venerdì 11 novembre 2011

Impanate o Scacciate


La Scacciata ( nel siracusano) o Impanata (nel catanese) è una pasta di pane farcita con spinaci  e patate, con aggiunta di spezie e odori che la rendono saporita.
Ci sono tanti modi per fare il ripieno, nel siracusano ad esempio la farcitura viene fatta con la bietola selvatica detta in dialetto siciliano "Anciti" che gli avi raccoglievano nei campi in quanto cresceva spontanea e che i nostri nonni raccolgono tutt'oggi, ma noi che abitiamo al nord italia usiamo gli spinaci.
Questa è la nostra cucina povera che ha dato via a delle tradizioni popolari che rimangono ancora in vita e noi stasera abbiamo rispettato la tradizione!! 
Per San Martino si aprono le botti, di cuoce la salsiccia sul fuoco rovente e si mangiano le impanate....e poi per concludere la ricca cena si fanno le zeppole o crespelle in dialetto " i zippuli" o i "crispeddi"! 
Vediamo come si fanno le Impanate!


INGREDIENTI:

Per l'impasto:
  • 1 kg di farina di grano duro o farina 0
  • 1 cucchiaio raso di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 panetto di lievito di birra
  • Olio extravergine d'oliva
  • 750 gr di acqua ( 500 gr se usate la farina 00)
Per la farcitura:

  • 1 kg di spinaci
  • 2 cipolle
  • 1,5 kg di patate
  • pomodoro secco
  • capperi
  • salsiccia
Per la farcitura:
Lavare le patate e tagliarle a piccoli tocchetti abbastanza sottili e disponiamole in una ciotola con acqua e sale.
Lavare accuratamente gli spinaci quindi tagliarli a listarelle non troppo sottili e metterli in un recipiente capiente.
Tagliare anche la cipolla e aggiungerla agli spinaci.
A questo punto prendiamo una manciata di sale fino e disponiamolo sugli spinaci e cipolle e mescoliamo cosichè 
il sale possa spargersi per bene.
Dopo una mezz'ora riprendiamo gli spinaci e la cipolla e iniziamo a strizzare, vedremo che perderanno tantissima acqua.
A questo punto aggiungiamo le patate dopo averle scolate, il pomodoro secco a pezzettini, i capperi tagliati al coltello e la salsiccia.

L'impasto:
Impastare tutti gli ingredienti come per fare il pane fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.
Ricavare dei pezzi di gr 200 ciascuno e metterli a lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio, 1 ora / 1 ora e mezza circa.

PROCEDIMENTO:
Con un mattarello stendere il panetto non troppo sottile altrimenti potrebbe fucarsi e inserire il ripieno , aggiungere un filo l'olio d'oliva e chiudere a mezza luna sigillando facendo un piccolo bordino come nella foto.
Adagiamo in teglie già oleate e passiamo con le mani dell'olio per ungere la superficie delle impanate, bucherelliamo con una forchetta e cuociamo a 180°C per 45 minuti.
Se l'impanata si dovesse dorare prima del tempo 
abbassare il forno a 170°C , la cottura dipenderà
dal tipo di forno che avete.

P.S.   Il ripieno va messo a crudo perchè cuocerà
dentro l'involucro del nostro impasto!

BUON APPETITO!


2 commenti:

  1. Sono catanese ed a catania si chiamano scacciate non impanate... informatevi prima di dire eresie grazie.

    RispondiElimina
  2. IN EFFETTI A SIRACUSA SI DICONO IMPANATE

    RispondiElimina

Se hai lasciato un commento significa che la mia ricetta ti ha colpito....allora mi raccomando provala!!!

