martedì 3 gennaio 2012

Torta fritta o gnocco fritto



La torta fritta o gnocco fritto è un antipasto tipico dell'Emilia Romagna. La cosa fondamentale
è che quando lo friggete si crei "la pancia "così da poter essere riempita da salumi vari.
Infatti è un antipasto che si sposa bene con i salumi e formaggi.
La ricetta l'ho trovato nel sito della trattoria:" il Cavallo", una tortafirtteria della 
provincia di Parma dove offrono torta fritta di tutti i tipi e con vari ripieni , ovviamente 
io ci ho già mangiato e posso assicurare che è davvero buonissima!!
Sembra facile a prima vista, perchè penserete che sia solo pasta di pane fritta
ma quando inizierete a friggerla capirete che ci vuole davvero un pò di impegno
e pazienza per farla davvero buona!

INGREDIENTI:

Ingredienti:Farina tipo 00
Acqua
Purea di patate
Latte
Uova
Lievito di birra
Sale



gr 950
gr 290
gr 100
gr 100
N.  1
gr 30
gr 25



- Olio o strutto per friggere

Procedimento:

Riunire la farine in una terrina e formare una fontana dove metteremo
il lievito e il latte scaldato e inizieremo a scioglierlo, poi aggiungeremo 
tutti gli altri ingredienti. Facciamo attenzione che la patata va resa in purea 
e aggiunta all'impasto.
Inizieremo ad impastare fino ad ottenere un composto
liscio e sodo, tipo pasta del pane. Lasciamo lievitare il tutto fino al raddoppio 
ci vorrà circa un ora in ambiante tiepido.
Con la macchina della pasta tirare un sfoglia, se vogliamo uno gnocco croccante
la sfoglia sarà di circa 4 mm, se vogliamo uno gnocco morbido lo tireremo 
a 6/7 mm. Il mio consiglio è di fare delle strisce e lasciarle lievitare ancora
almeno per 15 minuti  altrimenti non si gonfierà e non formerà la classica
 pancia tipica della torta fritta. Dalle strisce dovrete ricavare dei rettangoli
o rombi che friggerete in olio o strutto bollente.




7 commenti:

  1. Tantissimi auguri di Buon Anno!!!
    Grazie per l'indicazione del contest sul radicchio, provvedo,ti riferivi a Sale e coccole?
    Ti sono venuti benissimo questi gnocchi fritti, non deve essere per niente facile creare la pancia!!!
    Baci

    RispondiElimina
  2. Bhe come cura disintossicante dopo le feste, queste vanno bene !!!! ahahahahahaah scherzo,le devo fare perchè sono sicura che sono ottime..

    RispondiElimina
  3. Buonissimo...è uno di quei cibi con il quale posso farmi male....auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  4. fantastico chiamalo come vuoi ma è una prelibatezza

    RispondiElimina
  5. Siiiiiiiiiii, è ottimo lo faccio pure io, ma senza il purè; la prossima volta provo, grazie Flò!!!!!

    RispondiElimina
  6. Mamma mia, lo gnocco fritto! Spettacolare con il battuto di lardo...

    RispondiElimina

Se hai lasciato un commento significa che la mia ricetta ti ha colpito....allora mi raccomando provala!!!

martedì 3 gennaio 2012

Torta fritta o gnocco fritto



La torta fritta o gnocco fritto è un antipasto tipico dell'Emilia Romagna. La cosa fondamentale
è che quando lo friggete si crei "la pancia "così da poter essere riempita da salumi vari.
Infatti è un antipasto che si sposa bene con i salumi e formaggi.
La ricetta l'ho trovato nel sito della trattoria:" il Cavallo", una tortafirtteria della 
provincia di Parma dove offrono torta fritta di tutti i tipi e con vari ripieni , ovviamente 
io ci ho già mangiato e posso assicurare che è davvero buonissima!!
Sembra facile a prima vista, perchè penserete che sia solo pasta di pane fritta
ma quando inizierete a friggerla capirete che ci vuole davvero un pò di impegno
e pazienza per farla davvero buona!

INGREDIENTI:

Ingredienti:Farina tipo 00
Acqua
Purea di patate
Latte
Uova
Lievito di birra
Sale



gr 950
gr 290
gr 100
gr 100
N.  1
gr 30
gr 25



- Olio o strutto per friggere

Procedimento:

Riunire la farine in una terrina e formare una fontana dove metteremo
il lievito e il latte scaldato e inizieremo a scioglierlo, poi aggiungeremo 
tutti gli altri ingredienti. Facciamo attenzione che la patata va resa in purea 
e aggiunta all'impasto.
Inizieremo ad impastare fino ad ottenere un composto
liscio e sodo, tipo pasta del pane. Lasciamo lievitare il tutto fino al raddoppio 
ci vorrà circa un ora in ambiante tiepido.
Con la macchina della pasta tirare un sfoglia, se vogliamo uno gnocco croccante
la sfoglia sarà di circa 4 mm, se vogliamo uno gnocco morbido lo tireremo 
a 6/7 mm. Il mio consiglio è di fare delle strisce e lasciarle lievitare ancora
almeno per 15 minuti  altrimenti non si gonfierà e non formerà la classica
 pancia tipica della torta fritta. Dalle strisce dovrete ricavare dei rettangoli
o rombi che friggerete in olio o strutto bollente.




7 commenti:

  1. Tantissimi auguri di Buon Anno!!!
    Grazie per l'indicazione del contest sul radicchio, provvedo,ti riferivi a Sale e coccole?
    Ti sono venuti benissimo questi gnocchi fritti, non deve essere per niente facile creare la pancia!!!
    Baci

    RispondiElimina
  2. Bhe come cura disintossicante dopo le feste, queste vanno bene !!!! ahahahahahaah scherzo,le devo fare perchè sono sicura che sono ottime..

    RispondiElimina
  3. Buonissimo...è uno di quei cibi con il quale posso farmi male....auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  4. fantastico chiamalo come vuoi ma è una prelibatezza

    RispondiElimina
  5. Siiiiiiiiiii, è ottimo lo faccio pure io, ma senza il purè; la prossima volta provo, grazie Flò!!!!!

    RispondiElimina
  6. Mamma mia, lo gnocco fritto! Spettacolare con il battuto di lardo...

    RispondiElimina

Se hai lasciato un commento significa che la mia ricetta ti ha colpito....allora mi raccomando provala!!!

Ricevi le mie ricette per e-mail

Qualcosa di me..

La mia foto
Sono una piccola donnina classe 1979, siciliana di nascita amo tantissimo la cucina...il mio sogno è aprire una piccola trattoria ma so bene che lì non sono permessi sbagli e allora intanto faccio pratica nella mia casetta emiliana dove tra farina, uova e zucchero creo i miei piatti...amo moltissimo fare i dolci, ma non tanto mangiarli. Forse un giorno chissà anche io potrò realizzare uno dei miei sogni...del resto non è mai troppo tardi!