattine in cui presa dalla voglia di una vera colazione al'americana mi sono cimentata con le pancakes.
Sono semplicissimi da fare ed anche molto buone! Non le avevo mai mangiate ma ricordano il sapore delle crepes solo che sono molto più alte grazie al lievito per dolci che hanno come ingrediente.
Il segreto sta nel prepararli qualche ora prima o addirittura un giorno prima e riporle in frigo perchè l'impasto deve riposare.
La ricetta è della insuperabile Nigella che mi piace tantissimo, anche se delle volte fa piatti che onestamente non replicherei, io adoro molto i classici piatti italiani ed è difficile che mi cimenti con ricette straniere, mi devono proprio colpire.
La Pancake l'ho fatta con metà farina integrale farcita con marmellata di fragole.

INGREDIENTI:

  • 112 FARINA 00
  • 112 FARINA INTEGRALE
  • 1 BUSTINA DI LIEVITO
  • 2 CUCCHIAI DI ZUCCHERO
  • 2 UOVA
  • 300 ML DI LATTE
  • 1 BUSTINA DI VANILLINA
PER LA FARCITURA:
  • Marmellata di Fragole
PROCEDIMENTO:

In una ciotola inserire la farina, il lievito e la vanillina, versare il latte e rompere le due uova mescolando fino ad ottenere una pastella omogenea.
Versare l'impasto aiutandosi con un mestolo in un padellino dove abbiamo precedentemente sciolto una noce di burro. Cuocere fino a che nella superficie non compariranno le prime bolle quindi rigirare.
Farcire con Nutella, marmellata, sciroppo d'acero o miele.

martedì 23 ottobre 2012

Pinguini stuzzicosì


Salve gente, questo post mi entusiasma perchè con poco si riescono a creare cose da lasciare tutti a bocca aperta!! E' un secolo che volevo fare questa ricetta, dire ricetta è anche troppo perchè diciamo che se si hanno tutti gli ingredienti si devono solo montare, non vanno cotti, sbattuti, spremuti...basta munirsi di tanta pazienza e iniziare a comporre i pezzi.
Sono degli ottimi stuzzichi da accompagnare a salumi vari e sono molto carini, sembrano dei soldatini tutti in fila, che dire... chapeau a chi li ha inventati .

INGREDIENTI:
  • OLIVE NERE denocciolate
  • MOZZARELLA 
  • CAROTE
  • stuzzicadenti
PROCEDIMENTO:

Pelare una carota e tagliare tante rotelline dello spessore di 2 mm.
Ad ogni rotellina di carota bisogna fare un taglietto a V, quelli saranno i piedini del nostro pinguino.
Con il pezzo di carota che ci è avanzata facciamo il becco. Io la taglio ulteriormente in due e la inserisco nel buchino della prima oliva.
Poi prendo una seconda oliva e faccio un taglio solo da una parte, inserisco la mozzarella e richiudo.
A questo punto inserisco uno stuzzicadenti nella prima oliva dove ho messo il becco fatto con la carota, inserisco l'oliva con la mozzarella e poggio tutto sulla rondella di carota.

AGGIUNGO FOTO DELLA MIA BANDIERINA CARS FAI DA TE!


martedì 16 ottobre 2012

MUFFIN SOFFICISSIMI AL DOPPIO CIOCCOLATO

                                         



                   
                                     
Questa ricetta è frutto di un mix di ricette viste sul web, ho aggiunto e tolto fino a creare la mia personale super ricetta che mi ha soddisfatto al 100% e che rifarò sempre.
I muffin finalmente sono soffici soffici, non induriscono come quelli che ho provato fino ad oggi e con la crema al cioccolato sopra non sono solo fantastici da vedere,lo spuntino pomeridiano ideale per voi o per i vostri bambini, finalmente gli darete una merenda sanissima oltre che deliziosa e abbandonerete tutte quelle merendine confezionate!!
La mia personale opinione è che somigliano a quelli che si comprano negli autogrill anzi sono ancora megliooooooo, PROVATELI E NON VE NE PENTIRETE!

Eccola la mia personale ricetta PERFETTA:

INGREDIENTI:
  • 200 GR DI ZUCCHERO
  • 160 GR DI FARINA 00
  • 60 GR DI FRUMINA
  • 70 GR DI OLIO DI SEMI ( OPPURE BURRO O MARGARINA)
  • 50 GR DI CACAO
  • 3 UOVA
  • 200 GR DI YOGURT BIANCO MAGRO SENZA ZUCCHERO
  • 1 BUSTINA DI LIEVITO
  • 1 BUSTINA DI VANILLINA
  • 1 PIZZICO DI SALE
  • 1 PIZZICO DI BICARBONATO
CREMA AL CIOCCOLATO:
  • La ricetta la trovate QUI

PROCEDIMENTO:

In una terrina sbattere le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti.
In un altra ciotola unire farina 00, la fecola, il lievito, la vanillina, il cacao, un pizzico di sale e il bicarbonato.
Unire alle uova e zucchero lo yogurt e l'olio di semi e mescolare bene.
Aggiungere le farine precedentemente mescolate dando un'amalgamata veloce fino a completo assorbimento ma cercando di non mescolare per troppo tempo ( si dice che il segreto della morbidezza dei muffin stia proprio nel non mescolarli troppo).
Versare negli stampi, devono essere pieni quasi fino all'orlo così si formerà la cupoletta.

Considerate che è un'impasto denso e che potete benissimo prenderlo con un cucchiaio.

Cuocete a 180°C per 20 minuti.

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI ricette sbagliate











Ricevi le mie ricette per e-mail

Qualcosa di me..

La mia foto
Sono una piccola donnina classe 1979, siciliana di nascita amo tantissimo la cucina...il mio sogno è aprire una piccola trattoria ma so bene che lì non sono permessi sbagli e allora intanto faccio pratica nella mia casetta emiliana dove tra farina, uova e zucchero creo i miei piatti...amo moltissimo fare i dolci, ma non tanto mangiarli. Forse un giorno chissà anche io potrò realizzare uno dei miei sogni...del resto non è mai troppo tardi!