venerdì 11 novembre 2011

Impanate o Scacciate


La Scacciata ( nel siracusano) o Impanata (nel catanese) è una pasta di pane farcita con spinaci  e patate, con aggiunta di spezie e odori che la rendono saporita.
Ci sono tanti modi per fare il ripieno, nel siracusano ad esempio la farcitura viene fatta con la bietola selvatica detta in dialetto siciliano "Anciti" che gli avi raccoglievano nei campi in quanto cresceva spontanea e che i nostri nonni raccolgono tutt'oggi, ma noi che abitiamo al nord italia usiamo gli spinaci.
Questa è la nostra cucina povera che ha dato via a delle tradizioni popolari che rimangono ancora in vita e noi stasera abbiamo rispettato la tradizione!! 
Per San Martino si aprono le botti, di cuoce la salsiccia sul fuoco rovente e si mangiano le impanate....e poi per concludere la ricca cena si fanno le zeppole o crespelle in dialetto " i zippuli" o i "crispeddi"! 
Vediamo come si fanno le Impanate!


INGREDIENTI:

Per l'impasto:
  • 1 kg di farina di grano duro o farina 0
  • 1 cucchiaio raso di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 panetto di lievito di birra
  • Olio extravergine d'oliva
  • 750 gr di acqua ( 500 gr se usate la farina 00)
Per la farcitura:

  • 1 kg di spinaci
  • 2 cipolle
  • 1,5 kg di patate
  • pomodoro secco
  • capperi
  • salsiccia
Per la farcitura:
Lavare le patate e tagliarle a piccoli tocchetti abbastanza sottili e disponiamole in una ciotola con acqua e sale.
Lavare accuratamente gli spinaci quindi tagliarli a listarelle non troppo sottili e metterli in un recipiente capiente.
Tagliare anche la cipolla e aggiungerla agli spinaci.
A questo punto prendiamo una manciata di sale fino e disponiamolo sugli spinaci e cipolle e mescoliamo cosichè 
il sale possa spargersi per bene.
Dopo una mezz'ora riprendiamo gli spinaci e la cipolla e iniziamo a strizzare, vedremo che perderanno tantissima acqua.
A questo punto aggiungiamo le patate dopo averle scolate, il pomodoro secco a pezzettini, i capperi tagliati al coltello e la salsiccia.

L'impasto:
Impastare tutti gli ingredienti come per fare il pane fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.
Ricavare dei pezzi di gr 200 ciascuno e metterli a lievitare in un luogo caldo fino al raddoppio, 1 ora / 1 ora e mezza circa.

PROCEDIMENTO:
Con un mattarello stendere il panetto non troppo sottile altrimenti potrebbe fucarsi e inserire il ripieno , aggiungere un filo l'olio d'oliva e chiudere a mezza luna sigillando facendo un piccolo bordino come nella foto.
Adagiamo in teglie già oleate e passiamo con le mani dell'olio per ungere la superficie delle impanate, bucherelliamo con una forchetta e cuociamo a 180°C per 45 minuti.
Se l'impanata si dovesse dorare prima del tempo 
abbassare il forno a 170°C , la cottura dipenderà
dal tipo di forno che avete.

P.S.   Il ripieno va messo a crudo perchè cuocerà
dentro l'involucro del nostro impasto!

BUON APPETITO!


2 commenti:

  1. Sono catanese ed a catania si chiamano scacciate non impanate... informatevi prima di dire eresie grazie.

    RispondiElimina
  2. IN EFFETTI A SIRACUSA SI DICONO IMPANATE

    RispondiElimina

Se hai lasciato un commento significa che la mia ricetta ti ha colpito....allora mi raccomando provala!!!

Ricevi le mie ricette per e-mail

Qualcosa di me..

La mia foto
Sono una piccola donnina classe 1979, siciliana di nascita amo tantissimo la cucina...il mio sogno è aprire una piccola trattoria ma so bene che lì non sono permessi sbagli e allora intanto faccio pratica nella mia casetta emiliana dove tra farina, uova e zucchero creo i miei piatti...amo moltissimo fare i dolci, ma non tanto mangiarli. Forse un giorno chissà anche io potrò realizzare uno dei miei sogni...del resto non è mai troppo tardi!